17 DIC 2002

Vigilanza Rai: Seguito della discussione sulle modalità di attuazione della disciplina delle tribune politiche tematiche

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 52 min 1 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Seguito della discussione sulle modalità di attuazione della disciplina delle tribune politiche tematiche .

Registrazione audio di "Vigilanza Rai: Seguito della discussione sulle modalità di attuazione della disciplina delle tribune politiche tematiche", registrato martedì 17 dicembre 2002 alle 00:00.

La registrazione audio ha una durata di 52 minuti.
  • Presidente - Antonio Falomi (DS-U)

    Il Presidente ricorda che nella seduta del 3 dicembre il relatore, onorevole Caparini, aveva presentato il nuovo testo dal titolo «Comunicazione politica e i messaggi autogestiti nei periodi non interessati da campagne elettorali o referendarie». <br> Avverte che si passerà all'esame dei singoli articoli e dei relativi emendamenti. <br>Si passa all'esame dell'articolo 1. <br>Il senatore Falomi illustra gli emendamenti 1.1 e 1.2, entrambi diretti ad evitare che anche campagne elettorali per elezioni anche molto limitate possano determinare il blocco del ciclo delle trasmissioni di comunicazione politica.<p>Il relatore CAPARINI esprime parere favorevole. <br>Gli emendamenti 1.1 e 1.2, posti separatamente ai voti, sono approvati. <br>È altresì approvato l'articolo 1 del testo emendato. <p>Si passa all'esame dell'articolo 2. <br>Indice degli interventi<br>La discussione comincia alle 14h15<br>Presidenza del Presidente <strong>Claudio Petruccioli</strong>
    0:00 Durata: 4 min 59 sec
  • Mauro Betta (Aut)

    Il senatore Betta illustra gli emendamenti 2.1 e 2.2, osservando da un lato, che la soppressione dell'autonoma legittimazione a partecipare alle trasmissioni di comunicazione politica del Gruppo Misto della Camera e del Gruppo Misto del Senato determina una riduzione dei diritti di queste componenti del Parlamento, e dall'altro che i Presidenti dei Gruppi Misti della Camera e del Senato vengono a loro volta esautorati dall'Ufficio di presidenza della Commissione del diritto di individuare i partecipanti alle singole trasmissioni. <br>
    0:04 Durata: 35 sec
  • Davide Caparini (LNP)

    Il Relatore invita il presentatore a ritirare questi emendamenti. La scelta di considerare come un unico gruppo il Gruppo Misto della Camera dei deputati e quello del Senato non ha infatti altro scopo che quello di individuare esattamente quelle componenti dei suddetti Gruppi misti che, se e in quanto non abbiano altro titolo di legittimazione, possono partecipare alle trasmissioni di comunicazione politica; mentre attribuire all'Ufficio di presidenza l'individuazione delle componenti di gruppo che partecipano alle singole trasmissione ha lo scopo di poter definire anticipatamente il calendario del ciclo in modo da realizzare il contraddittorio.<br>Su proposta del Presidente l'esame degli articoli 2 e 8 viene accantonato, in modo da poter esaminare unicamente tutte le questioni afferenti alla partecipazione di componenti dei Gruppi Misti dopo aver concluso l'esame degli aspetti meno controversi.<br>Senza discussione è approvato l'articolo 3. <p>Si passa all'esame dell'articolo 4. <br>
    0:05 Durata: 5 min 49 sec
  • Paolo Gentiloni (MARGH-U)

    <br>
    0:11 Durata: 2 min 6 sec
  • Presidente

    <br>
    0:13 Durata: 2 min
  • Davide Caparini (LNP) - Presidente

    Il senatore Falomi illustra gli emendamenti 4.1 e 4.3, diretti ad attribuire alla sede integrata dai rappresentanti dei gruppi le funzioni dell'Ufficio di presidenza previste dal documento proposto dal relatore. <p>Il Relatore esprime parere favorevole ai due emendamenti illustrati dal senatore Falomi e sugli emendamenti 5.1 e 6.1, aventi analogo contenuto. <br>Illustra l'emendamento 4.2 che ha carattere formale. <br>Gli emendamenti 4.1, 4.2 e 4.3, posti ai voti sono approvati. È altresì approvato l'articolo 4 così come modificato. <p>Si passa all'esame dell'articolo 5. <br>
    0:15 Durata: 4 min 36 sec
  • Antonio Falomi (DS-U)

    Il senatore Falomi illustra l'emendamento 5.2, osservando che una delle principali cause della crisi di interesse e di visibilità che ha colpito nell'ultimo decennio le tribune politiche è sicuramente la scarsa notorietà e il basso peso politico dei partecipanti, mentre i leaders riservano la loro presenza a trasmissioni che non hanno carattere istituzionale. Egli ritiene perciò che, almeno per quanto riguarda la formula della conferenza stampa nella quale viene impegnata la linea politica generale di un partito, sia opportuno specificare che i soggetti partecipanti sono i leaders.<p>Il Relatore invita il senatore Falomi a ritirare l'emendamento. Egli condivide pienamente le motivazioni che hanno determinato la presentazione dell'emendamento, tuttavia nella formulazione proposta rischia di determinare diversi problemi. <br>Non solo infatti, a differenza di quanto avveniva in passato, le tipologie organizzative dei vari partiti e movimenti politici sono molto differenti fra di loro, cosicché l'identificazione del leader non è univoca come un tempo, quando il capo del partito era essenzialmente il segretario politico, ma occorre anche considerare che oggi molto più facilmente che in passato i leaders dei partiti hanno responsabilità di governo, e che la formulazione del regolamento delle tribune politiche tematiche approvata il 15 maggio si era richiesta quale condizione per individuazione dei partecipanti la qualità di parlamentare nazionale o europeo, e già questo solo fatto era sembrato ad alcune forze politiche come una limitazione intollerabile al loro diritto di indicare chi di volta in volta dovesse partecipare alle trasmissioni. <br>
    0:20 Durata: 54 sec
  • Giorgio Lainati (FI)

    <br>
    0:20 Durata: 1 min 45 sec
  • Maurizio Bertucci (FI)

    0:22 Durata: 1 min 34 sec
  • Davide Caparini (LNP)

    0:24 Durata: 1 min 18 sec
  • Giorgio Merlo (MARGH-U)

    0:25 Durata: 53 sec
  • Antonio Falomi (DS-U)

    0:26 Durata: 1 min 6 sec
  • Presidente

    0:27 Durata: 2 min 39 sec
  • Davide Caparini (LNP) - Antonio Falomi (DS-U)

    0:30 Durata: 1 min 9 sec
  • Presidente

    Dopo una discussione cui partecipano il senatore Falomi, il Relatore, i deputati Lainati, Gentiloni Silveri e Bertucci e il Presidente, su proposta di quest'ultimo, il senatore Falomi riformula l'emendamento come segue: <p>5.2 (nuovo testo) <br>Falomi <br>Al comma 1 le parole «al rappresentante di un soggetto politico di cui all'articolo 2» sono sostituite dalle altre «al leader di un soggetto politico di cui all'articolo 2 o, in caso di suo impedimento, ad un rappresentante da lui designato,». <p>Gli emendamenti 5.1 e 5.2 così modificati, posti separatamente ai voti, sono approvati. <br>È altresì approvato l'articolo 5 così emendato. <br>Si passa all'esame dell'articolo 6. <br>L'emendamento 6.1, posto ai voti è approvato. <br>È altresì approvato l'articolo 6 così emendato. <br>Senza discussione sono approvati gli articoli 7 e 9. <br>Si passa all'esame dell'articolo 10. <br>Il relatore illustra l'emendamento 10.1. <br>L'emendamento 10.1 è così approvato. <br>È altresì approvato l'articolo 10 così emendato. <br>Senza discussione sono approvati gli articoli 11, 12, 13 e 14. <br>Si passa all'esame degli emendamenti riferiti agli articoli 2 e 8, tutti relativi alla partecipazione delle componenti del Gruppo Misto della Camera dei deputati e del Gruppo Misto del Senato della Repubblica.
    0:31 Durata: 4 min 54 sec
  • Mauro Betta (Aut)

    <br>
    0:36 Durata: 1 min 4 sec
  • Presidente

    0:37 Durata: 1 min 26 sec
  • Oratore non annunciato - Presidente

    0:38 Durata: 1 min 36 sec
  • Davide Caparini (LNP)

    0:40 Durata: 3 min 44 sec
  • Antonio Falomi (DS-U) - Presidente

    0:44 Durata: 2 min 59 sec
  • Davide Caparini (LNP) - Presidente

    Dopo una discussione cui partecipano il deputato Gentiloni Silveri, il Relatore e il Presidente quest'ultimo, sottolineando come occorra comunque salvaguardare lo scopo, che può essere raggiunto solo attraverso un'organizzazione dei cicli da parte dell'Ufficio di presidente, di garantire per quanto possibile il contraddittorio, propone al senatore Betta di ritirare gli emendamenti 2.1, 2.2, 8.1, 8.2 e 8.4 e di trasformare l'emendamento 8.3 come segue: <br>Al comma 1, premettere il seguente: <br>«1. I presidenti del Gruppo Misto della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica individuano, secondo criteri che contemperino le esigenze di rappresentatività con quelle di pariteticità, le forze politiche diverse da quelle indicate all'articolo 2 ai punti a), b) e c) che partecipano alle trasmissioni di cui all'articolo 6 e 7 e che di volta in volta rappresenteranno il Gruppo Misto». <br>Il senatore Betta chiede di poter valutare la riformulazione proposta dal Presidente e chiede che la votazione degli articoli 2 e 8 e del testo nel suo complesso sia rinviata a domani. <br>Il Presidente accoglie la richiesta del senatore Betta e rinvia il seguito della discussione.
    0:47 Durata: 2 min
  • Mauro Betta (Aut) - Presidente

    La seduta termina alle 15h00.
    0:49 Durata: 2 min 55 sec