31 GEN 2002

MO: Trovati lanciamissili palestinesi

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 1 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Le forze militari israeliane rinvengono cinque lanciamissili nei pressi di un insediamento.

Sharon si rammarica di non aver eliminato Arafat nell'8231 gennaio 2002 - Proprio nel giorno in cui Uzi Landau, ministro della Sicurezza israeliano, in visita privata in Italia, ribadisce che non c'è alcuno spazio di trattativa per Arafat, definito "partner di Saddam Hussein e Osama Bin Laden", l'esercito israeliano scopre cinque lanciamissili Kassam nascosti nei pressi di un insediamento ebraico nella striscia di Gaza.Missili pronti all'azioneSecondo alcuni alti ufficiali dell'esercito israeliano
interpellati dal quotidiano Ha'aretz, i lanciamissili erano muniti di dispositivi a tempo ed erano estremamente pericolosi.Attentato ad un convoglio di operaiSempre nella giornata di oggi truppe israeliane hanno ucciso in uno scontro a fuoco due terroristi palestinesi che avevano piazzato una bomba a Gush Katif, nella striscia di Gaza.

I due attentatori avevano fatto esplodere un ordigno durante il passaggio di un convoglio che trasportava operai tailandesi in un cantiere della zona.

Nessun passeggero è stato colpito.

Un passante ha subito ferite superficiali.Il "rammarico" di SharonIn un'intervista il premier israeliano Ariel Sharon si dice "rammaricato" di non avere "liquidato" nel 1982 in Libano il suo principale rivale Yasser Arafat, alla luce degli ultimi atti criminosi.

Per risparmiargli la vita esisteva un patto che impedì al premier israeliano, allora ministro della Difesa, di liberarsi del presidente palestinese.L'affermazione del premier israeliano non è stata ben accolta dagli Usa.''Non ho osservazioni particolari da fare se non che noi ci aspettiamo che entrambe le parti, israeliani compresi, evitino di dire cose che acuiscono la tensione ...

dichiarazioni di questo genere non aiutano'', ha affermato, il portavoce del Dipartimento di Stato, Richard Boucher.

leggi tutto

riduci

  • <strong>Giorno per giorno</strong> 30.01.2002 - <strong>Ben-Eliezer in Egitto ma non si ferma la violenza</strong> 29.01.2002 - <strong>Anp esulta per appoggio UE, la Knesset discute </strong> 28.01.2002 - <strong>Donna-kamikaze pone dubbi sull'attendibilità di Arafat</strong> 27.01.2002 - <strong>Nuovo attentato a Gerusalemme</strong> 26.01.2002 - <strong>Effetto Bush, l'Anp chiede stop attentati</strong> 25.01.2002 - <strong>Bush: «Sono deluso da Arafat» </strong> 24.01.2002 - <strong>Saddam in aiuto di Arafat contro Israele</strong> 23.01.2002 - <strong>«Arafat in grave difficoltà</strong> 22.01.2002 - <strong>Zinni abbandona «Arafat è inaffidabile», Hamas spara nel centro di Gerusalemme </strong> 21.01.2002 - <strong>Soldati israeliani a Tulkarem, l'Anp chiede aiuto all'Onu</strong> 19.01.2002 - <strong>Israele fa saltare radio Anp</strong> 18.01.2002 - <strong>Dopo la strage sale la tensione</strong> 18.01.2002 - <strong>Kamikaze palestinese fa strage di civili</strong> 11.01.2002 - <strong>Medio Oriente, l'Iran preoccupa</strong> 10.01.2002 - <strong>Armi all'Anp, conferma dagli Usa</strong> 10.01.2002 - <strong>Gli Usa hanno le prove che Arafat sapeva delle armi</strong> 09.01.2002 - <strong>Attacco suicida di Hamas</strong> 08.01.2002 - <strong>Armi ai palestinesi, Israele non ha dubbi</strong> 07.01.2002 - <strong>Il capitano della nave: «Armi destinate all'Anp»</strong> 04.01.2002 - <strong>Il giallo delle armi iraniane</strong><p> La questione nei media israeliani