09 GEN 2002

CSM - Plenum del 9 gennaio 2002, seduta pomeridiana

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 3 ore 36 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Seduta pomeridiana All'ordine del giorno: 1) Note del Consigliere Serio sui ritagli di stampa concernenti l'attività del dr.

Guariniello 2) Nota del Consigliere Gallo sui comportamenti dei dottori Manunta e La Monica 3) Pratica dr.

Ferraiuolo: comportamenti denigratori della giurisdizione tenuti in udienza, segnalati da un avvocato 4) Risoluzione in tema di formazione e aggiornamento professionale dei Magistrati onorari minorili 5) Dr.

Vessella confermato provvisoriamente giudice di pace a Pignataro Maggiore 6) Tirocinio: nota con cui l'Avvocatura generale trasmette copia di un decreto: d.ssa
Colombo 7) 27 pratiche di impugnazione di mancata ammissione alla prova scritta del concorso 8) Nota del Presidente della Giunta esecutiva della sottosezione dell'ANM di Cagliari con cui vengono segnalate alcune frasi o considerazioni del dr.

Tardino in un suo libro Il CSM nelle agenzie di stampa INCHIESTA SU ILLECITI NELLO SPORT: CSM ARCHIVIA CASO GUARINIELLO SOLO SU CASO PANTANI INCOMPETENTE, INSINDACABILE ATTIVITA' GIUDIZIARIA (AGI) - Roma, 9 Gen.

- Il procuratore aggiunto di Torino Raffaele Guariniello ha rispettato le regole processuali nella conduzione delle indagini sui presunti illeciti nel mondo dello sport (doping, caso Pantani, consumo di farmaci e integratori da parte di calciatori, regali ad arbitri).

Questa la conclusione cui e' pervenuto oggi il Consiglio Superiore della Magistratura deliberando - a maggioranza - l'archiviazione della pratica intestata al pm torinese a seguito di articoli di stampa prospettanti il dubbio di modalita' di indagine non ortodosse.

Al contrario, e' stato osservato a Palazzo dei Marescialli, nell'attivita' inquirente sono stati riscontrati "intransigente rispetto" delle sudette regole e "notevole patrimonio di professionalita'".

Nelle motivazioni della delibera consiliare viene detto che "non vi sono provvedimenti di competenza del CSM da adottare", anche perche' parte delle critiche mosse al procuratore aggiunto sono "censure all'attivita' giurisdizionale", sulla quale l'organo di autogoverno della magistratura non puo' intervenire non essendosi riscontrati atti abnormi.

Roma, 9 gen.

(Adnkronos) - Il procuratore aggiunto di Torino Raffaele Guariniello ha seguito ''un iter procedimentale corretto'' nelle indagini sul mondo dello sport, anche se alcuni suoi procedimenti sono stati caratterizzati da ''distorsioni nella rappresentazione agli occhi dell'opinione pubblica dell'attivita' inquirente e del ruolo dei magistrati''.

Sulla base di queste conclusioni, il plenum del Csm -con 18 voti a favore e 10 astensioni- ha archiviato il fascicolo aperto per verificare le modalita' di gestione di alcune inchieste.

Solo in un caso, quello del ciclista Marco Pantani, il suo ufficio era ''incompetente a indagare'', ricorda palazzo dei Marescialli.

Per il resto, non ci sono stati ''provvedimenti abnormi'' e gli accertamenti svolti ''rientrano nella sfera della insindacabilita' dell'attivita' giudiziaria''.

SME: FRAGALA', DA D'AMBROSIO DICHIARAZIONE DI GUERRA AL GOVERNO Roma, 9 gen.

(Adnkronos) - Il procuratore capo di Milano Gerardo D'Ambrosio fa ''il sobillatore'' ed ''evoca una nuova stagione giustizialista'', per questo meriterebbe un intervento del Csm.

''Ma sappiamo che questo non accadra', a meno che il presidente Ciampi non riporti in seno all'organo di autogoverno della magistratura un po' di buon senso e rispetto del Parlamento''.

Lo afferma il capogruppo di An in commissione Giustizia della Camera Enzo Fragala', che protesta contro quella che definisce una ''dichiarazione di guerra alla governo'' lanciata dal capo del pool milanese.

''D'Ambrosio farebbe meglio a rimanere in silenzio e a fare cio' che gli compete e per cui e' retribuito'', sostiene.

''Piu' che la notte della Repubblica, come la definisce D'Ambrosio, stiamo vivendo -lamenta Fragala'- la notte della giustizia italiana causata da pochi spregiudicati magistrati militanti, disposti a tutto pur di abbattere per via giudiziaria il governo democraticamente eletto dagli italiani''.

SME: CSM; SERIO (FI), INUTILE APRIRE FASCICOLO SU D'AMBROSIO (ANSA) - ROMA, 9 GEN - ''Piuttosto che chiedere per l'ennesima volta ed infruttuosamente l'apertura di un fasciolo sulle dichiarazioni di D'Ambrosio, auspico che il capo della procura di Milano, ormai prossimo a una meritata pensione, si astenga da dichiarazioni solo suggestive''.

Cosi' il consigliere laico del Csm Mario Serio (Forza Italia), ribatte alle parole di D'Ambrosio che ha definito ''la notte della democrazia'' le ultime vicende del processo Sme.

Tali affermazioni - aggiunge - non solo sono ''suggestive'' ma anche ''non attente ai dati tecnici'' e ''suscettibili di ingenerare ulteriore, indesiderate polemiche''.

Certo che ''l'eta' portera' finalmente consiglio'' a D'Ambrosio, Serio defisce ''totalmente eccentrica la definizione 'notte della democrazia' per un atto amministrativo'', vale a dire per l'immediato trasferimento al Tribunale di Sorveglianza di Guido Brambilla disposto dal ministro della Giustizia Castelli.

''Mi chiedo come mai - aggiunge il consigliere di Fi - il prcuratore D'Ambrosio non abbia dato fondo al suo colorito e tenebroso frasario per descrivere la recente circolare del Csm che, in perfetta violazione dell'art.

68 dell'ordinamento giudiziario del 1975 e contraddicendo un proprio precedente dell'8 marzo 2000, considera legittima l'applicazione del giudice di sorveglianza ad altra funzione mentre cio' e' espressamente vietato dalla legge''.

''D'Ambrosio - conclude - con le sue esasperate dichiarazioni contro gli imputati rende palese quanto ostile ad essi sia il clima che si respira a Milano.

Tutto questo non puo' ne' rasserenare il clima ne' migliorare i rapporti istituzionali.

In questo senso, dunque, comprendo le parole usate dall'Osservatore Romano sul grave conflitto tra poteri alimentato da parte della magistratura''.

IMMIGRATI: CSM, NESSUNA CENSURA A GIUDICI DI MILANOSOLLEVARONO CASO SU CENTRI ACCOGLIENZA Roma, 9 gen.

(Adnkronos) - ''Nessuna censura'' ai giudici di Milano protagonisti della querelle sull'obbligo di trattenere i clandestini nei centri di accoglienza in attesa dell'espulsione.

Un caso sorto dopo i provvedimenti di immediata liberazione per gli stranieri firmati da Rita Errico, Marco Manunta e Bianca La Monica, i quali poi sollevarono la questione davanti alla Corte Costituzionale.

Ma in quell'occasione esercitarono semplicemente ''le loro funzioni in piena conformita' al ruolo assegnato alla giurisdizione''.

Il plenum del Csm a larghissima maggioranza, con 24 voti a favore e uno solo contrario, ha archiviato sulla base di queste considerazioni il fascicolo aperto a suo tempo a carico dei tre giudici.

Anche dopo la pronuncia della Consulta, sostiene l'assemblea di palazzo dei Marescialli, alcuni dubbi ''sono rimasti in ombra''.

In ogni caso, per le ordinanze del tribunale di Milano e' ''da escludere qualsiasi profilo di abnormita' e, tanto meno, di violazione di legge o di errori macroscopici nella sua valutazione''.

Semmai, argomenta il Csm, Errico, Manunta e La Monica ''al massimo'' possono aver fornito ''un'interpretazione troppo restrittiva'' delle norme della Turco-Napolitano.

leggi tutto

riduci

  • Presidente; poi Resta, Gilardi, Consolo e Visconti

    Voto sull'emendamento: <em>accolto</em><br>Voto sulla delibera così emendata: <em>approvata</em> <strong>Indice</strong><br>La seduta ha inizio <strong>alle 16.27</strong><br>Presidenza del vicepresidente <strong>Giovanni Verde</strong> <strong>Note del Consigliere Serio sui ritagli di stampa concernenti l'attività del dr. Guariniello</strong> Seguito della discussione dopo la presentazione di un emendamento<br>Dichiarazioni di voto
    0:00 Durata: 8 min 33 sec
  • Presidente; poi Viazzi, relatore

    <strong>Nota del Consigliere Gallo sui comportamenti dei dottori Errico, Manunta e La Monica</strong> Provvedimenti di immediata liberazione per gli stranieri<br>Relazione
    0:08 Durata: 16 min 28 sec
  • Fabio Massimo Gallo (MI), presidente della Seconda Commissione

    Discussione
    0:25 Durata: 8 min 51 sec
  • Prof. Mauro Ronco (membro laico(CdL)), Presidente della Prima Commissione

    0:33 Durata: 11 min 45 sec
  • Gianfranco Gilardi (MD)

    0:45 Durata: 6 min 9 sec
  • Nello Rossi (MD), Presidente della Sesta Commissione

    0:51 Durata: 8 min 45 sec
  • Sergio Mattone (MD)

    1:00 Durata: 7 min 31 sec
  • Margherita Cassano (MI)

    1:08 Durata: 5 min 22 sec
  • Fabio Massimo Gallo (MI), presidente della Seconda Commissione

    Repliche
    1:13 Durata: 6 min 46 sec
  • Gianfranco Gilardi (MD) e poi Rossi

    1:20 Durata: 5 min 5 sec
  • Presidente e poi Viazzi

    Replica del relatore
    1:25 Durata: 12 min 4 sec
  • Presidente

    Voto sul ritorno in Commissione: <em>respinto</em><br>Voto sul merito: <em>approvata</em> Procedura di votazione
    1:37 Durata: 1 min 41 sec
  • Presidente e poi Ronco, relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Pratica dr. Ferraiuolo: comportamenti denigratori della giurisdizione tenuti in udienza, segnalati da un avvocato</strong> Relazione
    1:39 Durata: 5 min 10 sec
  • Presidente e poi Mattone, relatore, che chiede un rinvio al giorno dopo

    <em>Rinviata</em> <br>Pratiche urgenti di Ottava Commissione <strong>Risoluzione in tema di formazione e aggiornamento professionale dei Magistrati onorari minorili</strong>
    1:44 Durata: 43 sec
  • Presidente

    <em>Invito al Ministro a costituirsi in giudizio</em> <strong>Dr. Vessella confermato provvisoriamente giudice di pace a Pignataro Maggiore</strong>
    1:44 Durata: 33 sec
  • Presidente e poi Viazzi e Romei Pasetti

    <em>Richiesta di revoca di questa ordinanza collegiale</em> <br>Pratiche urgenti di Nona Commissione <strong>Tirocinio: nota con cui l'Avvocatura generale trasmette copia di un decreto: d.ssa Colombo</strong> Ordinanza cautelare propulsiva del Presidente del TAR: obbligo della prosecuzione del tirocinio mirato a Genova
    1:45 Durata: 4 min 15 sec
  • Presidente e poi Manuela Romei Pasetti (Unicost), Presidente della Nona Commissione

    <em>Presa d'atto</em> <strong>14 pratiche di impugnazione di mancata ammissione alla prova scritta del concorso</strong>
    1:49 Durata: 1 min 51 sec
  • Manuela Romei Pasetti (Unicost), Presidente della Nona Commissione

    <em>Presa d'atto</em> <strong>Sentenza n. 15: candidati ammessi dal TAR al concorso per Uditori giudiziari</strong> Compreso il dr. Smeriglio
    1:51 Durata: 1 min 41 sec
  • Manuela Romei Pasetti (Unicost), Presidente della Nona Commissione; poi il Presidente

    <em>Presa d'atto</em>; tutte <em>approvate</em> <strong>Pratiche dalla n. 16 alla 19; poi dalla 20 alla 26 in cui sono stati annullati i giudizi negativi della Commissione; per la 27 che riguarda il dr. Accorinti si richiede la costituzione in giudizio</strong> Compresa la d.ssa Aprile
    1:53 Durata: 4 min 20 sec
  • Presidente e poi Emanuele Smirne (Unicost), Presidente della Settima Commissione, relatore

    <br>Pratiche di Prima Commissione <strong>Nota del Presidente della Giunta esecutiva della sottosezione dell'ANM di Cagliari con cui vengono segnalate alcune frasi o considerazioni del dr. Tardino in un suo libro</strong> Collegamento col caso del dr. Lombardini<br>Relazione
    1:57 Durata: 18 min 6 sec
  • Sergio Pastore Alinante (membro laico (Comunisti Italiani)), Presidente dell'Undicesima Commissione

    Discussione
    2:15 Durata: 9 min 47 sec
  • Armando Spataro (Movimenti Riuniti), Presidente della Terza Commissione

    2:25 Durata: 8 min 6 sec
  • Mario Serio (membro laico (FI))

    2:33 Durata: 8 min 43 sec
  • Sergio Visconti (MI)

    2:42 Durata: 3 min 31 sec
  • Claudio Viazzi (MD)

    2:45 Durata: 8 min 22 sec
  • Nello Rossi (MD), Presidente della Sesta Commissione

    2:54 Durata: 11 min 37 sec
  • Giovanni Di Cagno (membro laico(DS)), Presidente della Decima Commissione

    3:05 Durata: 12 min 45 sec
  • Eligio Resta (membro laico(Verdi)), membro del CSM

    3:18 Durata: 4 min 28 sec
  • Prof. Mauro Ronco (membro laico(CdL)), Presidente della Prima Commissione

    3:22 Durata: 6 min 51 sec
  • Gianfranco Gilardi (MD)

    La pratica continuerà a essere discussa il giorno dopo<br>La seduta termina <strong>alle 20.00</strong>
    3:29 Durata: 6 min 45 sec