22 MAG 2002

Ceas: Nuove forme di terrorismo ed intelligence nel XXI secolo (Indice)

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 0 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Registrazione video di "Ceas: Nuove forme di terrorismo ed intelligence nel XXI secolo (Indice)", registrato mercoledì 22 maggio 2002 alle 00:00.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Giornata conclusiva, Osservatorio sul terrorismo e la violenza politica in Italia

    Il sito del Ceas
  • Terza giornata, seconda sessione, La macchina uomo. Intelligence e terrorismo

  • Terza giornata, prima sessione, La macchina uomo. Intelligence e terrorismo

  • Seconda giornata, seconda sessione, L'uomo macchina. Il terrorismo nel nome dell’Islam

  • Seconda giornata, prima sessione, L'uomo macchina. Il terrorismo nel nome dell’Islam

  • Prima giornata, Cerimonia inaugurale

    Priverno (Latina), 15-18 maggio 2002 - Il Ceas, (Centro Alti Studi per la lotta al terrorismo e alla violenza politica), ha organizzato un convegno dal titolo: "Nuove forme di terrorismo ed intelligence nel XXI secolo". Gli intervenuti hanno cercato di fornire gli strumenti per colmare i bisogni formativi del management militare e civile, con particolare attenzione ai problemi della sicurezza nel quadro dei mutati rapporti della politica internazionale e dei fenomeni legati alla globalizzazione.<p> In discussione inoltre l'analisi delle metodologie culturali, politiche, economiche, tecnologiche di contrasto alla violenza e alla violazione della personalità umana e giuridica dei singoli e dei soggetti organizzati. Nel corso del dibattito tra l'altro si è fatto il punto sulle connessioni tra terrorismo italiano e terrorismo islamico, la nuova offensiva delle Brigate Rosse in Italia, l'allarme per ulteriori attentati negli Stati Uniti.<p> Nicolò Pollari, direttore Sismi, <em>I canali di ossigenazione del terrorismo internazionale</em> Mario Mori, direttore Sisde, <em>Politica e intelligence italiana di fronte ai nuovi scenari geostrategici</em> Franco Frattini, ministro per la funzione pubblica, <em>Il ruolo dell’Intelligence dopo l’11 settembre</em> Gianni De Michelis, Segretario Psi, <em>La sfida del califfo virtuale e il nuovo ordine mondiale</em> Enzo Bianco, presidente del Copaco, <em>Il controllo parlamentare dei servizi d'intelligence</em> Giancarlo Caselli, Eurojust, <em>La lotta europea al terrorismo</em> Guido Papalia, procuratore della Repubblica di Verona, <em>Nuovo terrorismo di matrice brigatista (Nta)</em> Ferdinando Imposimato, magistrato, <em>Nuovo brigatismo e terrorismo islamico in Italia</em>