06 AGO 2003
intervista

Imi-Sir/Lodo: Carlo Taormina commenta la sentenza in un'intervista a Radio Radicale

INTERVISTA | - 00:00 Durata: 14 min 45 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

"Le motivazioni della sentenza di primo grado del processo Imi-Sir dimostrano che Berlusconi è fuori da ogni cosa e che la prescrizione è stata per lui un danno'', dichiara il parlamentare di Forza Italia Carlo Taormina, commentando a Radio Radicale la sentenza.Premettendo di non aver ancora avuto modo di leggere per intero le motivazioni, ha spiegato: "Per quello che mi pare di capire il tribunale ha detto che la corruzione c'è stata, ma che Berlusconi non ha partecipato a questa corruzione''.

Ecco perché l'intervenuta prescrizione dell'ipotesi di reato sarebbe un "danno" per lo stesso
premier.Taormina è anche convinto che questa motivazione ha "forti possibilità di essere replicata nel processo Sme".

In questo caso, il lodo Maccanico si dimostrerebbe addirittura un "danno" per il presidente del Consiglio.L'ex sottosegretario ha poi criticato l'uso che i giudici hanno fatto delle motivazioni: "Le sentenze servono non per rintuzzare gli attacchi politici, ma per indicare gli elementi di prova in base ai quali si perviene ad una condanna o ad una assoluzione", invece, osserva, nelle mille pagine vi sono "dichiarazioni che hanno solo il carattere della enunciazione".

leggi tutto

riduci