24 NOV 2004

Notiziario del 24 novembre 2004

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 18 min 9 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Notiziario di mercoledì 24 novembre 2004In studio Andrea De Angelis.

Puntata di "Notiziario del 24 novembre 2004" di mercoledì 24 novembre 2004 .

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 18 minuti.
  • Rocco Buttiglione, ministro per le politiche comunitarie (intervista di Alessio Falconio)

    <br><strong>Indice</strong><p><strong>Dal 6 dicembre pomeriggio all'8 dicembre prossimi a Bruxelles i radicali hanno organizzato una tre giorni di dibattito</strong> dedicata a due temi. Il primo tema è la Turchia, con un incontro ufficiale euro-turco, con esponenti del governo di Ankara, e di personalità della UE, a dieci giorni dalla decisione che il consiglio europeo dovrà prendere sulla apertura dei negoziati per l'ingresso della Turchia nella UE. A partire dal 7 pomeriggio poi si parlerà di laicità e religioni nella Unione europea, e in particolare sulle emergenze Spagna, Francia ed Italia. Tra gli altri ci saranno il filosofo dello «scisma sommerso» Pietro Prini, Alberto Melloni, autore di «Chiesa madre - Chiesa matrigna», Giancarlo Zizola, vaticanista, lo scienziato Giulio Cossu, il bioeticista Maurizio Mori, l'ex direttore della rivista Concilium Jacques Pohier e molti altri. L'incontro sarà trasmesso in diretta sul sito internet www.radioradicale.it in quattro lingue. Appuntamento dal 6 all'8 dicembre, a Bruxelles. <p><strong>L'evocazione di elezioni anticipate da parte di Silvio Berlusconi continua a dominare il dibattito nel centrodestra</strong>. Ieri diversi esponenti della maggioranza ripetevano che quella di anticipare lo scioglimento delle camere è una possibilità remota, ma alcuni esponenti della Lega chiarivano che è un modo perché anche i più recalcitranti al taglio delle tasse si allineino alle posizioni del premier. Sentiamo cosa ne dice il ministro Rocco Buttiglione.
    0:01 Durata: 51 sec
  • Bruno Tabacci (UDC) (intervista di Alessio Falconio)

    0:02 Durata: 1 min 2 sec
  • Ignazio La Russa (AN) (intervista di Alessio Falconio)

    <br><strong>Cosa pensa AN del taglio delle tasse?</strong> Ignazio La Russa ribadisce che il suo partito vuole ridurre le tasse esattamente come Berlusconi - sentiamolo, al microfono di Alessio Falconio
    0:03 Durata: 4 min 12 sec
  • Lanfranco Turci (DS-U) (intervista di Claudio Landi)

    <br><strong>La gad - o l'alleanza, nome che hanno detto di preferire ieri i suoi leader - ripete che la situazione dei conti pubblici italiani è sull'orlo della bancarotta</strong>. Sentiamo cosa pensa della politica di riduzione delle tasse il senatore diessino Lanfranco Turci, al microfono di Claudio Landi
    0:08 Durata: 3 min 40 sec
  • Ettore Randazzo, segretario dell'Unione Camere Penali (intervista di Lorena D'Urso)

    <br><strong>Oggi magistrati ed avvocati - con motivazioni opposte - scioperano contro la legge delega di riforma dell'ordinamento giudiziario</strong>, in via di approvazione alla Camera dopo il via libera del Senato - gli avvocati giudicano troppo timida la riforma, i magistrati la considerano un atto che mina la libertà e l'indipendenza dei giudici. Lorena D'Urso ha intervistato il presidente dell'ANM Edmondo Bruti Liberati e il segretario della Unione delle Camere Penali Ettore Randazzo - partiamo da quest'ultimo.
    0:12 Durata: 2 min 14 sec
  • Edmondo Bruti Liberati, presidente dell'ANM (intervista di Lorena D'Urso)

    0:14 Durata: 1 min 7 sec
  • Giovanni Bensi, giornalista di Avvenire (intervista di Ada Pagliarulo)

    <br><strong>Ancora tesa la situazione in Ucraina dopo il voto per l'elezione del presidente domenica scorsa</strong>, quando si è tenuto il ballottaggio tra Yushenko e Yanukovich: Yushenko, il candidato considerato più vicino all'Europa, continua a non riconoscere la sconfitta, e ieri ha anche prestato una sorta di giuramento simbolico. A dargli ragione sono stati tutti gli organismi internazionali chiamati a fare da osservatori, a partire dalla Osce, e le centinaia di migliaia di persone che stanno manifestando a Kiev e in altre città del paese. Ieri anche la presidenza olandese dell'Unione europea ha espresso i suoi dubbi sulla correttezza del voto. A sostegno di Yanukovich solo la Russia di Putin e la Bielorussia di Lukashenko. Ieri è stata convocata anche una seduta straordinaria del parlamento ucraino, ma la mancanza del quorum necessario ha impedito un dibattito sul ballottaggio. Vladimir Putin ha definito inammissibili le critiche dell'occidente. Su questo Ada Pagliarulo ha intervistato il giornalista di Avvenire e corrispondente da Mosca Giovanni Bensi.
    0:16 Durata: 2 min 11 sec
  • Il commento di Iuri Maria Prado

    <br>
    0:18 Durata: 2 min 52 sec