06 OTT 2005

Capezzone. Il punto sulla giornata politica del 6 ottobre 2005

[NON DEFINITO] | di Daniele Capezzone - 00:00 Durata: 57 min 22 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 6 ottobre 2005 - Oggi è stata una giornata molto densa ed importante per i radicali.

Il pomeriggio è stato dedicato alla riunione del comitato di coordinamento che era stato programmato a Fiuggi.

Hanno partecipato al comitato lo Sdi, Radicali Italiani, l'Associazione Luca Coscioni e la Federazione giovanile socialista.

Dopo questa riunione si è svolta una Conferenza stampa, che verrà proposta nel prosieguo della trasmissione.

Durante la Conferenza si è esplicato il lavoro svolto nel pomeriggio e si è fatto cenno ad un altro evento, che Radio Radicale ha fatto ascoltare durante la
programmazione pomeridiana.

Alle 17 infatti si è tenuta una Conferenza stampa alla quale hanno partecipato Silvio Berlusconi e Benedetto Della Vedova.

Questo incontro doveva essere la presentazione dei Riformatori liberali, che fanno capo a Benedetto Della Vedova ed a Marco Taradash, invece Berlusconi «ha dilagato» ed ha affermato che la rivoluzione liberale non è ancora completata e che «non capisce come Pannella e i Radicali vogliano andare a sinistra».

Di fatto, le agenzie, i telegiornali e, tra gli altri, il sito di la Repubblica hanno dato spazio quasi totalmente alle dichiarazioni di Berlusconi, ignorando quello che doveva essere l'evento topico della Conferenza, cioè la costituzione di questo nuovo soggetto politico.

Capezzone, quindi, offre uno sguardo alle vicende politiche che hanno caratterizzato la giornata.

La resa di Marco Follini, l'abbandono della sua linea, certificato dal ritiro dell'emendamento sulle preferenze rispetto alla legge elettorale; l'affermazione totale della linea di Pierferdinando Casini la certezza quasi assoluta dell'approvazione della nuova, ovvero stravecchia - aggiunge Capezzone - legge elettorale proporzionale proposta da Berlusconi e che non prevede neppure l'introduzione delle preferenze.Capezzone chiude la trasmissione proponendo l'ascolto della Conferenza stampa che seguiva la riunione del comitato di coordinamento e l'intervista di Ada Pagliarulo ad Antonio Ferrari, inviato del Corriere della Sera, sul tema Russia - Turchia.

leggi tutto

riduci