24 MAG 2001

CSM - Plenum del 24 maggio 2001

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 2 ore 48 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

All'ordine del giorno: 1) Idoneità alle funzioni direttive superiori 2) Dimissioni di Vietti 3) Ricorsi al TAR Lazio 4) Un quesito posto dal Presidente del Tribunale per i minorenni di Lecce: criteri di selezione e nomina dei giudici onorari minorili per il triennio 2002-2004 5) Idoneità alle funzioni direttive superiori 6) Copertura posti 7) Cessazioni 8) Pratica dr.

Arioti 9) Un quesito sulle competenze del Giudice monocratico 10) Rapporti tra sezioni di Polizia Giudiziaria e Uffici giudiziari diversi dalla Procura della Repubblica di pertinenza Il CSM nelle agenzie di stampa CSM: INFELISI
SI DIMETTE DALLA MAGISTRATURA, OK DAL PLENUM PRIMO PM A INDAGARE SU RAPIMENTO MORO, ACCUSA IN APPELLO MARTA RUSSO Roma, 24 mag.

- (Adnkronos) - Appende la toga al chiodo Luciano Infelisi.

Il plenum del Csm ha accolto infatti la sua richiesta di dimissioni.

Attualmente sostituto procuratore generale presso la Corte d'Appello di Roma, Infelisi ha 61 anni ed e' in magistratura dal '65.

Impegnato, tra gli anni '70 e gli anni '80, sul fronte del terrorismo, sia di destra che di sinistra, Infelisi fu il primo pm ad indagare sul rapimento di Aldo Moro, arrivando per primo in via Fani il 16 marzo del '78.

Si occupo', tra l'altro, anche dell'estremista nero Stefano Delle Chiaie, costituitosi a Caracas nell'86 e trasferito a Roma.

Recentemente, Infelisi ha sostenuto l'accusa nel processo d'appello per l'omicidio della studentessa romana Marta Russo.

CSM: VIETTI (CCD) SI E' DIMESSO DA CONSIGLIERE (ANSA) - ROMA, 24 MAG - MICHELE VIETTI, ELETTO DEPUTATO NELLE LISTE DEL CCD E CHE SECONDO INDISCREZIONI NEL PROSSIMO GOVERNO POTREBBE RICOPRIRE L'INCARICO DI SOTTOSEGRETARIO ALLA GIUSTIZIA, HA LASCIATO LA ''POLTRONA'' DI COMPONENTE LAICO DEL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA, CHE RICOPRIVA DAL '98.

VIETTI HA RASSEGNATO LE DIMISSIONI CON UNA LETTERA INVIATA AL CAPO DELLO STATO CARLO AZEGLIO CIAMPI E AL VICE PRESIDENTE DEL CSM GIOVANNI VERDE, IN CUI SI DICE CERTO CHE L'ESPERIENZA A PALAZZO DEI MARESCIALLI GLI SARA' DI ''INSOSTITUIBILE AIUTO'' NELL'ATTIVITA' PARLAMENTARE.

''LASCIO IL CSM CON MOLTO RAMMARICO PERCHE' HO VISSUTO UN'ESPERIENZA DI GRANDE ARRICCHIMENTO PERSONALE SIA SOTTO IL PROFILO PROFESSIONALE SIA SOTTO QUELLO UMANO - HA SCRITTO TRA L'ALTRO IL PARLAMENTARE - ABBIAMO CERCATO INSIEME, PUR NELLA DIVERSITA' DELLE IMPOSTAZIONI DI LAVORARE PER MIGLIORARE IL NOSTRO 'SISTEMA GIUSTIZIA' SCONTANDONE TUTTI I LIMITI DI INEFFICIENZA E DI ARRETRATEZZA, MA APPREZZANDONE LE RISORSE DI COMPETENZA E DISPONIBILITA'.

CI SIAMO DIVISI, MA SEMPRE IN BUONA FEDE E SENZA COMPROMETTERE UN RAPPORTO AMICALE CHE SI E' ANDATO CONSOLIDANDO NEL TEMPO''.

CSM NON PROMUOVE GIUDICE TORINO POPPA, EX "AGGIUNTO" A MILANO (AGI) - Roma, 24 Mag.

- No del Consiglio Superiore della Magistratura alla promozione del consigliere della Corte di Appello di Torino Ilio Poppa, gia' procuratore aggiunto di Milano quando la Procura era diretta da Francesco Saverio Borrelli.

L'Assemblea plenaria di Palazzo dei Marescialli ha oggi approvato a maggioranza la proposta della quarta commissione referente (relatore della pratica il togato Santi Consolo) di dichiarare il giudice "non idoneo ad essere ulteriormente valutato ai fini della nomina alle funzioni direttive superiori e del contestuale conferimento di un ufficio corrispondente a tali funzioni".

Motivo: i procedimenti, uno paradisciplinare e l'altro disciplinare, che il magistrato si guadagno' alcuni anni fa.

Poppa sali' agli onori della cronaca tra la fine del '95 e l'inizio del '96.

Il CSM delibero' il suo trasferimento d'ufficio, per incompatibilita' ambientale, alla Corte di Appello del capoluogo piemontese.

Alcuni comportamenti del magistrato, si disse, ne avevano compromesso la credibilita' nella citta' dove era procuratore aggiunto.

Tra i fatti che gli vennero contestati - per i quali due anni dopo, nel novembre '98, gli venne inflitta in sede disciplinare la sanzione della perdita di un anno di anzianita' di servizio - il non aver tempestivamente informato il Consiglio della situazione di incompatibilita' in cui si era venuto a trovare a seguito del fatto che la moglie, avvocato, esercitava attivita' forense nella stessa Milano, inoltre in uno studio in parte sub-locato ad un difensore di imputati di Tangentopoli; l'aver inopportunamente frequentato un ufficiale coinvolto nell'inchiesta di Mani pulite sulle presunte corruzioni della Guardia di Finanza; il non essersi astenuto dal procedimento a carico dell'amministratore delegato della Maa Assicurazioni e di altri, sapendo che la moglie era legale della societa'; l'aver accettato l'assunzione a carico di una impresa milanese, per un certo tempo, i costi di utilizzo di un telefono cellulare.

Fatti ricordati nelle motivazioni con le quali oggi il CSM ha negato a Poppa il conferimento delle funzioni direttive superiori pur prendendo atto che i colleghi della Corte di Appello torinese gli hanno riconosciuto notevoli capacita' professionali.

"La pluralita' dei fatti negativi accertati - viene detto nella delibera consiliare - impongono un ulteriore periodo di osservazione".

leggi tutto

riduci

  • Presidente

    <strong>Indice</strong><br>La seduta ha inizio <strong>alle 10.22</strong><br>Presidenza del vicepresidente <strong>Giovanni Verde</strong><br> <strong>Idoneità alle funzioni direttive superiori</strong> Dr. Poppa<br>Seguito della discussione: repliche
    0:00 Durata: 37 sec
  • Sergio Visconti (MI), Smirne e Pastore Alinante

    0:00 Durata: 11 min 15 sec
  • Silvana Iacopino Cavallari (Unicost)

    0:11 Durata: 6 min 24 sec
  • Santi Consolo (MI), conclusione

    0:18 Durata: 14 min 14 sec
  • Cassano, Serio, Iacopino Cavallari

    Dichiarazioni di voto
    0:32 Durata: 5 min 44 sec
  • Salvatore Mazzamuto (membro laico (RI)), Visconti e Ferrara

    0:38 Durata: 6 min 19 sec
  • Consolo e Spataro

    Voto sul rinvio in Commisssione: <em>respinto</em>
    0:44 Durata: 1 min 59 sec
  • Santi Consolo (MI)

    Voto sul merito: <em>approvato</em> il diniego di idoneità Lettura dell'emendamento
    0:46 Durata: 1 min 53 sec
  • Presidente legge una lettera pervenuta dal Consigliere Vietti che si dimette; poi informa dell'elezione del dr. Oricchio, componente dell'Ufficio Studi

    <strong>Dimissioni di Vietti</strong>
    0:48 Durata: 3 min 49 sec
  • Presidente

    <em>Resistenza in giudizio</em> Pratiche urgenti di Terza Commissione <strong>Ricorsi al TAR Lazio</strong> Dr. Lembo; dr. Corsini
    0:52 Durata: 45 sec
  • Presidente e poi

    <em>Costituzione in giudizio</em> Pratiche urgenti di Ottava Commissione <strong>Ricorso</strong> Avv. Foccia
    0:52 Durata: 52 sec
  • Presidente e poi Ferrara, relatore; una correzione

    <strong>Un quesito posto dal Presidente del Tribunale per i minorenni di Lecce: criteri di selezione e nomina dei giudici onorari minorili per il triennio 2002-2004</strong>
    0:53 Durata: 3 min 4 sec
  • Presidente e poi Angeli, relatore

    <strong>Idoneità alle funzioni direttive superiori</strong> Dr. Macrì
    0:56 Durata: 1 min 25 sec
  • Silvana Iacopino Cavallari (Unicost)

    Discussione
    0:58 Durata: 6 min 4 sec
  • Claudio Viazzi (MD)

    1:04 Durata: 5 min 37 sec
  • Vito Marino Caferra (Unicost)

    1:10 Durata: 4 min 27 sec
  • Gioacchino Natoli (Movimenti Riuniti)

    1:14 Durata: 4 min 10 sec
  • Nello Rossi (MD)

    1:18 Durata: 6 min 56 sec
  • Giovanni D'Angelo (Unicost)

    1:25 Durata: 5 min 9 sec
  • Silvana Iacopino Cavallari (Unicost)

    Repliche
    1:30 Durata: 4 min 45 sec
  • Claudio Viazzi (MD)

    1:35 Durata: 2 min 59 sec
  • Paolo Angeli (Unicost), relatore

    1:38 Durata: 7 min 37 sec
  • Mario Serio (membro laico (FI))

    Voto: <em>approvata</em> Dichiarazione di voto
    1:46 Durata: 55 sec
  • Presidente e poi Iacopino Cavallari e altri Consiglieri

    <em>Approvata</em> Pratica di Terza Commissione <strong>Copertura posti</strong> D.ssa Pulèo
    1:46 Durata: 1 min 20 sec
  • Presidente

    <em>Approvate</em> <strong>Cessazioni</strong> Dr. Cesarini e dr. Infèlisi
    1:48 Durata: 25 sec
  • Presidente e poi Viazzi, relatore

    <strong>Pratica dr. Arioti</strong> Già trattata e poi rinviata in Commissione
    1:48 Durata: 18 min 25 sec
  • Angeli e poi procedura di votazione

    <em>Approvato</em> il diniego
    2:07 Durata: 2 min 1 sec
  • Presidente

    <em>Rinviata</em> Pratiche della Sesta Commissione <strong>Un quesito sulle competenze del Giudice monocratico</strong>
    2:09 Durata: 1 min 43 sec
  • Armando Spataro (Movimenti Riuniti)

    <em>Approvata</em> Pratica di Prima Commissione proveniente dallo Speciale
    2:10 Durata: 37 sec
  • Presidente e poi Di Casola, relatore

    Pratiche di Sesta Commissione <strong>Rapporti tra sezioni di Polizia Giudiziaria e Uffici giudiziari diversi dalla Procura della Repubblica di pertinenza</strong> Già presentata una proposta alternativa di Spataro<br>Relazione
    2:11 Durata: 14 min 21 sec
  • Armando Spataro (Movimenti Riuniti), Caferra, Di Casola e di nuovo Vito Marino Caferra (Unicost), presidente della Sesta Commissione

    2:25 Durata: 2 min 11 sec
  • Giuseppe Riccio (membro laico(UDR)), D'Angelo, Gallo, Di Casola, Gilardi e Mattone

    2:28 Durata: 8 min 3 sec
  • Presidente e poi Gallo, interrotto da Viazzi per una proposta emendativa

    2:36 Durata: 2 min 21 sec
  • Fabio Massimo Gallo (MI) e poi Romei Pasetti

    2:38 Durata: 2 min 1 sec
  • Presidente e poi Spataro, D'Angelo, Riccio e Gilardi

    2:40 Durata: 5 min 25 sec
  • Presidente e poi Rossi per dichiarazione di voto

    Voto sulla proposta minimale: <em>approvata</em>
    2:45 Durata: 1 min 11 sec
  • Presidente e poi Riccio: il Presidente spiega le ragioni della procedura seguita

    <em>Rinviate</em><br>La seduta termina <strong>alle 13.10</strong> Altre 2 pratiche di Sesta Commissione accantonate
    2:47 Durata: 1 min 38 sec