28 NOV 2005

Capezzone. Il punto sulla giornata politica del 28 novembre 2005

[NON DEFINITO] | di Daniele Capezzone - 00:00 Durata: 54 min 43 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 28 novembre 2005 - Documento sonoro completo della trasmissione curata da Daniele Capezzone, segretario di Radicali Italiani.

Puntata di "Capezzone. Il punto sulla giornata politica del 28 novembre 2005" di lunedì 28 novembre 2005 condotta da Daniele Capezzone .

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 54 minuti.
  • Elenco delle iniziative politiche radicali

    Si è svolta in serata la seconda riunione della Rosa nel pugno, mentre prima si era tenuto il coordinamento dello SDI. E' stata una giornata importante - osserva Capezzone - anche sul fronte Sofri: Pannella ha dato la notizia sulla sospensione della pena. Sono stati resi noti due sondaggi - continua il leader radicale - mentre Prodi fa sua la linea e le proposte del professor Giavazzi. C'è anche scandalo sulla proposta elettorale, evento che Capezzone definisce «contra rosam». Concludendo, Capezzone afferma che ormai si è di fronte alla campagna elettorale. <br><strong>Indice degli argomenti</strong><p>
    0:00 Durata: 1 min 27 sec
  • La questione elettorale ed il vulnus nei confronti della Rosa nel pugno

    In pratica, questo nuovo soggetto politico dovrà presentare le sue liste elettorali con due mesi di anticipo rispetto agli altri partiti. Oggi si è riunita la segreteria della Rosa nel pugno e ha deciso per domattina alle 11 in Corsia Agonale di indire una manifestazione. Capezzone, quindi riporta le affermazioni di Andrea Pastore, di Forza Italia, che determinano una discriminazione rispetto a questa nuova forza politica. <br>
    0:01 Durata: 1 min 36 sec
  • La riunione del direttivo dello SDI

    Durante la riunione, Enrico Boselli ha presentato una mozione che affermava non essere sua volontà quella di far entrare la Rosa nel pugno nell'Unione con la forza di un ariete. Ha detto inoltre di considerare la Rosa nel pugno già nel centrosinistra e che si dovranno stabilire assieme a Prodi le vie necessarie per stabilire i rapporti con le altre componenti di questa coalizione. Ha affermato poi di apprezzare la scelta politica dei radicali, che vedono nel centrosinistra la loro sfera di azione. Si dovrebbe anzi - continua Boselli - valorizzare e dare il giusto peso a questa scelta. Ha inoltre affermato di voler attendere e di volersi astenere dal partecipare alle assise del centro sinistra, questo per non creare problemi e turbolenze all'interno della coalizione e per scegliere, insieme a Prodi, le modalità di confronto più sereno e armonico con questo nuovo soggetto politico. <br>
    0:03 Durata: 2 min 29 sec
  • Le scelte di Romano Prodi

    Prodi, durante una riunione dell'Unione, ha approvato i cinque punti tracciati dal liberare Giavazzi. Questi cinque sì sono stati anche ampiamente approvati e condivisi dai radicali. Tutto ciò è un fatto politico di enorme rilievo e dimostra quello che i radicali dicono da tempo: «l'innovazione liberale non è in contrasto, ma semmai cammina di pari passo ad un Welfare che aiuti e tuteli veramente i soggetti che ne hanno bisogno». Quindi i 5 sì di Prodi non fanno altro che cementare una convergenza programmatica tra i Radicali, lo SDI e l'Unione. <br>
    0:05 Durata: 1 min 22 sec
  • La vicenda Sofri, la questione grazia e la concessione di un'amnistia

    Capezzone rileva che, in primis, si è compiuto un atto di legalità, oltre che di ragionevolezza, decidendo di sospendere la pena di Adriano Sofri. Le cose importanti rispetto a questi argomenti sono due: domani ci sarà una puntata di Radio Carcere centrata su queste tematiche; la nota politica da Montecitorio di Linonline, l'agenzia di Lino Jannuzzi, che Capezzone legge integralmente condividendola in pieno. Il quadro che ci fa quest'agenzia da Montecitorio è tanto veritiero, quanto preoccupante, conclude Capezzone. <br>
    0:06 Durata: 4 min 14 sec
  • La riunione della Rosa nel punto ed i sondaggi

    Un sondaggio si può reperire su repubblica.it e dà il nuovo soggetto politico al 4 per cento. Secondo un altro rilievo la rosa nel pugno starebbe al 3,7 per cento. <br>
    0:11 Durata: 1 min 21 sec
  • Gli appuntamenti politici di domani ed i documenti sonori che concludono la trasmissione

    <br>
    0:12 Durata: 2 min 39 sec
  • Le interviste proposte da Daniele Capezzone

    <br>
    0:15 Durata: 39 min 35 sec