03 MAR 2005

Notiziario del 3 marzo 2005

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 14 min 29 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Notiziario di giovedì 3 marzo 2005 In studio Andrea De Angelis.

Puntata di "Notiziario del 3 marzo 2005" di giovedì 3 marzo 2005 .

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 14 minuti.
  • Lanfranco Turci (DS-U) (intervista di Claudio Landi)

    <br><strong>Indice</strong><p><strong>Visto il no alla proposta di stipulare accordi nazionali in tutte le regioni sia con la Casa delle libertà che con l'Unione di Romano Prodi, i Radicali pensano ora a come impedire che la scadenza dei referendum sulla procreazione assistita </strong>sia cancellata dalla informazione pubblica e privata. Nei prossimi giorni il comitato unitario che ha promosso i referendum si incontrerà con le segreterie dei partiti e dei movimenti che hanno appoggiato i quesiti anche perché per fare informazione sui referendum serviranno risorse economiche notevoli. Ieri Claudio Landi ha fatto il punto sulla campagna di difesa dei referendum con il tesoriere del comitato, Lanfranco Turci, sentiamolo.
    0:00 Durata: 3 min 12 sec
  • Augusto Barbera, costituzionalista (intervista di Claudio Landi)

    <br><strong>Intanto in questi giorni in molti si stanno impegnando perché al voto referendario non si raggiunga il quorum. </strong>Claudio Landi ha chiesto al costituzionalista Augusto Barbera un commento su questa campagna astensionista - sentiamo
    0:04 Durata: 4 min 26 sec
  • Emma Bonino, in diretta

    <br><strong>Questa mattina in un albergo di Zagabria si terrà un dibattito sul tema della pena di morte, dal titolo «Justification for the death penalty?»</strong> - il dibattito, a cura dell'ufficio del governo croato per i diritti umani, è stato organizzato grazie alla collaborazione del Partito Radicale Transnazionale e di Nessuno tocchi Caino - a Zagabria parlerà anche Emma Bonino, sentiamola in diretta
    0:08 Durata: 3 min 21 sec
  • Francesco Guida, docente di storia dell'Europa orientale all'Università di Roma Tre (intervista di Ada Pagliarulo)

    <strong>Domenica si vota in Moldavia per le elezioni legislative.</strong> Le elezioni in questo piccolo paese tra l'Ucraina e la Romania sono seguite con attenzione dalla Russia, che teme possano prevalere politiche troppo filo occidentali, dopo le rivoluzioni pacifiche in Georgia e in Ucraina. Questo voto è un passo decisivo per l'avvicinamento della Moldavia all'Unione europea - Ada Pagliarulo ne ha parlato con il professor Francesco Guida, docente di storia dell'Europa orientale all'Università di Roma Tre.
    0:12 Durata: 3 min 30 sec