17 APR 2002

Legalità Costituzionale: Roberto Giachetti annuncia lo sciopero della sete

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 10 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roberto Giachetti, della Margherita si unisce a Marco Pannella nello sciopero della sete per ristabilire la legalità cosituzionale in seno alla Consulta Roma, 17 aprile 2002 - Dalle 10 di questa mattina, Roberto Giachetti, deputato de La Margherita, è in sciopero della sete.

Giachetti aderisce all'iniziativa nonviolenta che Marco Pannella sta portando avanti già da tre giorni, affinché il Parlamento proceda finalmente all'elezione dei due giudici costituzionali per restituire il plenum alla Corte Costituzionale.Il contributo da parlamentare e da cittadinoIl contributo del parlamentare
della Margherita è da leggersi nel quadro della "doppia veste di parlamentare ma anche di cittadino italiano che ha ascoltato il merito dei pareri e opinioni di questa iniziativa"."Anche altri - prosegue Giachetti - si pongano il problema di trovare strumenti per fare qualcosa per arrivare alla votazione dei due giudici".

La adesione "allo sciopero della sete di Marco Pannella" è comunque la via migliore perché "si arrivi a risolvere problema".Una causa giustaSi tratta di una "causa giusta anche per il partito de La Margherita", che tuttavia conserva "fortissime perplessità su Mancuso", ma è fuori discussione il fatto che è giunto il momento in cui "i gruppi parlamentari hanno dovere irrinunciabile di trovare una soluzione" al problema del plenum della Consulta.Fumata nera anche oggiGiachetti si dice per altro "pessimista" relativamente alla seduta di questo pomeriggio, prevista per le ore 18, perché né maggioranza né opposizione sono pervenute in una condizione "risolutiva".

Nondimeno "la fisica presenza di un membro della camera che ha scelto questa iniziativa potrebbe forse portare a risolvere un problema di tale rilevanza".Un ruolo determinante nel dirimere la questione potrà svolgerlo il "Presidente della Camera Casini che mostra una sua specifica sensibilità e governare in modo super partes".

Ogni ora che passa - conclude Giachetti - può essere determinante.

leggi tutto

riduci