26 FEB 2004

Notiziario del 26 febbraio 2004

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 22 min 12 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Notiziario di giovedì 26 febbraio 2004In studio Giovanna Reanda.

Puntata di "Notiziario del 26 febbraio 2004" di giovedì 26 febbraio 2004 .

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 22 minuti.
  • Olivier Dupuis, europarlamentare radicale (intervista di David Carretta)

    <br><strong>Indice</strong><p><strong>Oggi il Parlamento europeo si occuperà - in sessione plenaria - delle relazioni tra Unione Europea e Russia</strong>, e discuterà il rapporto del deputato Belder su questo argomento. Il nostro corrispondente a Bruxelles David Carretta ha intervistato Olivier Dupuis, europarlamentare radicale e protagonista per oltre un mese di uno sciopero della fame rivolto all'Europa, perché si attivi sulla situazione in Cecenia. Dupuis è anche autore di alcuni emendamenti al rapporto Belder. Carretta gli ha chiesto se c'è qualche possibilità che il Parlamento europeo prenda una posizione forte su questo argomento,
    0:00 Durata: 4 min 57 sec
  • Carlo Taormina (FI)

    <br>Il<strong> caso Sofri</strong> e i poteri di grazia del Capo dello Stato: oggi il comitato dei nove della commissione affari costituzionali della Camera tornerà ad esaminare la proposta di legge Boato, quella che riguarda i poteri di grazia del presidente della repubblica e che mira a rendere esplicito il dettato costituzionale su questa materia. una proposta nata nel luglio scorso, durante le polemiche sui poteri di grazia del presidente e il no del ministro castelli sulla grazia ad Adriano Sofri. Il rinvio del provvedimento è stato richiesto dal capogruppo azzurro in commissione Michele Saponara, che ha chiesto un ulteriore approfondimento sugli emendamenti in discussione. Sentiamo il relatore del provvedimento, Carlo Taormina, di Forza Italia.
    0:06 Durata: 2 min 41 sec
  • Enzo Trantino (AN), presidente della Commissione Telekom Serbia (intervista di Alessio Falconio)

    <br>Ieri<strong> l'arresto di Antonio Volpe</strong> -su richiesta della procura di Torino e con l'accusa di calunnia - ha di nuovo riscaldato lo scontro politico sulle accuse mosse mesi fa ad alcuni leader del centrosinistra sulla vicenda che porto' nel 1997 all'acquisizione di una quota della Telekom Serbia da parte della Stet-Telecom italiana. Romano prodi e gli altri esponenti dell'opposizione oggi chiedono le scuse degli organi di informazione ed affermano che questo arresto confermerebbe il fatto che la commissione di inchiesta Telekom Serbia si è trasformata in una «ignobile montatura». e ieri Piero Fassino ha annunciato che non andrà davanti alla commissione Telekom Serbia, dove era prevista una sua audizione. A giudicare dalle abbondanti indiscrezioni pubblicate già ieri dalle agenzie di stampa Volpe - secondo gli inquirenti - era «ben informato» dell'attività della commissione Telekom Serbia e sarebbe stato accompagnato a palazzo San Macuto da Alfredo Vito, parlamentare azzurro e membro della commissione Al presidente della commissione, Enzo Trantino, Alessio Falconio ha chiesto di ricordare chi è Antonio Volpe.
    0:10 Durata: 3 min 40 sec
  • Michele Lauria (Mar-DL-U) (intervista di Claudio Landi)

    <br>Ancora su Telekom Serbia vogliamo proporvi ora l'opinione di un parlamentare di centrosinistra, il senatore della Margherita Lauria.
    0:13 Durata: 1 min 52 sec
  • Marco Follini (UDC) (intervista di Alessio Falconio)

    <br>Parliamo ora dell'<strong>avviso di garanzia al governatore della Banca d'Italia Fazio </strong>da parte della procura di Trani nell'ambito dell'inchiesta su alcuni prodotti finanziari della banca 121, oggi di proprietà del Monte dei Paschi di Siena. Su questa vicenda e sul dibattito politico sul ruolo della Banca d'Italia Alessio Falconio ha intervistato il segretario del Ucd Marco Follini.
    0:16 Durata: 1 min 3 sec
  • Luciano Violante (DS-U) (intervista di Alessio Falconio)

    0:17 Durata: 2 min 1 sec
  • Aventino Frau (Aut) (intervista di Claudio Landi)

    <br>Al Senato sono proseguite ieri le votazioni sulla <strong>questione del Senato federale</strong>. Sul progetto di riforma della costituzione della maggioranza Claudio Landi ha intervistato il senatore del patto Aventino Frau
    0:19 Durata: 2 min 53 sec
  • Gavino Angius (DS-U) (intervista di Claudio Landi)

    0:22 Durata: 50 sec
  • Paolo Calzini, docente di studi russi presso la John Hopkins University di Bologna (interevista di Ada Pagliarulo)

    <br>Veniamo alla <strong>decisione del presidente russo Putin di sciogliere il governo Kasyanov</strong> a meno di tre settimane dalle elezioni presidenziali. «questa decisione -ha detto Putin- non dipende da una valutazione dell'operato del governo, che ritengo complessivamente soddisfacente, ma dalla volontà di indicare quale deve essere il corso di sviluppo del paese» all'indomani delle presidenziali. In realtà, motivi di frizione e di insoddisfazione non sono mai mancati nei rapporti tra Putin e Kasyanov. Sentiamo cosa ne pensa Paolo Calzini, docente di studi russi presso la John Hopkins University di Bologna.
    0:23 Durata: 2 min 15 sec