20 OTT 2005

Capezzone. Il punto sulla giornata politica del 20 ottobre 2005

[NON DEFINITO] | di Daniele Capezzone - 00:00 Durata: 56 min 10 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 20 ottobre 2005 - La puntata di questa sera va in onda - rileva Daniele Capezzone - mentre Rai Uno trasmette Rockpolitik, il programma condotto da Adriano Celentano, che vedrà la partecipazione ed il contributo, tra gli altri, di Michele Santoro.

Al di là di pregiudizi ed «al netto delle polemiche», Capezzone afferma che «stasera abbiamo avuto un esempio di nuovo peronismo, di demagogia post-politica e post-democratica».

Questo show, la cui audience è stata costruita scientificamente proprio per farne un evento mediatico da non perdere, diventa «un pulpito di potenza
straordinaria» sul quale è lecito salire ed esprimersi senza l'ombra di un contraddittorio.

Il leader radicale, dopo aver offerto un commento a caldo sulla trasmissione di Celentano, che domani sarà spunto di analisi e di retroscena sui quotidiani, rivolge la sua attenzione allo scenario più prettamente politico e concreto della giornata.

L'attualità radicale, e non solo, infatti, vede la costruzione e la futura nascita di un nuovo soggetto politico radicale, socialista, laico e liberale.

A tal proposito, Capezzone legge un comunicato che, fra l'altro, nota come ci sia bisogno, all'interno dello scenario politico italiano, di un'iniezione di spirito laico, libertario e liberale anche in economia.

Per costruire questa nuova forza politica, si attendono le decisioni che scaturiranno dal Congresso nazionale del Nuovo PSI.

L'attesa terminerà domenica sera, poiché, conclude il comunicato, si confida che il Nuovo PSI, insieme allo SDI ed ai Radicali, sarà parte integrante del processo in corso.

Capezzone, infatti, afferma che non si può attendere oltre e subire strategie dilatorie.

Legge quindi le dichiarazioni di De Michelis e l'articolo che apparirà domani sull'Avanti, che propone altri compromessi volti a rallentare la costruzione di questo nuovo soggetto politico.La puntata prosegue con il vaglio degli altri eventi caratterizzanti la giornata politica.

L'impressione di Capezzone è che le prime pagine dei giornali di domani avranno come titolo di testa le osservazioni ed i commenti sullo show di Celentano.

Il leader radicale informa quindi circa i prossimi appuntamenti politici riguardanti i vari soggetti radicali: Il Congresso del Nuovo PSI, durante il quale prenderà la parola anche Marco Pannella; le tre assemblee precongressuali dei radicali, che si terranno a Palermo, a Mestre e ad Orvieto; il Congresso di Radicali Italiani che avverrà a Riccione; il Congresso dell'Associazione Luca Coscioni; l'appuntamento che si terrà a Bruxelles a dicembre in cui si parlerà della libertà di ricerca scientifica e del Partito Radicale Transnazionale.La puntata si chiude con la conversazione tra Matteo Mecacci, da New York, e Daniele Capezzone nella quale si affrontano temi di politica internazionale: la scomparsa di Pen Gamble, personalità di spicco nelle iniziative riguardanti la Community of democracies; la presentazione avvenuta ieri a New York circa il rapporto sulla pena di morte di Nessuno tocchi Caino.Mecacci analizza le posizioni di Pen Gamble riguardo alla promozione della democrazia sia all'interno del proprio paese, che nella politica internazionale, rilevando le sue aderenze con l'iniziativa radicale.

Per ultimo Mecacci analizza reazioni e strategie esercitate sia in ambito europeo, che in quello Onu riguardo al rapporto di Nessuno tocchi Caino.

A chiusura della puntata: la rassegna della stampa israeliana effettuata da Simona Katz; un documento sonoro che affronta la questione ICI.

leggi tutto

riduci