20 SET 2002

Festa dell'Udc: Intervento di Sergio D'Antoni

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 36 min 16 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Fiuggi (Frosinone), 20 settembre 2002 - Sergio D'Antoni interviene alla festa dell'Udc ed entra nel merito della discussione in corso sulla formazione di un partito unico risultante dalla fusione delle tre componenti costituenti del centro all'interno della Cdl.

"Il nostro problema - ha spiegato D'Antoni - è quello di offrire la nostra piena esperienza nel rispetto reciproco perché il nostro compito è costruire un partito vero con regole democratiche vere.

Solo quando avremo capito e fuso le tre esperienze voleremo alti concretizzando quello che diciamo di voler essere: Democratici cristiani
di centro".D'Antoni ha ricordato che la Democrazia Cristiana "ha scritto la storia degli ultimi cinquant'anni" e quindi occorre "essere in condizione di scrivere quella dei prossimi cinquanta.

E' vero che l'Udc è già decollato - ha aggiunto - è di tutti e nessuno la regala a nessun altro, ma deve volare alto e per farlo c'è bisogno di un Boeing con posti per tutti e dal quale nessuno possa precipitare.

Per volare alto non basta un piccolo bimotore".

L'ex leader sindacale invita a battersi "per dare valore alla rappresentanza attraverso il rilancio di una nuova legge elettorale basata sul principio della proporzionalità, sul modello tedesco.

L'attuale sistema di cui molti si sono innamorati è stato voluto proprio per distruggere il mondo e la politica democratico-cristiana".

leggi tutto

riduci