23 AGO 2002

Meeting di Rimini: Intervento di Silvio Berlusconi, i conti pubblici sono fuori dall'area di rischio

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 3 ore 1 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Registrazione di "Meeting di Rimini: Intervento di Silvio Berlusconi, i conti pubblici sono fuori dall'area di rischio", registrato venerdì 23 agosto 2002 alle 00:00.

La registrazione ha una durata di 3 ore e 1 minuto.
  • Roberto Formigoni, presidente regione Lombardia

    <br>Indice
    0:00 Durata: 9 min 35 sec
  • Audiovideo completo

    <strong>L'economia va avanti anche se ci sono state molte "criticità". Lo assicura Silvio Berlusconi al Meeting di Rimini </strong><p><p> Rimini, 23 agosto 2002 - I conti pubblici sono "fuori dall'area di rischio" e il paese è "venuto fuori da situazioni ben più disastrose''. Silvio Berlusconi approfitta del Meeting dei giovani di CL per ritornare sulla scena politica dopo la pausa estiva.<p> ''Siamo stati sfortunati" afferma, spiegando all'assise di Rimini le incertezze dell'economia italiana. "Abbiamo avuto un grande numero di criticità" ma nonostante questo l'economia italiana "è andata avanti".<p> <strong>Le situazioni di crisi</strong><p> Molte le situazioni di crisi che secondo il premier hanno influito sull'economia internazionale e quindi anche su quella italiana: a partire "dagli attentati dell'11 settembre, alla crisi delle borse con tutto quello che hanno comportato", senza contare poi "l'introduzione dell'euro, le crisi in Sudamerica, le quali hanno mangiato un punto di Pil".<p> Tuttavia "Tutto questo - sottolinea - non ha portato ad una situazione negativa: il prodotto interno è aumentato dell' 1 per cento, segno di un'economia che comunque va avanti".<p> <strong>Tariffe bloccate contro l'inflazione</strong><p> Quanto all'inflazione Berlusconi ricorda che egli stesso aveva messo in guardia sui pericoli legati all'aumento dei prezzi. Ed ha osservato che un tasso del 2,3 per cento "sarebbe meglio non averlo. Ma non è comunque una cosa disastrosa". In questo senso "Il governo progetta di bloccare le tariffe pubbliche per il prossimo anno".<p> In questo quadro Berlusconi ritiene necessario riavviare il dialogo sociale e ai sindacati fa sapere che "per i contratti si terrà in conto il dato reale dell'inflazione", quello fornito dall'Istat, e non quello dell'1,4% programmato dal governo, perché "nessuno potrà prescindere dalla realtà" che l'Istat ha mostrato.<p> <strong>Autunno caldo</strong><p> "Ci aspetta un autunno con una polemica terribile". Silvio Berlusconi quindi si aspetta comunque "battaglie" alla ripresa dei lavori parlamentari. E tra i motivi di scontro, ci sarà sicuramente la questione dell'articolo 18. Il presidente del Consiglio ribadisce che le modifiche "non toccheranno i diritti dei lavoratori" e che "gli effetti saranno a vantaggio delle piccole e medie industrie" e soprattutto "che creeranno nuovi posti di lavoro".<p> <strong>Bush e l'Iraq</strong><p> Sulla situazione internazionale, ed in particolare sulla crescente tensione tra Stati Uniti ed Iraq, Berlusconi afferma di aver "avuto personalmente dal presidente degli Stati Uniti George W. Bush la garanzia che prima di qualsiasi decisione sull'Iraq ci incontreremo e lui la discuterà insieme con me".<p> Tra l'altro "Gli Stati Uniti hanno chiesto di dispiegare altri 1.000 soldati italiani in Afghanistan. Ne stiamo discutendo e su questo riferiremo al più presto in Parlamento".<p> <strong>Il patto di stabilità</strong><p> Sul Patto di stabilità l'Italia deciderà collegialmente con gli altri Paesi Ue. "Nel Patto di stabilità c'è il limite del 3% da rispettare. I conservatori pensano che si debba attendere la ripresa dell'economia americana. C'è un'altra scuola di pensiero secondo cui si dovrà intervenire con la spinta degli investimenti pubblici e privati. All'Ecofin si discuterà e faremo ciò che sarà insieme convenuto".<p> <strong>Lo "show" di Johannesburg</strong><p> Relativamente al vertice Onu sull'ambiente, Berlusconi conferma di essere in attesa "dell'esito dei gruppi di lavoro" che si stanno svolgendo in queste ore. Prima di decidere, conclude, occorre capire se "valga la pena" di essere presenti, non solo "per partecipare a uno show" ma per "cogliere qualche risultato".
    0:00 Durata: 1 ora 30 min
  • I problemi della comunicazione politica, "lo schermo dei media"

    <br><strong>Silvio Berlusconi, presidente del Consiglio</strong>
    0:09 Durata: 2 min 57 sec
  • Crisi del Calcio: "Livelli che non hanno più nulla di economico e di morale, tutti abbiamo sbagliato"

    0:12 Durata: 54 sec
  • I meriti e il "coraggio" di Comunione e Liberazione

    0:13 Durata: 2 min 4 sec
  • I risultati del primo anno di governo, le pesanti eredità del passato

    0:15 Durata: 2 min 45 sec
  • "Il male di un sistema instabile: 57 governi in 50 anni"

    0:18 Durata: 1 min 21 sec
  • "5 missioni": ammodernare l'amministrazione, riforma istituzionale, revisione codici, le grandi opere

    0:19 Durata: 6 min 44 sec
  • Nonostante le "criticità" (l'11 settembre, il crollo delle borse, la crisi Argentina, l'Euro"), l'economia non preoccupa

    0:26 Durata: 1 min 20 sec
  • Inflazione causata dall'Euro: considerata per i nuovi contratti

    0:27 Durata: 51 sec
  • Conti pubblici: "Nell'area di sicurezza"

    0:28 Durata: 1 min 28 sec
  • Inflazione: blocco tariffe pubbliche

    0:29 Durata: 37 sec
  • Catastrofismo pericoloso, ma guida del governo serena

    0:30 Durata: 3 min 14 sec
  • I risultati del primo anno di governo rispetto agli impegni presi nel 'Contratto con gli italiani': tasse, lavoro, pensioni, patto per l'Italia, art. 18, sicurezza, opere pubbliche

    0:33 Durata: 10 min 48 sec
  • Politica estera: "conoscere e farsi conoscere"

    0:44 Durata: 3 min 15 sec
  • Protagonisti di primo piano sulla scena internazionale: difesa di interessi, di diritti umani

    0:47 Durata: 2 min 3 sec
  • Libertà dalla fame nel mondo: abbattimento protezionismo sui prodotti paesi poveri, modello universale gestione P.A.

    0:49 Durata: 7 min 48 sec
  • Vertice Johannesburg: non partecipare ad uno show, ma conseguire risultati

    0:57 Durata: 1 min 25 sec
  • La non considerazione dell'Italia negli incontri a tre Gran Bretagna-Francia-Germania: "Se procedete, non contate più sull'Italia nella realizzazione dei vostri programmi"

    0:59 Durata: 2 min 8 sec
  • Le "battaglie" vinte in Europa

    1:01 Durata: 1 min 29 sec
  • Rapporti personali con gli altri leader: il g8, i rapporti Usa-Russia e Nato-Russia

    1:02 Durata: 9 min 30 sec
  • L'11 settembre, l'Iraq: "Prima di decidere Bush ne discuterà con me"

    1:12 Durata: 1 min 56 sec
  • Medio Oriente: piano ricostruzione Palestina, ipotesi di Conferenza

    1:14 Durata: 2 min 50 sec
  • Afghanistan: forse altri mille uomini

    1:17 Durata: 24 sec
  • I Balcani

    1:17 Durata: 37 sec
  • Rapporti con i paesi dell'Est Europa: ammissione in Ue e Nato, espansione nostra economia

    1:18 Durata: 2 min 36 sec
  • I rapporti con i paesi del Mediterraneo

    1:20 Durata: 51 sec
  • Riforma della Farnesina: sostenere economia italiana

    1:21 Durata: 3 min 56 sec
  • Globalizzazione chance per i paesi poveri; solidarietà

    1:25 Durata: 5 min 40 sec