23 SET 2003

Radio Carcere: Il trattamento metadonico nel carcere di Salerno

[NON DEFINITO] | di Riccardo Arena - 00:00 Durata: 56 min 36 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 23 settembre 2003 - Appuntamento settimanale con Radio Carcere, rubrica a cura di Riccardo Arena.

Questa puntata è dedicata ad approfondire la situazione del carcere di Salerno.

Infatti, nei mesi scorsi, una delegazione radicale, composta da Marco Cappato, eurodeputato della Lista Bonino, Michele Capano, Maurizio Provenza e Sergio Rovasio, ha ripetutamente visitato questo carcere e ha denunciato la mancata somministrazione di metadone ai tossicodipendenti.

Nonostante vi sia una legge che ha disposto il passaggio di competenze per le cure mediche dal Ministero alle Regioni, nel carcere
salernitano le circa settanta persone detenute tossicodipendenti non ricevono nessun trattamento metadonico.

La triste realtà di questo carcere si ripete, purtroppo, a livello nazionale; emerge infatti un dato sconcertante, che dimostra come il carcere in Italia, oltre ad essere privazione della libertà, sia anche violazione del diritto alla salute: su circa 15.500 persone detenute tossicodipendenti, solo 1500 sono sottoposte a trattamento con il metadone; le altre o affrontano da sole la crisi da astinenza, o si procurano la droga in carcere.

In Campania nell'ultimo anno la situazione sembra migliorata, nelle carceri di Poggioreale e di Secondigliano esistono infatti medici che assistono regolarmente le persone detenute tossicodipendenti; in questo quadro di progressivo miglioramento, il carcere di Salerno è rimasto indietro.

Nel corso della trasmissione, si ascoltano le interviste al dottor Vincenzo Forcellino, responsabile del SERT di Salerno, ed al dottor Alfredo Stendardo, direttore del carcere di Salerno; c'è inoltre il contributo dell'assessore alle politiche sociali della Regione Campania, Adriana Buffardi.

Due i collegamenti telefonici previsti: con Marco Cappato, da Strasburgo, e con l'assessore alla Sanità della Regione Campania, Rosalba Tufano.

Il dottor Forcellino così motiva: «la casa circondariale, così come si rifornisce di altri farmaci presso la farmacia della ASL, deve approvvigionarsi anche di questo farmaco».

Il dottor Stendardo sostiene che «la normativa affida completamente alle ASL la metodologia e la scelta operativa, noi dobbiamo mettere a disposizione l'apparato che consenta alle ASL di operare nel modo migliore».

Rosanna Tufano obietta che «la situazione di Salerno è assolutamente ingiustificabile e bisogna rimuovere urgentemente tutti gli ostacoli; bene hanno fatto i radicali - aggiunge - a denunciare questa realtà».

Duro il commento di Marco Cappato: «è bene accertare le responsabilità di questa vicenda per evitare che questo possa accadere altrove; il problema nell'immediato è sbloccare questa situazione, bisogna però anche fare luce sui nove anni passati.

Si deve chiedere il risarcimento dei danni per quelle persone che erano in cura metadonica e, quando sono entrate nel carcere di Salerno, si sono visti sospendere a forza questo trattamento.

Noi abbiamo esaminato una condizione particolarmente evidente di violazione di legalità, ma l'abbiamo presa come esemplare».

Adriana Buffardi nota infine che in Campania si registra una situazione molto differenziata da carcere a carcere che non ha permesso un'applicazione rapida e generalizzata della nuova normativa.Per qualsiasi informazione, per scrivere a Radio Carcere: Email: radiocarcere@radioradicale.it Indirizzo: Radio Radicale, rubrica Radio Carcere, via Principe Amedeo n.

2 - 00186 .

Roma Telefono: 06.488781.

leggi tutto

riduci

  • Il centralino del carcere di Salerno

    <br><strong>Indice</strong>
    0:00 Durata: 1 min 3 sec
  • Il trattamento dei tossicodipendenti nel carcere di Salerno

    0:01 Durata: 47 sec
  • La situazione in Italia ed in Campania

    0:01 Durata: 2 min 2 sec
  • Intervista a Vincenzo Forcellino, responsabile del SERT di Salerno

    0:03 Durata: 6 min 2 sec
  • Intervista ad Alfredo Stendardo, direttore del carcere di Salerno

    0:09 Durata: 4 min 21 sec
  • Rosalba Tufano auspica una celere e definitiva soluzione del problema

    0:14 Durata: 3 min 41 sec
  • La futura tabella di marcia

    0:17 Durata: 1 min 2 sec
  • Marco Cappato vuole approfondire il problema ed individuarne le responsabilità

    0:18 Durata: 3 min 36 sec
  • «Il trattamento metadonico non si deve richiedere« - «E' bene non abbassare la guardia»

    0:22 Durata: 2 min 14 sec
  • «Bisogna richiede il risarcimento dei danni per il passato»

    0:24 Durata: 2 min 36 sec
  • La presa di posizione di Adriana Buffardi - L'approvazione dell'iniziativa radicale

    0:27 Durata: 4 min 34 sec
  • Marco Cappato: «Ci occuperemo di tutte le carceri in cui le cose stanno come a Salerno»

    0:31 Durata: 5 min 3 sec
  • Notiziario sull'indultino

    0:36 Durata: 40 sec
  • Spazio dedicato alla lettura delle lettere

    0:37 Durata: 13 min 53 sec
  • L'interpretazione della legge sull'indultino

    0:51 Durata: 2 min 10 sec
  • Prosegue la lettura delle lettere

    0:53 Durata: 2 min 52 sec