22 APR 2002

Legalità Costituzionale: Verso il voto, interviste di RR a Violante e Volontè

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 5 min 23 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Registrazione audio di "Legalità Costituzionale: Verso il voto, interviste di RR a Violante e Volontè", registrato lunedì 22 aprile 2002 alle 00:00.

La registrazione audio ha una durata di 5 minuti.
  • Luciano Violante

    <strong>Nell'imminenza della giornata decisiva per eleggere i due membri mancanti alla Consulta, maggioranza e opposizione sembrano non ancora aver trovato un accordo sulle candidature. Intanto il Satyagraha radicale prosegue.</strong><p><p>Roma, 22 aprile 2002 - Picco di ascolti di oltre 6 milioni per il colloquio telefonico di Marco Pannella e il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, avvenuto nella puntata di ieri nel corso del programma condotto da Maurizio Costanzo su Canale 5. Sono 6.186.000 i telespettatori, pari a uno share del 30.7%, che hanno seguito in diretta l'evento.<p>Evidentemente, grazie all'azione nonviolenta di Marco Pannella e degli oltre 3000 che hanno aderito al Satyagraha che prosegue, la questione della mancata elezione dei due giudici presso la Corte Costituzionale, comincia ad interessare gli italiani.<p><strong>Risolvere l'impasse</strong><p>In Parlamento però persiste la situazione di stallo tra maggioranza e opposizione circa i candidati da votare. La maggioranza non ha ancora fatto un nome alternativo a Filippo Mancuso e l'opposizione non propone ancora una candidatura propria. <p>Claudio Landi e Alessio Falconio, per Radio Radicale, hanno sentito sulla questione Luciano Violante, capogruppo dei deputati dei Democratici di Sinistra e Luca Volontè, capogruppo dell'Udc.<p> <strong>Riserve politiche su Macuso</strong><p><em>Luciano Violante</em> ritiene che "la questione possa risolversi facilmente", senza dover attendere il messaggio del Presidente Ciampi. L'opposizione "ha espresso riserve su Mancuso che non sono personali ma politiche", di fatto "non ci sono le condizioni politiche perché Mancuso diventi giudice" ed occorre quindi trovare "due nomi su cui realizzare un'intesa".<p>Secondo l'ex presidente della Camera "la questione è nelle mani della maggioranza". Se essa "continua ad insistere su un nome è chiaro che non si esce da questa situazione". Violante si augura comunque che "la ragionevolezza prevalga", e finalmente si esca dall'impasse.<p><strong>Le responsabilità dei capigruppo</strong><p>"Un messaggio molto importante quello di Ciampi", afferma <em>Luca Volontè</em> ricordando che la "responsabilità affinché la questione si risolva la sentono tutti i capigruppo".<p>Domani Volontè si aspetta che "il centrosinistra palesi la propria contrarietà a Mancuso, quindi partecipi al voto, in senso negativo, dopo di che a quel punto sarà più facile trovare la soluzione e Mancuso prenderà atto dell'impossibilità di essere candidato eletto".<p> In questo modo, secondo il capogruppo dell'Udc "la sinistra farà cadere il proprio veto" e si metterà nell'ottica per trovare nomi su cui organizzare una convergenza tra maggioranza e opposizione.<p><strong>Spuntano i primi nomi</strong><p>Relativamente alle ultime indiscrezioni di stampa, che riferiscono Verde e Vaccarella quali possibili nuovi candidati Volontè confessa di "non saperne niente".<p>Tuttavia la conferenza dei capigruppo non deve rinunciare all'opportunità di "portare alla Consulta due parlamentari", perché "dentro i due rami del parlamento è possibile individuare due persone di competenza adeguata".<p>
    0:00 Durata: 2 min 49 sec
  • Luca Volontè

    <strong>Giorno per giorno</strong> (21.04.2002): Prima vittoria di legalità, ma il Satyagraha prosegue (21.04.2002): Marco Pannella per la seconda volta beve le sue urine (21.04.2002): Marco Pannella alle 136a ora di sciopero della sete (20.04.2002): I servizi delle edizioni serali di tg1, tg2 e tg5 (20.04.2002): Pannella, La Rai mi condanna allo sciopero della sete ad oltranza (19.04.2002): Detenute scrivono a Pannella, "Caro Marco, lascia continuare noi" (18.04.2002): Pannella commenta le decisioni dei presidenti delle Camere (18.04.2002): Pannella rilancia, Serve messaggio di Ciampi alle Camere (66a ora) (17.04.2002): L'illegalità si aggrava, Pannella prosegue sciopero sete (52a ora) (17.04.2002): Pannella al termine dell'incontro con Casini (45a ora) (17.04.2002): Pannella contro il "silenzio omertoso dei media" (40a ora) (16.04.2002): Pannella, Rischio la vita contro il massacro di civiltà (26a ora) (16.04.2002): I medici, Pannella è già a grave rischio di vita (16.04.2002): Annullate votazioni, Pannella prosegue sciopero sete (15.04.2002): Pannella beve l'ultimo bicchiere d'acqua ed avvia lo sciopero della sete (15.04.2002): Verso una nuova fumata nera e niente "seduta fiume" (13.04.2002): Abbattere il regime fondato sul culto dell'illegalità (11.04.2002): Casini e Pera annunciano «votazioni continue», parte il Satyagraha (11.04.2002): Verso la nuova fumata nera (10.04.2002): Se domani ci sarà l'ennesima fumata nera, Pannella inizierà lo sciopero della sete (09.04.2002): Fumata nera sulla consulta, Pannella incontra Casini e insiste per "seduta fiume" (28.03.2002): Conferenza stampa di Pannella sul rilancio del Satyagraha al 12 aprile (27.03.2002): Sospensione del Satyagraha e il rilancio al 12 aprile (26.03.2002): Pannella chiede chiarimenti a Pera e Casini (25.03.2002): Pannella a Pera e Casini: "Interrompere 'flagranza del reato'" (25.03.2002): Casini e Pera: "Se necessario votazioni senza interruzioni" (24.03.2002): Pannella: Casini ha proposto una seduta-fiume del Parlamento (22.03.2002): Pannella: Il mio sciopero della sete vuole aiutare il rientro nella legalità costituzionale (21.03.2002): Pannella incontra Casini (21.03.2002): Reazioni positive di politici e parlamentari all'annuncio di Pannella (17.03.2002): Pannella: «E' un messaggio alle Camere» (17.03.2002): Pannella annuncia lo sciopero della sete (22.02.2002): Dopo la denuncia di Ruperto, Ciampi scrive a Pera e Casini (16.02.2002): I Radicali denunciano l'Italia in sede Europea (11.02.2002): Un anno dopo anche Ruperto "striglia" il parlamento: «Eleggete i giudici mancanti» (14.01.2001): Pannella denuncia la mancata elezione dei due giudici costituzionali
    0:06 Durata: 2 min 34 sec