29 MAG 2002

Articolo 18: Bertinotti e Pecoraro Scanio danno il via ad un referendum per l'estensione dell'art.18

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 5 min 14 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Registrazione audio di "Articolo 18: Bertinotti e Pecoraro Scanio danno il via ad un referendum per l'estensione dell'art.18", registrato mercoledì 29 maggio 2002 alle 00:00.

L'evento è stato organizzato da Partito della Rifondazione Comunista.

La registrazione audio ha una durata di 5 minuti.
  • (a cura di Claudio Landi)
  • Ascolta l'intervista a Fausto Bertinotti

    <strong>E' partita la campagna di raccolta firme per presentare un referendum sull'estensione dell'art.18. Rifondazione e Verdi si dividono dal resto della sinistra</strong> <p>Roma, 29 maggio 2002 - Fausto Bertinotti e Alfonso Pecoraro Scanio, ieri hanno dato il via al lancio della campagna di raccolta firme, per la richiesta di 5 referendum: estensione dell'art. 18, elettrosmog, sicurezza alimentare, inceneritori e difesa della scuola pubblica. <p><strong>Una corrente antiliberista</strong> <p>"Alimentare una corrente antiliberista" questo lo scopo del Segretario di Rifondazione Comunista <p>Secondo Bertinotti questa modalità liberista è innovativa, ma apre una contraddizione radicale con il progresso sociale, "l'innovazione e il progresso entrano in rotta di collisione e dunque bisogna introdurre dei diritti come rigidità che il mercato non può sfondare". <p><strong>Sinistre divise</strong> <p>Questa iniziativa di Rifondazione e dei Verdi rischia però di diventare una ulteriore causa di divisione della sinistra. Il senatore Ds Tiziano Treu infatti giudica questa proposta "sbagliata ed estremistica". <p>Treu ricorda a questo proposito che la stessa Corte Costituzionale "ha detto, a suo tempo, che trattare diversamente le situazioni delle piccole imprese dove i rapporti di lavoro sono molto più personalizzati è del tutto corretto e conforme alla costituzione", quindi questa proposta di referendum "è veramente fuori da tutti gli schemi - afferma Treu - va non solo incontro ad una sconfitta in sé, ma sparge un'area di irresponsabilità e di estremismo anche su tutta la coalizione". <p><strong>La proposta dell'Ulivo</strong> <p>L'ipotesi dell'Ulivo invece è di inserire in un Ddl 'ad hoc' le modifiche all'articolo 18 dello Statuto dei lavoratori e la parte della delega sul lavoro che riguarda gli ammortizzatori. <p>"Quindi - conclude Treu - la nostra è una proposta realistica di estensione delle tutele, il referendum invece è un'iniziativa sbagliata che rischia di fare del male a tutti noi". <p>Intanto la raccolta firme prosegue e sembra aver raggiunto, dopo sole due settimane, le 21 mila sottoscrizioni.
    0:00 Durata: 3 min 7 sec
  • Ascolta l'intervista a Tiziano Treu

    (a cura di Alessio Falconio)<br>
    1:20 Durata: 2 min 6 sec