06 MAR 2005

Conversazione settimanale con Marco Pannella

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 3 ore 59 min
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Registrazione video di "Conversazione settimanale con Marco Pannella", registrato domenica 6 marzo 2005 alle 00:00.

L'evento è stato organizzato da Area radicale.

La registrazione video ha una durata di 3 ore e 59 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Introduzione di Massimo Bordin

    Indice
    0:05 Durata: 1 min 19 sec
  • Edizione integrale

    Roma, 6 marzo 2005 - Conversazione settimanale con Marco Pannella, dalla sede del Partito Radicale. A cura del direttore di Radio Radicale Massimo Bordin.
    0:05 Durata: 1 ora 59 min
  • L'iniziativa dell'Ospitalità

    Le opinioni all'interno del mondo radicale sull'iniziativa, che è stata svolta con intransigenza ma senza rigorismi. Fin dall'inizio i radicali hanno detto: non abbiamo nessuna intenzione e possibilità di scegliere uno dei due campi del monopartitismo imperfetto, scegliendo una delle sue articolazioni. Noi siamo un campo da 50 anni sempre di più: il campo dell'alternativa liberale e sempre di più della laicità nella realtà europea mondiale e d italiana. Il trattamento da parte dei media dell'iniziativa. Finché l'ipotesi di accordo era astratta Prodi è stato anche positivo, ma poi quando l'accordo era diventato concreto e possibile, i radicali hanno subito a che fare con una posizione apparentemente di buon senso, ma piena di senso comune e senza onestà intellettuale. Sui problemi di legalità l' Unione è stata meno sensibile di quanto non lo sia stato il governo che a parole qualcosa ha intrapreso. Berlusconi si era impegnato affinché il ministro degli interni si occupasse concretamente di ridurre il quoziente di illegalità e gigantesco broglio elettorale verificatosi nel 2000 e protrattosi fino ad oggi. Una prima ricostruzione cronologica dell'iniziativa dell'ospitalità. Gli effetti sull'elettorato radicale.
    0:06 Durata: 17 min 20 sec
  • Le prossime iniziative radicali e la situazione politica italiana

    L'ospitalità e la partitocrazia dei "palermitani e corleonesi". Il "Caso Italia" che evolve in peggio sempre di più. Le elezioni regionali: il ripetersi dei brogli del 2000, la prospettiva per i radicali di non avere eletti, la situazione per il movimento radicale dall'elezione di Scalfaro a presidente della Repubblica fino ad oggi. Gli indirizzari e il mailing per l'iniziativa politica. La situazione economica del partito. La tutela della privacy e le scelte di Rodotà. Il diritto a non essere conosciuti e il vero problema del diritto di essere conosciuti nelle proprie vicende. Il rimborso elettorale. Il trattamento dal parte dei media del Congresso di Rifondazione Comunista. Il consenso ai temi sollevati da Luca Coscioni e l'attività dell'Associazione. La rottura nel corso della seconda riunione con l'Unione sulla questione del nome della "liste Luca Coscioni". La posizione di Berlusconi sul nome delle liste. Il "fronte del no" ai radicali che unisce una parte potente dell'Unione e un'altra diffusa della Cdl. La posizione di un cattolico come Bondi. Le scelte di Gasparri, La Russa e Alemanno nei giorni dell'iniziativa dell'Ospitalità. L'antiamericanismo a destra e a sinistra. I radicali e la denuncia della situazione dell'Iri ai tempi della presidenza di Romano Prodi. Lo schema democristiano della leadership di Prodi, una leadership già molto indebolita. Le contraddizioni all'interno dell'Unione che ospita la Castellina e Bertinotti. Un "monumento antiliberale e antidemocratico" l'ultimo libro del Papa. La simonia praticata dalle gerarchie cattoliche. Il sondaggio spagnolo che riferisce che solo il 13% degli studenti ha una opinione positiva della Chiesa. L'attività di Maurizio Turco e dell'Associazione Anticlericale.net. Il cattolici che per il loro 80% vivono secondo una morale laica e votano con i radicali nei referendum.
    0:23 Durata: 25 min 35 sec
  • Le forze politiche di fronte al referendum

    L'Umanizzazione della figura del Berlusconi, che è apparso tutt'altro che un padrone che decide. Prodi e il rapporto con i Ds. Gli eventuali problemi per Prodi in caso di esito negativo alle regionali. La sua esposizione sul referendum e la leadership in vista delle elezioni politiche del 2006. L'offensiva dei cardinali, la posizione di Giuliano Ferrara, i documenti del card. Caffarra. Il consiglio nazionale dei Ds e l'evoluzione della posizione del ceto dirigente sulla raccolta firme e i referendum. Il ritorno sulla scena di Lanfranco Turci. L'ostentata assenza di Rutelli nel corso dell'iniziativa dell'Ospitalità. Le posizioni di Marini e Parisi all'interno della Margherita. La "questione Casson" e la "linea Prodi" sulla politica internazionale ed economica.
    0:49 Durata: 8 min 48 sec
  • Il rilascio di Giuliana Sgrena e la condotta del governo

    La necessità di accertare le responsabilità nell'uccisione di Nicola Calipari. Le dichiarazioni di Pier Scolari, raccolte dalle televisioni. La condotta del governo e il suo timore di essere accusato di fascismo. Il trattamento da parte dei media della tragedia in Iraq. L'esclusione di Biagi e Santoro e la permanenza di Vespa in Rai, ormai presidente della terza camera. Le scelte del governo di centrodestra in occasione del G8 di Genova.
    0:58 Durata: 8 min 42 sec
  • La candidatura di Emma Bonino al posto di Alto commissario per i profughi presso l'Onu

    Il precedente della candidatura per lo stesso incarico con il governo Amato. La situazione critica dell'Onu. Il sostegno di Berlusconi, della Farnesina e del governo alla candidatura di Emma Bonino. I contatti con Berlusconi. Il precedente di Arlacchi all'Onu. L'articolo dell'Avvenire sulla canidatura.
    1:06 Durata: 6 min 3 sec
  • La data dei referendum

    La candidatura per le regionali del militante radicale Ignazio Marcozzi Rozzi in Abruzzo nella lista di Ottaviano del Turco. La prospettiva della data del referendum. le ipotesi sono 29 maggio, 5 giugno, 12 giugno. Il precedente del governo Prodi-Napolitano. Le rimostranze della sinistra sulla mancata decisione del governo. La necessità della ripulitura delle liste elettorali da parte del ministero degli interni. Il precedente del referendum sui comuni.
    1:12 Durata: 8 min 52 sec
  • Fazio, Tremonti e la Banca d'Italia

    La conferma di Fazio alla guida della Banca d'Italia. La posizione della Lega. Il ruolo di Tremonti: la finanza creativa, la presidenza italiana dell'Ue. le accuse alla sinistra di essere "mercatista e mondialista". Il parallelo con le affermazioni di Le Pen. Il colbertismo di Tremonti e la sua probabile compatibilità con il centrosinistra. La concertazione e il paragone con il corporativismo fascista. La deriva del centrodestra dalla cultura liberale verso la linea Tremonti.
    1:21 Durata: 8 min 26 sec
  • Il "1989 del medio oriente"

    I meriti dell'iniziativa americana. Le non straordinarie capacità concrete di governo di Bush. La condotta della guerra in Iraq. La correzione della politica americana in questi due anni. Le dichiarazioni di Emma Bonino sulla situazione in medio oriente. L'iniziativa "Iraq Libero" come alternativa alla guerra; sia a quella di Saddam sia dinanzi alla convinzione che il momento bellico fosse necessario. Il silenzio dei media tranne Furio Colombo. Il processo a Tarek Aziz e la decisione di Rocco Buttiglione di andare a testimoniare per parlare di "un uomo di pace". Il voto dei cattolici contro Buttiglione in ottobre al Parlamento Europeo. padre Benjamin e la difesa di Tarek Aziz. La visita di quest'ultimo a Roma durante la quale incontrò il "partito trasversale" ai due poli.
    1:30 Durata: 12 min 19 sec
  • Le iniziative radicali

    La lotta per la legalità: il ritardo per la nomina dei giudici della Corte Costituzionale. L'illegalità nella raccolta firme per le regionali. Sicuramente illegali quelle per la candidatura di Cacciari. La vicenda Casson. I problemi dei detenuti e il monitoraggio degli effetti della detenzione. I suicidi in carcere. Il caso del carcere di Sulmona. Il "caso Sofri". Le Liste manifesto e la necessità di renderle note. Pietro Prini era con Emma Bonino capolista del Lazio, I 130 professori ordinari, il numero di matematici. I parlamentari italiani che hanno dato vita ad episodi unici in tema di legalità. Il ritardo fortissimo nel fare il secondo convegno su "laicità e religioni nell'Ue". Ancora non pubblicati gli atti di Bruxelles, la scarsità delle risorse finanziarie ed umane. L'iniziativa dell'Associazione detenuto ignoto sulla Cirami. L'attività dei parlamentari europei. Le interrogazioni su Cambogia e Vietnam. La detenzione di 21 vescovi in Cina. La gerarchia vaticana che oggi rappresenta qualcosa che è nemica del diritto e della libertà e della religiosità e dei cattolici ovunque. Il voto all'Onu sulla ricerca sulle cellule staminali. Le iniziative degli "atei-devoti", la posizione del presidente del Senato Marcello Pera.
    1:42 Durata: 22 min 27 sec