08 GIU 2001

Intervista-filodiretto con Rocco Buttiglione: "Se l'energia alternativa non basta si reintroduca il nucleare"

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 42 min 16 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 8 giugno 2001 h10.15 - Roberto Iezzi ha intervistato per i microfoni di Radio Radicale Rocco Buttiglione, segretario Cdu.

Segue filodiretto con gli ascoltatori.Rocco Buttiglione ha focalizzato il suo intervento sulla questione energetica, dopo le recenti polemiche sulla politica statunitense e sulle dichiarazioni di Bush.

"Gli accordi di Kyoto - ha sostenuto il segretario del Cdu - fissano degli obiettivi ragionevoli e da perseguire" ma "l'Italia non sta rispettando gli accordi di Kyoto e allora è retorico e disonesto che noi ci mettiamo assieme a quelli che siccome li rispettano hanno
diritto di essere arrabbiati con gli americani che non li rispettano".

Il problema della crisi energetica si può affrontare con il risparmio energetico ma "l'energia in Italia costa il doppio che in Francia, che osserva i protocolli di Kyoto, perché ricorre massicciamente all'energia nucleare".

Buttiglione ha quindi ipotizzato un eventuale ritorno al nucleare dopo aver tentato le strade alternative: "Il problema del referendum sul nucleare, che fu nettissimo, è stato - ha affermato - quello dei referendum in generale che tentano di tagliare con l'accetta questioni che non si possono tagliare con l'accetta perché il cittadino nel momento in cui decide dovrebbe avere una panoramica esatta delle conseguenze della sua decisione.

Vogliamo vivere senza energia o con meno energia? Siamo disponibili ad accettare meno posti di lavoro per ottenere certi risultati ambientali? Dobbiamo studiare una soluzione che ci consenta di avere più posti di lavoro.

Io non sono a favore dell'energia nucleare, dobbiamo intanto vedere tutto quello che si può fare con l'energia alternativa" ma "se non bastasse dovremmo pensare anche all'energia nucleare, tanto la usiamo già, la compriamo dalla Francia" Il segretario del Cdu ha ribadito inoltre che in Italia non si può portare avanti una politica americana ma per quanto riguarda l'ambiente, "problema globale", non si può nemmeno pensare solamente ad "un cammino europeo perché non porterebbe a nulla quando gli Usa producono ¼ dell'inquinamento mondiale e ridurre l'inquinamento in Europa non rende più pulito il nostro ambiente".

Netto l'atteggiamento di Buttiglione sulla questione relativa al Consiglio di Amministrazione della tv pubblica e alle dichiarazioni del centrosinistra sulla necessità della risoluzione del conflitto di interessi prima di cambiamenti nei vertici Rai.

"C'è una tendenza - ha dichiarato - sostenuta anche da una lettera di Rutelli e di Fassino a dire che la Rai è cosa dell'Ulivo e che questo governo non ha diritto di intervenire sugli assetti Rai perché Berlusconi è già proprietario di Mediaset, è una posizione che noi respingiamo nettamente e che ci sembra espressione di una assoluta mancanza di cultura delle istituzioni, che getta un'ombra preoccupante, lesiva, calunniosa sull'indipendenza politica dei presidenti della Camera e del Senato perché chi nomina il CdA Rai non è Berlusconi, sono i presidenti di Camera e Senato" che, ha ricordato il segretario del Cdu, "svolgono la loro funzione a tutela di tutto il sistema istituzionale italiano".

In conclusione Buttiglione ha esposto la linea della maggioranza: "Sulla Rai non faremo nessun repulisti e nessuna azione vendicativa ma nessuno può negare che ci sono molte professionalità compresse ed emarginate nella Rai attuale e anche qualche pallone gonfiato e noi valorizzeremo le competenze che sono state ingiustamente umiliate e sgonfieremo qualche pallone gonfiato". .

leggi tutto

riduci

  • Formazione del nuovo governo e rilevanza delle coalizioni: "Berlusconi ha tenuto fermo sui capisaldi e poi ha discusso sul resto"

    <strong>Indice degli argomenti</strong>
    0:00 Durata: 4 min 38 sec
  • "Bisognava cambiare la legge costituzionale già molto tempo fa, non in senso anglosassone ma seguendo il modello tedesco"

    0:04 Durata: 2 min 50 sec
  • Le polemiche su Ruggiero ministro degli Esteri e sull'influenza di Agnelli sulla formazione del governo Berlusconi: "È tempo di chiudere queste polemiche che hanno avuto anche il merito di far capire che Ruggiero non entra come ambasciatore della Fiat ma a titolo proprio su proposta di Berlusconi"

    0:07 Durata: 1 min 49 sec
  • Gli accordi di Kyoto: "L'Italia non li ha rispettati e non si può unire a coloro che li rispettano e protestano contro gli Usa"

    0:09 Durata: 2 min 51 sec
  • Il rapporto dell'Accademia delle Scienze Usa

    0:12 Durata: 1 min 38 sec
  • Il referendum sul nucleare

    0:13 Durata: 1 min 16 sec
  • Inquinamento problema globale da affrontare a livello mondiale e non solo europeo: "È necessario trovare un accordo con gli Stati Uniti"

    0:15 Durata: 1 min 29 sec
  • "Le polemiche sulle dichiarazioni di Tremonti sono strumentali. Noi vogliamo l'allargamento ad Est dell'UE ma si dovrà contiunuare a portare avanti politiche di sviluppo per il Mezzogiorno"

    0:16 Durata: 1 min 27 sec
  • CdA Rai: "Le posizioni di Rutelli e Fassino espressione di una mancanza di cultura delle istituzioni e calunniose dell'indipendenza politica dei presidenti di Camera e Senato"

    0:17 Durata: 3 min 3 sec
  • "Se l'attuale CdA si facesse da parte sarebbe un bel gesto che contribuirebbe a svelenire il clima politico in ogni caso noi faremo uso del potere e del mandato che ci hanno dato gli elettori"

    0:21 Durata: 57 sec
  • "La riforma dei cilcli è bloccata dalla Corte dei Conti ed è comunque inapplicabile. Cofferati lasci perdere le decisioni politiche che dipendono dal Parlamento e dal governo, se vuole mettersi in politica segua l'esempio di D'Antoni e dia le dimissioni da segretario della Cgil"

    0:21 Durata: 2 min 9 sec
  • "Il principio deve essere chiaro: no all'eutanasia, no all'accanimento terapeutico"

    0:24 Durata: 2 min 45 sec
  • "Con Rifondazione sono favorevole ad un'eccezione solo se chiaramente circoscritta e non ripetibile"

    0:26 Durata: 2 min 36 sec
  • Domande degli ascoltatori

    <em>Spazio dedicato al filodiretto</em>
    0:29 Durata: 3 min 16 sec
  • Riforma università "Il 3+2 verrà mantenuto ma si dovrà rivisitare l'applicazione per chiarire meglio la funzione specifica di questo titolo di studio, dopo il quale si dovrebbero istituire master professionalizzanti in collaborazione con le imprese"

    0:32 Durata: 3 min 7 sec
  • Privatizzazione Rai: "È la via maestra"

    0:35 Durata: 1 min 35 sec
  • "La margherita non è un partito democratico cristiano"

    0:37 Durata: 26 sec
  • Domande degli ascoltatori

    0:37 Durata: 1 min 56 sec
  • "In Italia c'è stata un'ingerenza politica della magistratura"

    0:39 Durata: 2 min 28 sec