03 MAG 2001

Silvio Berlusconi all'Unione Industriali di Roma: Voglio una grande maggioranza per reinventare lo Stato

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 1 ora 7 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma 3 maggio 2001, h11.35 - Nonostante i "colpi bassi dall'opposizione ogni giorno", il centrodestra "andrà al governo", nella speranza che "ci sia una grande maggioranza" per "un governo di legislatura che possa lavorare alla costruzione di un nuovo stato".

Silvio Berlusconi ha così chiesto alla platea degli industriali Romani, un ampio sostegno alla propria candidatura ed alla propria coalizione: "Sarà la dimensione della maggioranza che ci dirà se potermo davvero operare il grande cambiamento, per la reinvenzione dello stato si impone".Il lavoro faticoso arriverà dopo, quando
bisognerà procedere alle riforme, ma il Cavaliere non ha dubbi sulla compattezza della Coalizione, in quanto i dubbi che possono sogere nei confronti della Lega sono fugati.

"Bossi è pentito di quello che fece nel 1994", ha assicurato Berlusconi, "ci siamo visti tutti i lunedì sera ed abbiamo lavorato insieme al programma".

La sicurezza di Berlusconi sull'affidabilità di Bossi deriva dal fatto che è il "federalismo che da senso alla sua esistenza politica", ma la Lega è consapevole che "senza l'alleanza con la nostra coalizione non può raggiungere il suo scopo politico".

leggi tutto

riduci

  • Silvio Berlusconi (FI), candidato-premier del Centrodestra

    0:00 Durata: 1 ora 7 min