02 FEB 2002

Ds: Assemblea Nazionale dell'Associazione LibertàEguale

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 10 ore 17 min
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Registrazione video di "Ds: Assemblea Nazionale dell'Associazione LibertàEguale", registrato sabato 2 febbraio 2002 alle 00:00.

L'evento è stato organizzato da Democratici di Sinistra.

La registrazione video ha una durata di 10 ore e 17 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Anna Maria Bucciarelli, coordina

    Indice degli interventi
    0:02 Durata: 55 sec
  • <strong>Prima uscita pubblica dell'area “liberal” dei Ds dopo il congresso di Pesaro. Morando chiede più decisione nella realizzazione della “Casa dei riformisti”</strong><p>Roma, 2 febbraio 2002 – L’Assemblea Nazionale dell'Associazione LibertàEguale, interna al partito dei Democratici di Sinistra, che raccoglie gli appartenenti alla cosiddetta area liberal, si è aperta con la relazione di Enrico Morando.<p><strong>Il futuro dell’Ulivo</strong><p>Al centro del dibattito, anche per i liberal, il futuro della coalizione di centrosinistra. Morando chiede un “definitivo chiarimento su ciò che debba intendersi per Ulivo”, se esso dovrà essere visto come “casa comune dei riformisti” oppure “Unità della sinistra, dai Ds a Rifondazione, dotata di totale autonomia politico-progammatica, che contrae un'alleanza con forze di centro, a loro volta perfettamente autonome”.<p><strong>Il dopo Pesaro</strong><p>Secondo i liberal a Pesaro la maggioranza del partito sembrava aver compiuto la scelta per una unità dei riformisti anche “in coerenza”, precisa Morando, con il progetto di costituire un nuovo partito del riformismo socialista.<p><strong>I rapporti con Rifondazione</strong><p>In questi giorni anche da parte della maggioranza dei Ds, si parla di “allargamento dell'Ulivo verso Rifondazione”. Di fronte a ciò Marando, nel corso della sua relazione, si chiede “se non stia determinandosi un cedimento verso un'idea dell'Ulivo come sinistra unita più centro democratico”.<p>Tale scelta “condannerebbe l'Ulivo e la sinistra e alla subalternità, perché offusca la qualità della loro proposta riformista e restringe il campo delle forze sociali che l'Ulivo può aspirare a rappresentare”.<p><strong>Verso la Casa dei riformisti</strong><p>Occorre invece, secondo Morando, adoperarsi “per tradurre in un effettivo rilancio dell'Ulivo-Casa dei riformisti le decisioni assunte nell’ultimo comitato dell'Ulivo”.<p>Alla segreteria Fassino i liberal chiedono “regole precise per la cessione di sovranità dai partiti agli organismi federali, dai singoli gruppi parlamentari ai gruppi federati e al governo-ombra”. Iniziativa quest'ultima da attuare al più presto “vincendo alcune resistenze interne”.
    0:02 Durata: 5 ore 8 min
  • Antonio Enrico Morando

    Relazione introduttiva
    0:03 Durata: 56 min
  • Pino Cardetti

    Dibattito generale
    0:59 Durata: 8 min 52 sec
  • Ugo Catalano

    1:08 Durata: 7 min 8 sec
  • Augusto Barbera

    1:15 Durata: 8 min 33 sec
  • Geppino Dalò

    1:23 Durata: 9 min 57 sec
  • Francesco Tempestini

    1:33 Durata: 10 min 18 sec
  • Claudio Petruccioli

    1:43 Durata: 17 min 50 sec
  • Andrea Zucchini

    2:01 Durata: 5 min 30 sec
  • Giorgio Mele

    2:07 Durata: 11 min 31 sec
  • Oreste Prati

    2:18 Durata: 6 min 18 sec
  • Lanfranco Turci

    2:24 Durata: 6 min 41 sec
  • Luciano Fasano

    2:31 Durata: 7 min 7 sec
  • Giulia De Fabrizis

    2:38 Durata: 7 min 24 sec
  • Massimo Di Garville

    2:46 Durata: 9 min 54 sec
  • Quaranta

    2:55 Durata: 7 min 28 sec
  • Giulio Quercini

    3:03 Durata: 10 min 16 sec
  • Maurizio Mottini

    3:13 Durata: 5 min 58 sec
  • Claudia Bettiol

    3:19 Durata: 8 min 10 sec
  • Piero Fassino

    3:27 Durata: 31 min 49 sec
  • Paolo Piva

    3:59 Durata: 9 min 35 sec
  • Fiorenza Bassoli

    4:09 Durata: 3 min 54 sec
  • Franco De Benedetti

    4:13 Durata: 5 min 32 sec
  • Andrea Nigro

    4:18 Durata: 6 min 28 sec
  • Andrea Caldarelli

    4:25 Durata: 6 min 59 sec
  • Antonio Enrico Morando, conclude

    4:32 Durata: 38 min 55 sec