20 MAR 2001

Dibattito su «Preferirei di no: Le storie di dodici professori che si opposero a Mussolini» (G.Boatti)

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 1 ora 48 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 20 marzo 2000 - Documento audiovideo della presentazione del libro di Giorgio Boatti, "Preferirei di no.

Le storie di dodici professori che si opposero a Mussolini".

Edito da Einaudi, il libro ricostruisce la vicenda dei dodici docenti universitari che nel 1931 rifiutarono di giurare fedeltà al regime fascista.

Ne parlano Franco Corbelli, leader del movimento Diritti Civili, lo storico Lucio Villari e il giornalista Furio Colombo.

Corbelli considera i membri di questa pattuglia di dissidenti "caduti della prima ora" del regime fascista, mentre Villari li giudica "una minoranza
inconsistente, rispetto al consenso totale che il mondo universitario dimostra al Fascismo", autori di "una scelta diversa da chi decise di lavorare contro il regime dall'interno".

Ma per Colombo l'episodio narrato da Boatti "dimostra che si poteva non tacere".I "dodici apostoli della libertà giuristi", come li ha definiti lo psicanalista e commediografo Ferruccio Di Cori, anch'egli interneuto al dibattito, erano: i giuristi Francesco ed Edoardo Ruffini e Fabio Luzzatto, l'orientalista Giorgio Levi Della Vida, lo storico dell'antichità Gaetano De Sanctis, il teologo Ernesto Buonaiuti, il matematico Vito Volterra, il chirurgo Bartolo Nigrisoli, l'antropologo Marco Carrara, lo storico dell'arte Lionello Venturi, il chimico Giorgio Errera e il filosofo Piero Martinetti.

leggi tutto

riduci