13 FEB 2002

Radicali: Capezzone presenta i progetti di legge di iniziativa popolare sulla giustizia minorile civile

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 46 min 56 sec
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Due Pdl di iniziativa popolare dei radicali per riformare la giustizia minorileMilano, 13 febbraio 2002 – I Radicali presentano l'iniziativa partita in 52 capoluoghi di provincia per la raccolta delle firme su due progetti di legge di iniziativa popolare, depositati in Cassazione in novembre, sui problemi della giustizia minorile civile, relativi agli allontanamenti, agli affidamenti e alle adozioni dei minori sottratti ai genitori.Alla conferenza stampa di presentazione hanno partecipato, tra gli altri, Daniele Capezzone, segretario nazionale di Radicali Italiani, insieme agli esponenti del Comitato promotore Augusto Cortelloni, già senatore dell'UDEUR, Lucio Berté, dell'Associazione radicale milanese "Enzo Tortora" e Andrea Falcetta.Sopprimere il Tribunale dei minoriPer ristabilire i principi di terzietà dei giudici, il contraddittorio tra le parti, i diritti della difesa, il primo progetto di legge prevede la soppressione dei Tribunali per i minorenni e il trasferimento dei procedimenti presso sezioni specializzate nei Tribunali ordinari.Il secondo pdl intende modificare in senso garantista, per i genitori e per il bambino, gli articoli del codice civile che riguardano la potestà genitoriale e i procedimenti di allontanamento dei bambini dalle famiglie d'origine, di affido eterofamiliare e di ozione.Raccolta delle firmeDaniele Capezzone ha annunciato che nei punti di raccolta delle firme sui due PdL ci saranno anche le 25 proposte di legge radicali, tra le quali spiccano quelle per la “giustizia giusta” e quella per velocizzare le procedure di adozione dei bambini effettivamente abbandonati e confinati negli Istituti.

leggi tutto

riduci