21 MAG 2002

Euro: Audizione Duisenberg alla Commissione Affari Monetari dell'Europarlamento

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 3 ore 10 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Il Presidente della BCE ribadisce il richiamo al controllo sui salari, determinante per la stabilità dei prezzi e per il futuro economico dell'area-Euro.Bruxelles, 21 maggio 2002 - Ancora una volta il presidente della Banca Centrale Europea ribadisce al Parlamento la linea dell'istituto centrale della nuova moneta unica: massima vigilanza sulla stabilità dei prezzi, dal momento che l'inflazione non si è abbassata come previsto e che la crescita economica è stata inferiore alle attese, anche se in gran parte dovuti a fenomeni transitori.Da Duisenberg rinnovati anche i richiami agli stati membri: moderazione nella politica salariale, riforme strutturali ed osservanza del patto di stabilità.

  Ripresa gradualeIl presidente della Bce ha parlato di ripresa economica che "dovrebbe inizialmente procedere ad un passo graduale", mentre gli indicatori fanno pensare ad una incremento del Pil "di nuovo essere in linea con il potenziale crescita".

In sostanza per Duisenberg, i segnali di ripresa se potranno contare in "un ambiente internazionale più positivo" potranno "contribuire ad un graduale crescita economica", anche se - ha precisato - rimangono delle incertezze sulla effettiva entità di questa ripresa.Inflazione La vera preoccupazione della Bce, resta comunque, quella dei prezzi, dal momento che i recenti sviluppi nell'inflazione sono stati meno soddisfacenti di quanto ci si potesse aspettare alla fine dell'anno scorso, con la previsione di un'inflazione stabile al 2% che non si è realizzata.

In tal senso, Duisenberg promette "massima vigilanza" sulle evoluzioni dei fattori chiave che determinano l'andamento dei prezzi.

Controllo sui salari Soprattutto, però, Duisenberg ha voluto ribadire che le prospettive di stabilità dei prezzi dipendono largamente dalle politiche di  moderazione dei salari.

L'andamento dei salari - ha sottolineato - "è un fattore chiave non soltanto per mantenere la stabilità dei prezzi, ma anche per favorire la creazione di posti di lavoro e la crescita economica".

Un richiamo agli stati membri sul rispetto del Patto di Stabilità ed alle riforme strutturali, a partire da quella fiscale  è stato ribadito anche in questa circostanza:  se la politica monetaria contribuirà alle prospettive di crescita a lungo termine per l'area Euro, allo stesso tempo - ha concluso Duisenberg - "una maggiore flessibilità nel lavoro, mercati finanziari con sane politiche fiscali e moderazione dei salari contribuiranno a raggiungere l'obiettivo di mantenere la stabilità dei prezzi e creeranno condizioni stabili per incoraggiare l'occupazione".

leggi tutto

riduci

  • Introduzione

    <br>Indice
    0:00 Durata: 3 min
  • Tutta la conferenza

    0:00 Durata: 1 ora 35 min
  • Dichiarazione di Wim Duisenberg, Presidente della Banca Centrale Europea

    0:03 Durata: 13 min 27 sec
  • PiIa-Nora KAUPPI (PPE, Finlandia), relatrice per la relazione annuale 2001, sulla forza della ripresa economica

    <br>Domande dei MEPs e singole risposte di Wim Duisenberg
    0:16 Durata: 3 min 53 sec
  • Sul passaggio ad una politica monetaria più soft

    0:20 Durata: 4 min 32 sec
  • Sulla trasparenza della BCE

    0:24 Durata: 10 min 15 sec
  • Sulla politica degli Stati, degli imprenditori e dei sindacati: come accelererebbero l'inflazione

    0:35 Durata: 8 min 50 sec
  • Sui rischi di inflazione e sui rischi collegati alla questione dei salari; sui progressi sostanziali di produttività previsti da Duisenberg

    0:43 Durata: 5 min 29 sec
  • Sulla problematica dell'aumento dei prezzi; sulla data dell'introduzione dell'Euro (sarebbe stato meglio il primo giugno)

    0:49 Durata: 11 min 13 sec
  • L'importanza di un guadagno di produttività e sulla competitività del mercato

    1:00 Durata: 3 min 58 sec
  • Sugli effetti in Europa sui cambiamenti economici in America e sul ruolo della BCE

    1:04 Durata: 9 min 29 sec
  • Sui problemi della disoccupazione (se la si può definire solo strutturale) e la spinta inflattiva dell'Euro, in riferimento ai paesi che adotteranno l'Euro dopo

    1:14 Durata: 6 min 16 sec
  • Sulle iniziative prese dalla Commissione e sul suo ruolo, eventualmente rafforzato

    1:20 Durata: 6 min 17 sec
  • Sul rispetto del Patto di Stabilità e tutto ciò che vi è connesso

    <em>Il seguito della conferenza non è disponibile per l'interruzione della trasmissione sul canale satellitare EbS</em>
    1:26 Durata: 8 min 44 sec