26 FEB 2002

Antimafia: Dibattito sulla programmazione dei lavori della Commissione

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 19 ore 4 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Dibattito sulla programmazione dei lavori della Commissione.

Registrazione audio di "Antimafia: Dibattito sulla programmazione dei lavori della Commissione", registrato martedì 26 febbraio 2002 alle 00:00.

La registrazione audio ha una durata di 19 ore e 4 minuti.
  • Comunicazioni del Presidente

    Il Presidente comunica che l'Ufficio di Presidenza integrato dai rappresentanti dei Gruppi, nella riunione del 19 febbraio, ha deliberato di sottoporre alla Commissione la proposta di costituzione dei Comitati di lavoro, di cui all'ordine del giorno.<br>Nella stessa riunione, l'Ufficio di Presidenza ha altresì deliberato di conferire l'incarico di consulenza (ai sensi dell'art. 6 della legge istitutiva e dell'art. 25 del Regolamento interno) al generale di brigata Mario Iannelli, che garantirà il collegamento fra il Comando Generale della Guardia di Finanza e la Commissione.<br>Con riferimento alla programmazione dei lavori della Commissione, il Presidente rende noto che è stata calendarizzata per martedì 5 marzo alle ore 10,30 l'audizione del Procuratore nazionale antimafia, dottor Vigna, con eventuale prosecuzione il 12 marzo.<br>Infine, comunica che sono giunti documenti, il cui elenco è in distribuzione, e che sono acquisiti agli atti dell'inchiesta. <br>Indice degli interventi<br>La seduta comincia alle 10h40<br>Presidenza del Presidente <strong>Roberto Centaro</strong><br>
    0:00 Durata: 1 min 24 sec
  • Emiddio Novi (FI)

    Il senatore Novi interviene per richiamare l'attenzione sull'omicidio, avvenuto in provincia di Caserta, di un rappresentante del sindacato autonomo dei venditori ambulanti, il quale da tempo aveva denunciato infiltrazioni camorristiche all'interno dei mercati della Campania. Chiede che la Commissione segnali al Ministro dell'Interno la grave situazione di illegalità diffusa in provincia di Caserta, dove le istituzioni risultano assenti.<p>Il Presidente preannuncia che nella riunione dell'Ufficio di Presidenza che si terrà al termine della seduta verranno stabilite le date di un sopralluogo della Commissione in Campania ed assicura che rappresenterà al prefetto e al Ministro dell'Interno la gravità dei fatti segnalati. <br>
    0:01 Durata: 4 min 53 sec
  • Giuseppe Lumia (DS-U) - Alberto Gaetano Maritati (DS-U)

    Ha quindi la parola il deputato Lumia, il quale chiede che la Commissione avvii un'indagine sui fatti di Monreale, prevedendo l'audizione del Presidente della Regione Sicilia. Richiamandosi poi alla polemica sul ruolo dell'associazione «Libera», chiede che dalla Commissione promani un indirizzo chiaro al Ministero della pubblica istruzione circa il valido e proficuo contributo di «Libera» nell'ambito dell'educazione alla legalità nelle scuole. Condivide infine la gravità della vicenda di Caserta.<p>Il senatore MARITATI si associa. <br>
    0:06 Durata: 17 ore 5 min
  • Nitto Francesco Palma (FI)

    Il deputato Palma, in merito all'esclusione dell'associazione «Libera», osserva che la valutazione è stata assunta da un comitato di tecnici nominati dal precedente Governo. <br>
    0:17 Durata: 7 min 30 sec
  • Ottaviano Del Turco (Misto-SDI)

    Il senatore Del Turco propone di acquisire gli atti inerenti i fatti di Caserta e dichiara di aver apprezzato la dichiarazione del Presidente Centaro sulla incomprensibile esclusione dell'associazione «Libera». <br>
    0:24 Durata: 2 min 26 sec
  • Nichi Vendola (RC)

    Il deputato Vendola a sua volta sollecita un'attenzione particolare per la situazione di Caserta e chiede altresì di acquisire notizie dagli uffici giudiziari pugliesi in merito a indagini circa la possibile confluenza fra organizzazioni mafiose e organizzazioni terroristiche. <br>
    0:27 Durata: 2 min 38 sec
  • Giovanni Burtone (MARGH-U)

    Il deputato Burtone esprime, a nome del Gruppo della Margherita-DL-L'Ulivo, solidarietà all'associazione «Libera» che ha svolto con coraggio un ruolo significativo nella lotta alla droga e alla mafia. <br>
    0:29 Durata: 4 min 32 sec
  • Filippo Misuraca (FI)

    Il deputato Misuraca condivide la proposta di audire il Presidente della Regione Sicilia. <br>
    0:34 Durata: 4 min 8 sec
  • Giuseppe Nocco (FI)

    Il senatore Nocco suggerisce di rinviare l'esame di merito delle vicende sollevate. <br>
    0:38 Durata: 2 min 33 sec
  • Carlo Vizzini (FI)

    Il senatore Vizzini sul caso «Libera» chiede di rinviare la questione all'Ufficio di Presidenza, mentre sulla vicenda di Monreale, condivide la necessità di acquisire tutta la documentazione necessaria, per poter poi valutare se audire il Presidente della Regione Sicilia. <br>
    0:40 Durata: 4 min 57 sec
  • Luigi Bobbio (AN)

    Il senatore Bobbio condivide la priorità di una presenza della Commissione a Napoli e a Caserta. <br>
    0:45 Durata: 5 min 21 sec
  • Giovanni Battaglia (DS-U)

    Il senatore Battaglia si associa alla necessità di verificare i recenti fatti recenti di Monreale. <br>
    0:51 Durata: 3 min 41 sec
  • Lorenzo Diana (DS)

    Il deputato DIANA argomenta la necessità di un sopralluogo urgente nella provincia di Caserta.<br>(In seguito a un vivace scambio di commenti fra il senatore Novi e il deputato Diana, il Presidente, dopo aver richiamato entrambi a un comportamento consono ai lavori della Commissione, ne dispone l'allontanamento dall'Aula e sospende brevemente la seduta) <br>
    0:54 Durata: 6 min 40 sec
  • Fabrizio Fatuzzo (AN) - Presidente

    Il Presidente, dopo aver dato la parola al deputato Fatuzzo, il quale si associa alla richiesta di audizione dell'assessore Pellegrino per i necessari chiarimenti, ricorda che l'Ufficio di Presidenza convocato per le ore 13 provvederà a calendarizzare una serie di sopralluoghi ritenuti di prioritaria importanza, in particolare a Napoli e a Caserta, a Palermo, a Reggio Calabria. In merito alla questione di «Libera», nel ribadire il positivo apprezzamento dell'attività dell'associazione, rende noto che il ministro Moratti ha dichiarato di avere intenzione di procedere alla revisione dei criteri dell'accreditamento.<br>Passando all'ordine del giorno, auspica che in futuro la discussione possa sempre svolgersi con toni pacati. <br>
    1:01 Durata: 7 min 42 sec
  • Introduzione del Presidente

    Il Presidente ricorda che i Comitati di lavoro sono previsti dall'articolo 1, comma 3, della legge istitutiva, che li indica come articolazioni operative della Commissione nell'attività di carattere istruttorio e di acquisizione documentale.<br>L'Ufficio di Presidenza integrato dai rappresentanti dei Gruppi, nella riunione del 19 febbraio, ha deliberato di proporre alla Commissione (ex art. 8, comma 2, del Regolamento interno) i seguenti Comitati:<br>«I Comitato: sui collaboranti e sui testimoni di giustizia.<br>II Comitato: sulla presenza della criminalità organizzata in regioni diverse da quelle tradizionalmente interessate dal fenomeno mafioso.<br>III Comitato: sulle diverse forme di inquinamento mafioso nel settore degli appalti e delle opere pubbliche.<br>IV Comitato: sui traffici di natura economico-finanziaria e sulle misure patrimoniali e finanziarie di contrasto, nonché sull'utilizzazione dei beni confiscati.<br>V Comitato: sul racket e l'usura.<br>VI Comitato: sui processi di internazionalizzazione della criminalità organizzata, sui traffici internazionali e rapporti con le mafie estere e loro insediamento sul territorio nazionale.<br>VII Comitato: sulla questione minorile, con particolare riferimento ai fenomeni di sfruttamento dei minori e di utilizzazione degli stessi da parte della criminalità organizzata.<br>VIII Comitato: per i rapporti con gli Enti locali.<br>IX Comitato: sulla verifica della congruità della normativa sostanziale e processuale in tema di contrasto alla criminalità organizzata.<br>VIII Comitato: sul regime degli atti (previsto dagli articoli 21 e 23 del Regolamento interno, formula le proposte in tema di pubblicità della documentazione)».<br>Si propone infine l'istituzione dello Sportello per i rapporti col mondo della scuola e del volontariato.<br>Ricorda inoltre che l'Ufficio di Presidenza integrato ha altresì convenuto sulla necessità che il lavoro dei Comitati sia strettamente correlato all'attività e alle indicazioni della sede plenaria; che, nella prima fase operativa, concludano i lavori entro novembre del corrente anno, riferendo alla Commissione, anche ai fini della relazione annuale al Parlamento; che possano eventualmente essere rinnovati, riproposti o modificati sulla scorta delle indicazioni emerse nel corso dei lavori.<br>È altresì emersa l'esigenza di approfondire, mediante l'istituzione di un Comitato ristretto e a tempo, la vicenda della macellazione clandestina delle carni, con particolare riferimento alle indagini svolte in Sicilia.<p><strong>Si apre quindi il dibattito</strong>. <br><strong>Esame della proposta di costituzione dei comitati di lavoro di cui all'articolo 1, comma 3, della legge 19 ottobre 2001, n. 386</strong><br>
    1:09 Durata: 4 min 16 sec
  • Giuseppe Lumia (DS-U)

    Il deputato Lumia condivide la proposta sui comitati ma richiama anche l'attenzione sulla necessità di istituire un comitato sulle stragi di mafia, come emerso anche in sede plenaria. <br>
    1:13 Durata: 2 min 56 sec
  • Euprepio Curto (AN)

    Il senatore CURTO sottolinea la necessità di indagini approfondite sul contrabbando, istituendo un comitato ad hoc, nonché in materia di sicurezza delle carceri e regime ex 41-bis. <br>
    1:16 Durata: 4 min 51 sec
  • Nichi Vendola (RC)

    Il deputato Vendola, con riferimento al comitato sulle stragi, osserva che sarebbe opportuno stabilire criteri obiettivi e finalità di questo organismo, prima di istituirlo. Condivide l'approfondimento delle materie inerenti la restrizione penitenziaria dei boss mafiosi e lo scioglimento dei consigli comunali per infiltrazione mafiosa. <br>
    1:21 Durata: 5 min 13 sec
  • Luigi Bobbio (AN)

    Il senatore Bobbio apprezza la proposta di istituire un comitato sulla vicenda della macellazione abusiva, rilevando che il fenomeno riguarda tutto il Mezzogiorno d'Italia a causa dell'assoluta mancanza di controlli; esprime perplessità sulla istituzione di un comitato sulle stragi, paventando il rischio di un rallentamento dei lavori della Commissione almeno nella fase iniziale. <br>
    1:26 Durata: 2 min 39 sec
  • Nitto Francesco Palma (FI)

    Il deputato Palma condivide l'articolazione dei comitati e le osservazioni del deputato Vendola in merito ad una riflessione approfondita delle stragi degli anni '92-'93, prima di pervenire alla istituzione di uno specifico comitato. <br>
    1:29 Durata: 4 min 3 sec
  • Luigi Vitali (FI)

    Il deputato Vitali concorda con le indicazioni emerse in sede di Ufficio di Presidenza, anche se, a suo avviso, sarebbe opportuno una riduzione del numero dei comitati. <br>
    1:33 Durata: 4 min 51 sec
  • Alberto Gaetano Maritati (DS-U)

    Il senatore Maritati concorda con la proposta sui comitati in esame, ma sottolinea anche la necessità di un comitato in materia di stragi di mafia degli anni '90. <br>
    1:38 Durata: 3 min 26 sec
  • Luigi Peruzzotti (LNP)

    Il senatore Peruzzotti condivide l'articolazione dei comitati ed auspica che la Commissione entri al più presto nella fase operativa. <br>
    1:41 Durata: 2 min 5 sec
  • Nando Dalla Chiesa (Mar-DL-U)

    Il senatore DALLA CHIESA sollecita a sua volta l'individuazione di un ambito di lavoro specifico della Commissione sulla questione delle stragi di mafia. Il senatore Dalla Chiesa sollecita a sua volta l'individuazione di un ambito di lavoro specifico della Commissione sulla questione delle stragi di mafia. <br>
    1:43 Durata: 2 min 23 sec
  • Replica del Presidente

    Il Presidente, dopo aver fornito precisazioni e chiarimenti in merito alle materie di competenza dei comitati, propone che il problema delle carceri venga affrontato in sede plenaria, prevedendo le necessarie audizioni, salvo poi costituire, se necessario, un comitato ad hoc. Anche sul tema della ricerca dei latitanti, più volte emerso nel dibattito, esprime l'avviso che solo dopo l'audizione del Procuratore Nazionale Antimafia e dei responsabili delle forze di polizia, la Commissione avrà gli elementi per verificare se sia necessario istituire un comitato specifico. Quanto alla vicenda della macellazione clandestina delle carni, assicura che verrà richiesto alle procure distrettuali di far pervenire gli atti delle indagini, sui quali un commissario verrà incaricato di riferire alla Commissione. In merito allo scioglimento delle amministrazioni comunali per infiltrazione mafiosa, ritiene che la materia vada esaminata in sede plenaria. Parimenti, anche il tema delle stragi, per la sua particolare rilevanza e complessità, costituisce materia di riflessione dell'intera Commissione. Salvo ipotizzare di affidare ad un comitato ad hoc l'ulteriore attività istruttoria. <br>
    1:46 Durata: 8 min 19 sec
  • Alberto Gaetano Maritati (DS-U)

    Il senatore Maritati ribadisce il proprio convincimento circa la questione delle stragi di mafia. <br>
    1:54 Durata: 1 min 21 sec
  • Euprepio Curto (AN) - Presidente - Nichi Vendola (RC)

    <br>
    1:55 Durata: 2 min 27 sec
  • Nitto Francesco Palma (FI)

    <br>
    1:58 Durata: 3 min 25 sec
  • Marco Minniti (DS-U)

    Intervengono brevemente il deputato Minniti, che condivide l'ipotesi di lavoro illustrata dal Presidente e il senatore Florino che richiama l'attenzione anche sulla questione camorra e stragi. <br>
    2:01 Durata: 2 min 59 sec
  • Luigi Bobbio (AN)

    <br>
    2:04 Durata: 1 min 49 sec
  • Michele Florino (AN)

    La Commissione quindi approva la proposta di articolazione dei comitati di lavoro come illustrata dal Presidente, convenendo altresì che essi siano composti da non più di cinque membri.<br>La seduta termina alle 13h20. <br>
    2:06 Durata: 3 min 42 sec