15 OTT 2003

Capezzone: Il punto sulla giornata politica del 15 ottobre 2003

[NON DEFINITO] | di Daniele Capezzone - 00:00 Durata: 51 min 17 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 15 ottobre 2003 - Appuntamento serale con il segretario di Radicali Italiani Daniele Capezzone a Radio Radicale.

Tema centrale della puntata è il problema dell'affidamento dei figli di genitori separati.

Ospiti della trasmissione sono l'onorevole Marida Bolognesi (DS), l'onorevole Pierluigi Mantini (Margherita) ed il professore Marino Maglietta, animatore dell'Associazione Crescere insieme.

La discussione comincia con un cenno alle norme vigenti: la legge attualmente prevede che quando la coppia si separa il giudice stabilisca a quale genitore i figli saranno affidati in via
esclusiva.

Quello che si vuole fare con l'attuale proposta - spiega Maglietta - è, invece, privilegiare un affidamento bigenitoriale che vede i genitori entrambi idonei, con l'esercizio congiunto della potestà, se viene raggiunto un accordo, o con regole stabilite dal giudice ed un esercizio differenziato della potestà, se la coppia non è concorde.

Questo modello prevede un'ampia flessibilità, perché, anche nel caso di un esercizio differenziato, il giudice avrebbe una vasta gamma di possibilità per l'affidamento dei figli presso i genitori.

Entrambi i genitori sarebbero così investiti della responsabilità e della cura dei figli.

L'onorevole Paniz (FI), relatore di questo progetto, ha incontrato però delle difficoltà nel farlo approvare, fondamentalmente perché si è contrabbandata questa soluzione come un affidamento congiunto coatto; il parlamentare ha così presentato una nuova proposta, che ha colmato alcune lacune e sembra riscuotere un più ampio consenso.

Si entra quindi nel vivo del dibattito.

L'onorevole Bolognesi afferma la necessità di inserire nell'ordinamento l'affidamento condiviso e di riconoscere i diritti-doveri di entrambi i coniugi rispetto ai figli, nonché la possibilità del giudice di valutare le singole situazioni.

Anche l'onorevole Mantini è orientato a riconoscere il principio della bigenitorialità, che porti soprattutto alla risoluzione ed al superamento delle situazioni che vedono la supremazia del genitore affidatario sull'altro genitore, che in genere è il padre, cosa che non corrisponde all'interesse del minore.

Questa riforma, secondo Mantini, deve portare al riconoscimento di una potestà ed un progetto educativo condiviso affidati ad entrambi i genitori, che però non discenda esclusivamente dal giudice; è importante inoltre che questo progetto costituisca un impegno già durante la separazione.

Illustrando la posizione dei Ds, l'onorevole Bolognesi pone l'accento anche sul problema della riduzione dei tempi che occorrono per ottenere il divorzio, che certo non agevola la situazione dei figli.

Illustrando i principi che devono ispirare la nuova norma, Mantini afferma che «questa è materia su cui non si può imporre un modello autoritativo, ma si può stimolare un cambio di cultura».

Marida Bolognesi rileva la necessità di «rendere più forte la leva della responsabilità genitoriale e la condivisione del progetto per i figli».

Maglietta ritiene che non si possa subordinare al permesso dell'altro il fatto che un coniuge faccia il proprio dovere verso i figli.

La conversazione si conclude con un dibattito sugli aspetti economici collegati all'affidamento dei figli e sui tempi dell'approvazione di questa proposta di legge.Capezzone dedica la parte finale della trasmissione ai temi dell'attualità politica, mandando in onda un'intervista ad Enrico Buemi (SDI), che ha riproposto al governo la questione di un'iniziativa sulla pena di morte, e concludendo la puntata con un ricordo di Antonio Russo, l'inviato di Radio Radicale morto tre anni fa in Georgia.

leggi tutto

riduci

  • Il tema della puntata e gli ospiti

    <br><strong>Indice</strong>
    0:00 Durata: 1 min 41 sec
  • La normativa in vigore ed il nuovo disegno di legge

    0:01 Durata: 1 min 16 sec
  • Le difficoltà incontrate da questa proposta e la Paniz due

    0:02 Durata: 2 min 24 sec
  • L'opportunità dell'approvazione dell'affidamento condiviso

    0:05 Durata: 3 min 38 sec
  • La giustezza del principio della bigenitorialità

    0:08 Durata: 2 min 9 sec
  • La differenza tra dividere tra e condividere un figlio - Il superamento della nozione di genitore affidatario

    0:11 Durata: 3 min 17 sec
  • L'iniziale impostazione della legge e la posizione della Margherita

    0:14 Durata: 2 min 44 sec
  • Le riforme apportate ed il lavoro fatto con la Paniz due

    0:17 Durata: 2 min 39 sec
  • La posizione dei Ds sull'affidamento congiunto e il problema dei tempi lunghi del divorzio

    0:19 Durata: 4 min 20 sec
  • I tempi del dibattito politico sulla questione

    0:24 Durata: 2 min 25 sec
  • I principi di fondo della riforma

    0:26 Durata: 3 min 39 sec
  • Il risvolti sul lato economico - I punti salienti della nuova norma

    0:30 Durata: 4 min 26 sec
  • Un possibile emendamento alla proposta di legge: la posizione della Bolognesi

    0:34 Durata: 2 min 50 sec
  • Il dibattito sulle questioni economiche

    0:37 Durata: 7 min 15 sec
  • Il dibattito in An e la sua mancata entrata nel PPE

    <br>I fatti del giorno
    0:44 Durata: 1 min 13 sec
  • Il messaggio a reti unificate del Capo dello Stato

    0:45 Durata: 42 sec
  • L'iniziativa sulla pena di morte: Enrico Buemi (Misto-SDI) al microfono di Alessio Falconio

    0:46 Durata: 2 min 56 sec
  • Il Congresso di Radicali Italiani e le elezioni on-line

    0:49 Durata: 51 sec
  • Ricordo di Antonio Russo, a tre anni dalla morte

    0:50 Durata: 52 sec