18 GIU 2002

Cgil: Intervento di Sergio Cofferati a Firenze, «Non ho intenzione di scomparire»

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 1 ora 24 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Registrazione video di "Cgil: Intervento di Sergio Cofferati a Firenze, «Non ho intenzione di scomparire»", registrato martedì 18 giugno 2002 alle 00:00.

Tra gli argomenti discussi: Economia.

La registrazione video ha una durata di 1 ora e 24 minuti.

Questo contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Sergio Cofferati, Segretario generale CGIL

    <strong>Sergio Cofferati da Firenze saluta i militanti e gli iscritti alla Cgil, annunciando che dopo l'8 luglio, momento della fine del suo mandato, non prenderà impegni politici.</strong> <p>Firenze, 18 giugno 2002 - Il leader della Cgil Sergio Cofferati, si è recato a Firenze e ha parlato davanti a oltre duemila quadri delegati della Cgil toscana, riuniti per l'occasione al Palazzo dei Congressi per una manifestazione che è stata anche un saluto al segretario uscente. <p><strong>Cofferati non scomparirà</strong> <p>''Io non ho nessuna intenzione di scomparire. Come ho detto anche in qualche circostanza recente, vorrei continuare ad occuparmi degli altri, ovviamente se gli altri saranno d'accordo'', ha rassicurato Cofferati a proposito del suo futuro, dopo che il prossimo 8 luglio, nel corso del direttivo dell'organizzazione sindacale, lascerà l'incarico di segretario della Cgil. <p>"Io lascerò la mia funzione fra qualche giorno. Sento il peso, il dovere di promuovere una nuova leva di dirigenti sindacali: di donne in primo luogo e di giovani. Perchè oggi - ha poi sottolineato- ci sono le condizioni nella Cgil perchè si completino processi fisiologici di avvicendamento e perchè si dia la possibilità, a chi ha maturato da storie e percorsi diversi una esperienza importante, di esercitare una funzione di direzione ancora più impegnativa di prima". <p><strong>Non ci saranno impegni politici</strong> <p>Tuttavia Cofferati ha precisato che non ci sarà per lui un impegno politico diretto ed immediato, perchè "sarebbe un errore". <p>"Io so di poter cambiare attività tranquillamente, proprio perchè nella Cgil ci restate voi. Avremo occasione di fare tante cose insieme da posizioni e condizioni diverse", ha aggiunto Cofferati facendo scoppiare un applauso lungo 5 minuti. <p>Il leader della Cgil ha infatti rivelato di avere avuto, negli ultimi tempi, offerte da lui definite lusinghiere da esponenti di primo piano della sinistra, ma ha ribadito che "sarebbe un errore se alla fine di una esperienza sindacale, con tutto il rispetto che ho avuto e che continuerò ad avere per l'impegno politico, se io avessi deciso di accettare, pur lusinghiere, proposte di impegno politico che mi sono state in qualche circostanza avanzate". <p>Cofferati ha quindi affermato: "Io ho detto, in tempi non sospetti, che alla fine della mia esperienza sindacale sarei ritornato ad una attività professionale con l'intenzione di provare, di cercare, di sperimentare vie diverse da quelle tradizionali per poter continuare ad occuparmi degli altri: non si cancella una parte importante della propria vita - ha concluso il leader della Cgil - le forme ed i modi per questo nuovo impegno si vedranno strada facendo e si vedra' se daranno risultati, se saranno di qualche utilità"
    0:00 Durata: 1 ora 24 min