26 OTT 2001

CCD: Follini, il Governo abbia fiducia nei parlamentari

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 47 min 20 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Rilanciare i rapporti governo - parlamento per una fase due dell'azione di governo.

Follini chiede inoltre un'assemblea di tutti i parlamentari del centrodestra che non è stata ancora organizzata I rapporti governo - parlamento Alla fiducia che il governo ha ottenuto "con piena convinzione" deve corrisponderne "altrettanta nei suoi parlamentari".

È questo il messaggio che lancia, dai microfoni di Radio Radicale, il presidente del Ccd Marco Follini, nel corso di un'Intervista Filodiretto a cura di Roberto Iezzi.

Il governo deve avere "altrettanta fiducia nei parlamentari, nella loro lealtà,
nel loro spirito di iniziativa, nella loro libertà di partecipazione ad un disegno legislativo che ha nel governo il suo motore".

Follini afferma che il Ccd intende "aprire una fase due nel rapporto tra governo e parlamento nel quale ci sia una elaborazione politica e legislativa che riguarda tutti i temi che l'attualità pone all'ordine del giorno".

Il Ccd non si sente "in secondo ordine rispetto a Fi e An", ed occorre valorizzare "sia l'unità della Cdl sia la collegialità e in questo i parlamentari hanno un ruolo prezioso".

Infine, una sollecitazione: Nella Cdl non c'è "ancora stata un'assemblea di tutti i parlamentari del centrodestra".

E "una riunione di tutti i parlamentari è invece utile per tenere vivo un certo clima e un certo sistema di rapporti".

Il caso Raiway Su Raiway, Follini auspica "che l'accordo venga autorizzato''.

Ciò non consisterebbe "nel fare un favore alla Rai: si tratta di una misura - conclude il presidente del Ccd - che va nella direzione della privatizzazione, della liberalizzazione che deve essere la regola fondamentale del sistema dell'informazione" Nessun giudizio sull'A400M Non esprime un giudizio di merito il leader del Ccd sull' Airbus A400M, ma sulla questione si augura che vengano ''composte le differenze'' all'interno del governo.

La manifestazione pro-Usa Un sì inoltre alla manifestazione pro-Usa.

Per Follini "È perfettamente legittimo il diritto a manifestare in segno di solidarietà con gli Usa, con una politica di una grande coalizione internazionale che sta cercando di sradicare una rete terroristica.

Non vedo - conclude - come possa dividere gli animi".

leggi tutto

riduci