01 SET 2004

Capezzone: Il punto sulla giornata politica del 1° settembre 2004

[NON DEFINITO] | di Daniele Capezzone - 00:00 Durata: 55 min 50 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 1° settembre 2004 - Anche oggi per i radicali sono aperti due fronti: la questione del dialogo con la Casa delle libertà e la questione referendum.

Alfredo Biondi si è detto disponibile al dialogo riferendo come anche Berlusconi lo sia.

Capezzone afferma che la decisione di un'apertura nei confronti dei radicali è pienamente nelle mani di Berlusconi, sta a lui rimuovere la conventio ad excludendum riguardo ai radicali.

Sul fronte referendum, ieri si è tenuta a Telese la festa dell'Udeur con l'incontro tra Mastella e Rutelli che hanno stabilito un vero e proprio patto
anti-referendum.

Mastella ha affermato che il referendum è un calcio negli stinchi nei confronti dei cattolici e che bisogna fermarlo.

Fassino ha invece asserito che il referendum si può evitare se si rifà la legge.

I radicali hanno reagito dicendo che Fassino che è al centro dell'inganno referendario che si sta consumando.

Capezzone si auspica che il popolo del centro sinistra riesca a trascinare i suoi leader.

Nel seguito della trasmissione si propongono due documenti: il TG2 dossier di ieri e l'intervista di Giovanna Reanda a Khaled Fouad Allam a proposito di Iraq.

leggi tutto

riduci