07 LUG 2004

Notiziario del 7 luglio 2004

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 17 min 18 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Notiziario di mercoledì 7 luglio 2004In studio Lanfranco Palazzolo.

Puntata di "Notiziario del 7 luglio 2004" di mercoledì 7 luglio 2004 .

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 17 minuti.
  • Emma Bonino, da Addis Abeba

    <br><strong>Indice </strong><p><strong>Da lunedì Emma Bonino si trova ad Addis Abeba, in Etiopia, per seguire i lavori del vertice dell'unione africana</strong>, su invito del presidente dell'unione, Konarè. La Bonino, oltre a seguire i lavori della conferenza - in gran parte dedicati alle guerre regionali africane, e in particolare alla situazione nel Darfour, la regione occidentale del Sudan che vive in questi mesi una vera catastrofe umanitaria - sta incontrando i ministri degli esteri africani in vista della riunione dell'Ecosoc, prevista il 20 luglio, che dovrà decidere sulla richiesta di espulsione del Partito Radicale Transnazionale dall'Onu, avanzata dal regime vietnamita. L'Ecosoc è composto da 54 paesi. Sentiamo quali governi ha incontrato la Bonino in queste ultime ore.
    0:00 Durata: 2 min 1 sec
  • Antonio Di Pietro (Misto-IdV-DP) (intervista di Alessio Falconio)

    <br><strong>Oggi e domani si riuniranno a Bath i parlamentari del nuovo gruppo al parlamento europeo che prenderà il nome di Alleanza Liberale e Democratica per l'Europa e che comprenderà i liberali britannici,</strong> gli eletti nell'Udf del francese Bayrou, la Margherita, Di Pietro, la Sbarbati. Come sapete Emma Bonino e Marco Pannella hanno espresso apprezzamento per la nascita del nuovo gruppo, ed hanno scritto a Bayrou offrendo la loro disponibilità a farne parte. Ma un veto da parte di alcuni parlamentari della Margherita potrebbe impedire ai radicali di entrare in questo gruppo. Elencando gli italiani che ne faranno parte l'europarlamentare della Margherita Lapo Pistelli ha parlato di quelli della Margherita, della Sbarbati, di Lilli Gruber, ma non di Bonino e Pannella. Alessio Falconio ha intervistato Antonio Di Pietro
    0:03 Durata: 1 min 43 sec
  • Maurizio Ronconi (UDC) (intervista di Alessio Falconio)

    <br><strong>Ieri l'Udc ha riunito i gruppi parlamentari</strong> ed ha deciso di presentare un pacchetto di emendamenti al disegno di legge di riforma della Costituzione all'esame del Parlamento, approvato dal Senato in prima lettura. Si prospettano modifiche alla riforma della Costituzione uscita da Palazzo Madama? Alessio Falconio lo ha chiesto al senatore dell'Udc Maurizio Ronconi
    0:05 Durata: 1 min 51 sec
  • Bruno Tabacci (UDC) (intervista di Alessio Falconio)

    <br>Sentiamo ora altri due esponenti dell'Udc, ancora al microfono di Falconio. il primo è Bruno Tabacci, presidente della Commissione Attività Produttive
    0:07 Durata: 1 min 17 sec
  • Carlo Giovanardi, ministro per i rapporti con il Parlamento (intervista di Alessio Falconio)

    0:08 Durata: 1 min 3 sec
  • Antonio Iervolino (UDC) (intervista realizzata da Claudio Landi)

    <br><strong>L'assetto della Rai torna ad essere tema di polemica politica</strong>, dopo che alcuni esponenti dell'Udc - e lo stesso consigliere di amministrazione Rumi - hanno richiesto la nomina di un nuovo Cda dell'azienda in autunno. Come è noto il Cda potrebbe decadere solo a seguito di una mozione votata dalla Commissione di Vigilanza Rai. E l'Udc ieri ha annunciato che entro le 14 di oggi presenterà un proprio documento. Sentiamo il senatore dell'Udc Antonio Iervolino, intervistato ieri da Claudio Landi.
    0:10 Durata: 1 min 26 sec
  • Giuseppe Giulietti (DS-U) (intervista di Alessio Falconio)

    <br>Sentiamo Giuseppe Giulietti, deputato dei DS e membro della Vigilanza, intervistato ieri da Alessio Falconio
    0:12 Durata: 2 min 16 sec
  • Paolo Guzzanti (FI) (intervista di Claudio Landi)

    <br><strong>Sulla situazione all'interno della maggioranza</strong>, sulle voci di Monti all'economia e sull'interim di Berlusconi le agenzie di stampa ed i quotidiani parlavano ieri della «irritazione e sorpresa» del colle, per un «protagonismo politico non previsto dalla costituzione, un protagonismo che Ciampi non ha mai avuto». A Paolo Guzzanti, senatore di Forza Italia, Claudio Landi ha chiesto come giudica l'atteggiamento del Quirinale.
    0:14 Durata: 1 min 57 sec
  • Il commento di Iuri Maria Prado

    <br>
    0:16 Durata: 3 min 44 sec