22 MAR 2001

Vigilanza Rai: Audizione di Zaccaria e Cappon

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 5 ore 23 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Commissione Vigilanza RAI: Audizione del presidente della RAI Roberto Zaccaria e del direttore generale Claudio Cappon, i quali hanno risposto alle domande dei commissari in merito a molti temi, tra cui, il caso Satyricon, la possibile istituzione di un'unità di garanzia per il periodo elettorale, il ruolo dell'Osservatorio di Pavia, la denuncia dei Radicali per sospensione di pubblico servizio, il regolamento per la comunicazione politica e la gestione degli spazi per le forze politiche come la lista Bonino.

Registrazione audio di "Vigilanza Rai: Audizione di Zaccaria e Cappon", registrato
giovedì 22 marzo 2001 alle 00:00.

La registrazione audio ha una durata di 5 ore e 23 minuti.

leggi tutto

riduci

  • Mario Landolfi (AN), presidente della Commissione di vigilanza sulla Rai, apre i lavori

    <strong>Indice degli argomenti</strong><br>La seduta inizia alle 15h<br>Presidenza del Presidente <strong>Mario Landolfi</strong>, Allenza Nazionale
    0:00 Durata: 28 sec
  • Roberto Zaccaria, presidente della Rai

    0:00 Durata: 16 sec
  • Marco Follini (Misto-CCD): "Ricordo bene che l'opinione di Zaccaria, così come la mia, era che ogni trasmissione e ogni operatore del servizio pubblico dovessero interpretare nel suo complesso l'esigenza di pluralismo"

    Domande dei Commissari
    0:00 Durata: 7 min 11 sec
  • Follini: "Chiedo se non sia il caso di ricondurre la trasmissione Porta a Porta sotto la responsabilità del direttore delle Tribune, chiedo inoltre l'opinione di Zaccaria sulla istituzione di «un'unità di garanzia»"

    0:07 Durata: 3 min 36 sec
  • Paolo Romani (FI): "rimangono i telegiornali, ma le altre trasmissioni dovrebbero essere sospese [...] bisogna evitare che nel periodo elettorale si faccia premio alle emozioni più che al ragionamento"

    0:11 Durata: 4 min 4 sec
  • Antonio Falomi (DS): "Siamo di fronte a un'audizione che si inserisce nell'ambito di una campagna politica il cui obiettivo centrale è quello di delegittimare la RAI, i dati sugli ascolti dimostrano che c'è uno strapotere sul sistema radiotelevisivo italiano del leader della Casa delle libertà"

    0:15 Durata: 8 min 45 sec
  • Falomi: "Paesi democratici come gli Stati Uniti hanno inchiodato il presidente sul caso Whitewater o su quello Monica Lewinsky, su cui i mezzi di comunicazione hanno costruito interi cicli di trasmissioni"

    0:24 Durata: 4 min 58 sec
  • Zaccaria: "la satira non è informazione, non abbiamo mai espresso quegli indirizzi sul pluralismo validi per l'informazione, con riferimento alla satira"

    0:29 Durata: 16 min 30 sec
  • Zaccaria: "La vicenda di Porta a Porta non è da ripetere. Quanto all'istituzione di un'unità di garanzia [...], mi pare in contrasto con i principi di organizzazione"

    0:45 Durata: 2 min 37 sec
  • Claudio Cappon, Direttore generale RAI: "Per quanto riguarda il tema delle regole e dei comportamenti dell'azienda rispetto alla campagna elettorale [...], auspico l'istituzione di un organo tecnico di consulenza"

    0:48 Durata: 4 min 5 sec
  • Mario Borghezio (LNP): "chiedo al presidente Zaccaria perché si ostini a non fare il passo che metà del paese gli chiede di compiere, vale a dire dimettersi"

    0:52 Durata: 3 min 32 sec
  • Borghezio: "chiedo perché nelle trasmissioni di approfondimento non si sia dato spazio al più grande affaire degli ultimi anni, quello Telecom-Serbia"

    0:56 Durata: 7 min 32 sec
  • Landolfi: "Voglio conoscere la sua posizione, presidente Zaccaria, e sapere se condivida o meno l'impostazione che di questa vicenda ha dato il direttore generale e cioè che Satyricon è stato un errore"

    1:03 Durata: 10 min 26 sec
  • Landolfi. "Non le sembra che il fatto che la RAI sia per il 75 per cento la committente dell'Osservatorio di Pavia possa creare un rapporto di interdipendenza e di subordinazione di quest'ultimo nei confronti della RAI?"

    1:14 Durata: 1 min 36 sec
  • Stefano Semenzato (Verdi): "quali sono i dati della produzione RAI in termini di par condicio? Esiste una disparità?

    1:15 Durata: 6 min 5 sec
  • Semenzato: "Vorrei conoscere la programmazione esistente sulla satira in RAI, inoltre il direttore generale della RAI si può avvalere dell'opera di un'unità di garanzia che verifica, anche in collegamento con la Commissione. Vorrei un'opinione precisa del direttore generale"

    1:21 Durata: 3 min 29 sec
  • Piergiorgio Bergonzi (Misto-Com.): "il problema è quello dei programmi di Fede. Le chiedo dunque se disponga di dati rispetto al passato che possano quantificarci il grado di ascolto dei cittadini sull'informazione politica rispetto alle tribune politiche"

    1:25 Durata: 9 min 24 sec
  • Giuseppe Giulietti (DS-U): "Si fa strada un'idea prepotente, tendente ad eliminare quello che non piace Ma quale Luttazzi! Questa storia è iniziata con Montanelli. È un continuo: non piace e te ne vai"

    1:34 Durata: 8 min 41 sec
  • Giulietti: "in questi giorni hanno protestato D'Antoni, Di Pietro e gli esponenti della lista Bonino, qui non rappresentati. Un tempo sentivo citare la lista Bonino ad ogni piè sospinto, da parte di molti colleghi del Polo; vedo che oggi non fa più opinione, C'è una scelta, al di là dei regolamenti della Commissione, di potenziare la presenza dei rappresentanti estranei ai due poli?"

    1:43 Durata: 6 min 35 sec
  • Giulietti: "Vorrei capire se l'Osservatorio va bene. Per anni ci avete detto che andava bene solo Pannella (evviva il Centro di ascolto radicale!). allora mi avete convinto: facciamo una convenzione con i radicali. Va bene? O adesso anche i radicali sono diventati cattivi?"

    1:50 Durata: 3 min 23 sec
  • Zaccaria: "la Commissione può esprimere una sostanziale sfiducia nei confronti del consiglio di amministrazione della RAI, ma se voi non esercitate questa prerogativa, io non posso prendere atto di un sondaggio di opinione derivante da un singolo membro della Commissione"

    1:53 Durata: 14 min 32 sec
  • Zaccaria: "il consiglio di amministrazione ha sostanzialmente espresso un giudizio sul programma Satyricon, un giudizio positivo che vuol dire non interruzione della trasmissione né allontanamento del direttore"

    2:07 Durata: 4 min 2 sec
  • Zaccaria: "l'Osservatorio di Pavia è stato contrattualizzato dal gruppo Mediaset, che mantiene naturalmente l'esclusiva in ordine a questi dati"

    2:11 Durata: 2 min 19 sec
  • Cappon: "il direttore generale può, anzi deve dotarsi di quegli strumenti che lo aiutino nella maniera più propria a gestire la campagna elettorale"

    2:14 Durata: 1 min 51 sec
  • Massimo Baldini (FI) a Zaccaria: "Lei rappresenta una parte politica e non rappresenta la presidenza della RAI, la sua presidenza non garantisce nulla e nessuno, se non una parte politica"

    2:16 Durata: 15 min 53 sec
  • Baldini su Porta a Porta: " l'Authority per le comunicazioni, sulla base di un ricorso presentato dalla lista Emma Bonino, decise che quella trasmissione doveva ricondursi nella comunicazione politica"

    2:32 Durata: 4 min 33 sec
  • Emiddio Novi (FI): "Da parte di molti uomini appartenenti al sistema mediatico della televisione di Stato vi è una metodologia della disinformazione e dell'inquinamento, tipica del familismo mafioso"

    2:36 Durata: 16 min 47 sec
  • Sergio Rogna (D-U): "la presenza della satira sia un po' come la presenza, nei corsi d'acqua, delle salamandre, che sono un indicatore di basso inquinamento. Un basso tasso di autoritarismo significa che la satira è possibile"

    2:53 Durata: 11 min
  • Giovanna Grignaffini (DS-U): "Le tesi di travaglio sono contenute in un libro che circolava come tanti altri e come le tesi dei radicali che pure hanno avuto ospitalità nella trasmissione di Luttazzi, idee che circolano nella società e che non trovano una ribalta"

    3:04 Durata: 13 min 52 sec
  • Elio Vito (FI): "Vorrei sapere per quale ragione il consiglio di amministrazione abbia adottato la famosa delibera con la quale avocava a sé la decisione rispetto ai programmi da rimettere sotto le testate giornalistiche

    3:18 Durata: 7 min 23 sec
  • Vito: "c'è qualcuno, nell'azienda da lei presieduta, che aveva visionato prima la cassetta di Satyricon? in campagna elettorale varrà la regola dei 3/3?"

    3:25 Durata: 14 min 25 sec
  • Zaccaria: "La Commissione ha dato indirizzi in materia di pluralismo ma in quegli indirizzi non c'è riferimento all'argomento satira"

    3:40 Durata: 10 min 20 sec
  • Zaccaria: "Siamo stati oggetto di un atto penale da parte di Pannella per il fatto che, aderendo alla sollecitazione dei Presidenti delle Camere in ordine ad un'attesa superiore ai cinque giorni per definire il regolamento, ci saremmo resi responsabili di interruzione di pubblico servizio"

    3:50 Durata: 2 min 20 sec
  • Zaccaria: "Non conoscevo il il contenuto della puntata di Satyricon, il consiglio di amministrazione giudica a posteriori; la tesi che è alla base di questo discorso («stiamo attenti, togliamo perché può essere pericoloso») è una tesi pericolosa per i valori complessivi che voi avete di fronte "

    3:52 Durata: 4 min 23 sec
  • Zaccaria: "l'Osservatorio di Pavia in tutti questi anni ha lavorato con metodologia giudicata conforme rispetto a quella del Centro d'ascolto"

    3:57 Durata: 2 min 37 sec
  • Giorgio Mele (DS): "L'onorevole Vito domanda: non era il caso di tagliare il programma, visto che era registrato? Se si rispondesse di sì a questa domanda vorrebbe dire che in questo paese c'è il buio della ragione; se dopo il 13 maggio volete questo buio, spero che possiate ripensarci seriamente in tempo"

    3:59 Durata: 7 min 15 sec
  • Marco Boato (Misto-Verdi-U): "Avremmo potuto utilmente discutere su come attuare il regolamento nel modo più corretto possibile e nel rispetto dei diritti di tutte le forze politiche, comprese quelle che nella Commissione di vigilanza non sono rappresentate (rifondazione comunista, lista Di Pietro, lista Bonino, Democrazia europea di D'Antoni) dopo l'approvazione del regolamento"

    4:06 Durata: 10 min 7 sec
  • Boato: "Il punto vero è che tutto sarebbe diventato più forte se si fosse riconosciuto che quella trasmissione è stata un grave errore, quella trasmissione non era satira! "

    4:17 Durata: 2 min 43 sec
  • Boato: "quelle affermazioni, prima ancora che i protagonisti del programma, le ha fatte e urlate in tutte le trasmissioni e in tutte le piazze d'Italia il leader della Lega"

    4:19 Durata: 3 min 10 sec
  • Boato: "Quella della satira è una fictio iuris"

    4:22 Durata: 8 min 33 sec
  • Giovanna Bianchi Clerici (LNP): "noi abbiamo molti timori sull'applicazione delle regole di correttezza e di imparzialità anche in questa campagna elettorale"

    4:31 Durata: 10 min 20 sec
  • Luigi Perruzzotti (LNP): "La richiesta di dimissioni, non è niente di personale nei suoi confronti, in Giappone è caduto un aereo militare e il ministro della difesa ha fatto harakiri, [...] la RAI ha fatto solo disinformazione"

    4:41 Durata: 6 min 15 sec
  • Guido De Guidi (DS - Ulivo): "ciò che è avvenuto nasce dalla volontà di mettere comunque in difficoltà la RAI"

    4:48 Durata: 5 min 10 sec
  • Alessio Butti (AN): "È ormai nota la privatizzazione del 49 per cento di RAI WAY, di questo non si è saputo quasi nulla"

    4:53 Durata: 5 min 5 sec
  • Landolfi, presidente: "chiedo le dimissioni del presidente della RAI sul piano politico, voglio la mia libertà di criticare la RAI senza essere scambiato per un delegittimatore della RAI"

    4:58 Durata: 9 min 2 sec
  • Rogna: "lei dalla sedia di presidente della Commissione e in seduta ha avanzato una sua richiesta politica"

    5:07 Durata: 1 min 7 sec
  • Zaccaria: "Non chiudete le linee di informazione, perché equivarrebbe a «chiudere» una parte dell'articolo 21 della Costituzione, e anche perché la legge n. 228 del 2000 non lo prevede"

    5:08 Durata: 13 min 27 sec
  • Cappon: "Ringrazio l'onorevole Boato per la serietà della sua analisi, ritengo utile la costituzione, in un periodo così delicato di un organismo tecnico di natura consultiva sotto una responsabilità che dia un segno visibile di autorevolezza"

    5:21 Durata: 1 min 58 sec