29 SET 2001

Stati generali di Padova: Berlusconi, «Un'opposizione che aspetta solo di ribaltare la verità»

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 37 min 6 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Padova, 29 settembre 2001 - "Montature fatte in questi giorni su una mia parola, una parola sola estrapolata da un contesto che era esattamente il contrario di quello che poi si è voluto far credere'".

Così Silvio Berlusconi, concludendo i lavori degli stati generali della città di Padova "La città diventa protagonista", ha definito le accuse che la sinistra gli ha rivolto nei giorni scorsi.

"Ci troviamo purtroppo ad avere un'opposizione che da quando siamo al governo non ha prodotto una sola idea che potesse essere da noi utilizzata, pura''.

un'opposizione, ha proseguito, ''che aspetta
soltanto che noi si dica bianco per dire nero, che noi si dica nero per dire bianco, e professa sempre la stessa attitudine, ribaltare la verità'' L'Occidente per uno stato palestinese "Caricarsi della responsabilità di una tregua in Medio oriente", questa una delle priorità dell'occidente indicate da Berlusconi, che ha anche osservato come quella crisi "infetta tutto il mondo arabo".

Da una parte "si combatte a mani nude dall'altra si usano mezzi militari".

Secondo il presidente del consiglio "nessuna tregua durerà se non diamo ai ragazzi della Palestina la possibilità di un futuro".

Così per il premier occorre ''intervenire affinché venga costruito il nascente Stato palestinese" che "sarebbe un fatto importante per i palestinesi, per gli israeliani ma anche per tutto l'Occidente''.

Una guerra lunga "Oggi questa immane tragedia aprirebbe una prospettiva drammatica se il mondo dovesse trovare una discordia armata che per fortuna non c'è", ha affermato il presidente del consiglio.

La "reazione deve arrivare a colpire i colpevoli.

Sarà operazione di polizia internazionale e di diplomazia e di intelligence".

Sarà "una guerra lunga, - ha detto - ma occorre non aggiungere vittime innocenti alle vittime di New York e Washington".

Ciò dimostra che i "Miei pensieri sono antitetici, opposti a quello di cui sono stato accusato". .

leggi tutto

riduci