22 GIU 2005

Notiziario del 22 giugno 2005

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 14 min 39 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Notiziario di mercoledì 22 giugno 2005In studio Paolo Martini.

Puntata di "Notiziario del 22 giugno 2005" di mercoledì 22 giugno 2005 .

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 14 minuti.
  • Roberto Giachetti (MARGH-U) (intervista di Alessio Falconio)

    <br><strong>Indice</strong><p><strong>Tornerà a riunirsi oggi in seduta comune il Parlamento, per eleggere un giudice costituzionale</strong>, dopo il nulla di fatto della scorsa settimana sul nome del candidato del centrosinistra Gaetano Silvestri: Roberto Giachetti, deputato della Margherita, ha chiesto più volte che venga esaminata la sua proposta di modifica al regolamento della Camera, per far sì che il Parlamento si trasformi in seggi permanenti elettorali fino all'adempimento dell'obbligo costituzionale di nomina dei giudici. Ma proprio ieri la giunta per il regolamento ha respinto la proposta del deputato della Margherita. Giachetti è giunto oggi al ventottesimo giorno di sciopero della fame, e non ha molta fiducia che oggi sia il giorno della fumata bianca. Ieri è stato ospite degli studi di Radio Radicale per un filodiretto. Lo ascoltiamo, intervistato da Alessio Falconio.
    0:00 Durata: 4 min 12 sec
  • Luigi Compagna (UDC) (intervista di Claudio Landi)

    <br><strong>Un Partito d'Azione che sappia raccogliere i Dna, le esigenze socialiste, liberali e laiche</strong>: così Marco Pannella ha spiegato la proposta lanciata nel corso dell'Assemblea dei Mille nello scorso fine settimana, convocata proprio da chi si è voluto chiedere «che fare» dopo la mobilitazione referendaria. Claudio Landi ne ha parlato con il senatore Luigi Compagna, liberale nell'Udc.
    0:05 Durata: 2 min 44 sec
  • Roberto Calderoli, ministro per le riforme istituzionali e la devoluzione

    <br>«<strong>Davanti a delitti così aberranti come le violenze sessuali degli ultimi giorni, l'unica legge che può valere è quella del taglione</strong>»: Lo ha detto il ministro delle riforme istituzionali Roberto Calderoli, proponendo la castrazione chimica per i reati sessuali. Ma ascoltiamo, in queste dichiarazioni ai giornalisti, la voce dello stesso Calderoli.
    0:09 Durata: 59 sec
  • Giuseppe Fanfani (MARGH-U)

    <br>Ascoltiamo ora cosa pensa di questa proposta il responsabile giustizia della Margherita, Giuseppe Fanfani, intervistato da Alessio Falconio.
    0:10 Durata: 1 min 58 sec
  • La rubrica di Iuri Maria Prado

    <br>
    0:12 Durata: 4 min 46 sec