06 MAG 2005

Capezzone. Il punto sulla giornata politica del 6 maggio 2005

[NON DEFINITO] | di Daniele Capezzone - 00:00 Durata: 55 min 17 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 6 maggio 2005 La notizia del giorno è la vittoria di Tony Blair.

Capezzone fa un bilancio delle caratteristiche positive della guida politica esercitata da Blair e fa notare i vantaggi del sistema politico inglese: dopo 24 ore il governo è già formato e - aggiunge - si è già dimesso il capo dell'opposizione.

Il leader radicale traccia quindi un quadro sull'andamento delle ultime elezioni politiche, avvenute sia in Europa che negli Usa.

Tony Blair - osserva Capezzone - è anche l'uomo della legge più avanzata in materia di fecondazione assistita e di ricerca scientifica sugli
embrioni.

«Su quei temi si vince, quei temi uniscono anche leader politici che hanno posizioni opposte».

Spostando l'attenzione sulla Russia, il segretario di RI asserisce che «fanno una certa impressione le ultime dichiarazioni di Putin, che risponde a muso duro agli americani».

A tal proposito riflette sulla necessità di democrazia in Russia.

Torna quindi alla politica italiana, riferendo il no della Lega al partito unico.

Parla poi di Berlusconi, che si dice non indispensabile, ammettendo la possibilità di un'altra leadership.

Infine si occupa di Violante e di come è visto sia da un Polo che dall'altro.

leggi tutto

riduci

  • Tutta la trasmissione (a cura di Daniele Capezzone, segretario di Radicali Italiani

    0:00 Durata: 55 min 17 sec