29 NOV 2005

Capezzone. Il punto sulla giornata politica del 29 novembre 2005

[NON DEFINITO] | di Daniele Capezzone - 00:00 Durata: 50 min 24 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 29 novembre 2005 - Documento sonoro completo della trasmissione curata da Daniele Capezzone, segretario di Radicali Italiani.

Puntata di "Capezzone. Il punto sulla giornata politica del 29 novembre 2005" di martedì 29 novembre 2005 condotta da Daniele Capezzone .

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 50 minuti.
  • Preparazione della marcia di Natale ed eventi politici del giorno

    Dopo la trasmissione di Radio Carcere, sono emersi tutti i motivi per organizzare una manifestazione di massa volta a mettere in luce i gravi problemi della giustizia in Italia, da lungo tempo oggetto di iniziative politiche dei Radicali. <br>Capezzone ricorda i due sondaggi avvenuti ieri, che vedono la Rosa nel pugno attestarsi al 4%, secondo repubblica.it, e al 3,7% secondo la Ekma, il cui direttore, Luigi Crespi, è intervenuto a Radio Radicale per commentare le valutazioni della sua agenzia di sondaggi. Parla poi della manifestazione organizzata dalla Rosa nel pugno che si è svolta questa mattina sullo scandalo delle firme elettorali. Infatti, dice il leader radicale: «non si tratta di semplice discriminazione contro la Rosa nel pugno, ma si tratta di un tentativo di rendere impossibile una vera e reale partecipazione di questo soggetto alla gara politica». Purtroppo, però, questa manifestazione non ha avuto eco sui media, soprattutto sui telegiornali. Per quanto riguarda l'impatto sui giornali di domani, non si prevedono grossi spazi, eccezione fatta per la mezza pagina che apparirà sul Riformista dedicata proprio alla questione della legge elettorale. <br><strong>Indice degli argomenti</strong>
    0:00 Durata: 2 min 54 sec
  • Il «consueto» intervento politico della CEI e di Camillo Ruini

    Il cardinal Ruini oggi ha esternato i suoi giudizi su due questioni: la questione aborto, circa la quale si parla di leggerezza e addirittura di felicità nel ricorrere a questo mezzo, riferendosi anche all'uso della RU486; il no alla presenza nei seminari di chi abbia radicate tendenze omosessuali. Capezzone si chiede, ovviamente, in che modo possano essere verificate queste tendenze ed il loro maggiore o minore radicamento. Sempre riguardo all'omosessualità, spaventa anche l'equazione tra le pulsioni omosessuali e la predisposizione alla violenza nei confronti dei minori. <br>
    0:02 Durata: 1 min 40 sec
  • La questione carcere

    Oggi è stata approvata la legge ex Cirielli. Pannella è intervenuto in uno speciale di La 7 e le sue parole hanno destato pareri negativi, nella fattispecie da parte di Ignazio La Russa che ha replicato: «farebbero ridere, se non fossero vecchie e odiose, le dichiarazioni di Pannella, secondo cui, approvando la ex Cirielli, sarebbero sempre i poveri sfigati ad andare in galera». <br>
    0:04 Durata: 1 min 7 sec
  • Il capitolo Sofri e potere di grazia

    Sul tema c'è stata una dichiarazione del ministro della Giustizia Castelli, che ha un carattere diverso da quelle precedenti e nella quale dice di stare doverosamente riesaminando il caso alla luce del fatto nuovo. Aggiunge poi: «sono i fatti che cambiano, non le mie opinioni». <br>
    0:05 Durata: 1 min 16 sec
  • Il tema dell'Ulivo e dei suoi rapporti con Prodi

    Capezzone vaglia le varie opzioni e la soluzione adottata oggi durante una riunione dell'Ulivo. Si è deciso in questa sede che Prodi sarà capolista in 22 circoscrizioni, per le 4 restanti i capilista saranno Fassino, D'Alema, Rutelli e Parisi. Per quanto riguarda gli eletti prodiani, il documento finale del vertice stabilisce che Prodi, in quanto fondatore dell'Ulivo, potrà produrre un numero di candidati a lui vicini (forse sarebbero 30 eletti). <br>
    0:06 Durata: 1 min 27 sec
  • I Finanziamenti ed il documento sonoro di cui Capezzone propone l'ascolto

    Rispetto a questo tema, si parla di un nulla di fatto. Non si è trovata una posizione condivisa e Parisi ha laconicamente detto che «ci stiamo ancora lavorando». <br>La puntata odierna prosegue con l'ascolto di Enrico Boselli che, in rappresentanza della Rosa nel pugno, oggi era ospite della Rai per uno spazio di tribuna nella forma di una Conferenza stampa. <br>
    0:08 Durata: 52 sec
  • La Conferenza stampa di Enrico Boselli

    <br>
    0:09 Durata: 41 min 8 sec