11 FEB 2004

Capezzone: Il punto sulla giornata politica dell'11 febbraio 2004

[NON DEFINITO] | di Daniele Capezzone - 00:00 Durata: 58 min 58 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 11 febbraio 2004 - La trasmissione questa sera s'incentra sulla conversazione con Roberta Tatafiore, saggista, che traccia una panoramica sull'universo maschile, le cui problematiche sono spesso ignorate e sottovalutate.

La puntata si chiude con i cenni alle attività radicali ed al dibattito politico italiano.

Puntata di "Capezzone: Il punto sulla giornata politica dell'11 febbraio 2004" di mercoledì 11 febbraio 2004 condotta da Daniele Capezzone .

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 58 minuti.
  • La giornata politica e radicale

    <br><strong>Indice</strong>
    0:00 Durata: 1 min
  • Conversazione con Roberta Tatafiore

    Roberta Tatafiore, scrittrice e giornalista, questa sera è in veste di curatrice di alcuni aspetti più rilevanti del rapporto Italia 2004 dell'Eurispes. La trasmissione si occuperà nello specifico della questione maschile. Normalmente si parla della questione femminile, però il lato oscuro del sesso si è spostato sul problema degli uomini, dei maschi. Sui regressi della questione maschile - afferma la Tatafiore - non si è detto poco o niente. <br>La Tatafiore parte da cosa scrive la stampa sugli uomini, ha selezionato infatti poi 691 articoli, poi suddividendoli. Si diffonde sulle caratteristiche della carta stampata, che da il là dall'affrontare delle situazioni un po' di nicchia, le legittima e dà una consistenza ad alcuni messaggi simbolici. Attraverso questo lavoro si sono così analizzati i temi in cui è stata suddivisa la soggettività degli uomini. <br>La Tatafiore poi racconta tutti i filoni studiati: dai problemi di sesso, agli uomini sotto attacco; agli uomini oggetto, agli uomini nuovi, ai mammi, simbolo della femminilizzazione dell'uomo, per finire con gli uomini in lotta. La Tatafiore non ha alcun dubbio sulle discriminazioni che coinvolgono gli uomini. <br>Tratta poi della faccenda del viagra, del suo costo, e del calo del desiderio; affrontando quindi lo stato di pressione in cui si trovano gli uomini. La vera rivendicazione politica delle donne - afferma la Tatafiore - è stata la battaglia per la legalizzazione dell'aborto, dietro questa lotta sociale c'è l'acquisizione da parte delle donne sulla propria sessualità: questo ha disorientato la relazione tra i sessi. La separazione tra sessualità e riproduzione ha infatti cambiato il rapporto di autorità tra gli uomini e le donne. <br>Si diffonde poi sugli uomini aggrediti e su quelli accusati di essere predatori, sulla costruzione ideologica intorno all'uomo cattivo. Si approfondisce quindi la figura del mammo e gli spot pubblicitari in tal senso; intorno alla nuova paternità c'è però un dibattito molto serio, su cui ci sono mille sfaccettature psicologiche. Si tende, infine, nella letteratura moderna, ad un recupero del tradizionalismo, rispetto all'uomo messo all'angolo rispetto alla crescita delle donne. Si affronta poi il mascolinismo, come ricerca di un'identità maschile, ed il tema dei promise keeper in America. <br>Si conclude la conversazione sull'affidamento dei figli, rispetto alla quale la Tatafiore spezza una lancia rispetto all'affidamento maschile, da incoraggiare. La conversazione si conclude con un «non sarebbe male se i radicali intervenissero nei confronti dei movimenti dei lotta degli uomini».
    0:00 Durata: 51 min 47 sec
  • La dichiarazione di Bernardini e Del Pennino sulla fecondazione artificiale

    0:52 Durata: 1 min 42 sec
  • Lo sciopero della fame di Olivier Dupuis

    0:54 Durata: 31 sec
  • Il dibattito sulla questione dell'eolico - La trasmissione di domani su Radio 1 e la conferenza stampa «La mani ambientaliste nel sacco?»

    0:54 Durata: 2 min 21 sec
  • Berlusconi a Porta a Porta - Le difficoltà sulla legge Boato

    0:57 Durata: 1 min 37 sec