20 MAR 2002

CSM - Plenum del 20 marzo 2002, seduta pomeridiana

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 3 ore 20 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Seduta pomeridiana All'ordine del giorno: 1) Proroghe applicazioni extradistrettuali 2) Nota su presunta disattenzione del Presidente del Tribunale di S.M.C.Vetere nei confronti dei GIP/GUP 3) Incontro con i referenti informatici 4) Proroga applicazione extradistrettuale 5) Nota del Presidente della Corte di Appello di Roma: tirocinio penale dei Giudici di pace 6) Nomina di un commissario ad acta 7) Nomina di alcuni referenti distrettuali per la formazione decentrata 8) Collocamenti fuori ruolo: incarico extragiudiziario 9) Posti di Consigliere della Corte di Cassazione per meriti insigni 10) Pubblicazione sul notiziario 11) Pratica dr.

Masi 12) Pratica dr.

Gallini 13) Dichiarazioni rilasciate dal dr.

Meroni Il CSM nelle agenzie di stampa NO A INCOMPATIBILITA' PLENUM-MEMBRI SEZIONE DISCIPLINAREPASSA EMENDAMENTO SOPPRESSIVO ARTICOLO 3 Roma, 20 mar.

(Adnkronos) - Dopo aver approvato la modifica relativa al numero dei membri togati e laici, la Camera ha approvato l'emendamento, presentato da Forza Italia e Rifondazione comunista, che sopprime l'articolo 3 della nuova legge sul sistema elettorale e la composizione del Csm, eliminando cosi' l'incompatibilita' che rendeva impossibile per i membri della sezione disciplinare la partecipazione al plenum riguardante i procedimenti e le deliberazioni ''concernenti i trasferimenti ai sensi dell'articolo 2 del regio decreto legislativo 31 maggio 1946, n.511''.

Una norma che poteva creare problemi per la formazione del numero legale.

CSM: ROSSI, 24 MEMBRI? UNA TOPPA A RIFORMA CHE RESTA BRUTTA (ANSA) - ROMA, 20 MAR - Una '' toppa su uno dei tanti buchi di una brutta riforma''.

Cosi' Nello Rossi consigliere togato del Csm, definisce l'approvazione alla Camera dell'emendamento al ddl sulla riforma elettorale del Csm.

''Lþaumento da 21 a 24 del numero dei Consiglieri'' - sottolinea Rossi in una nota - e' stato adottato ''solo per risolvere il problema di equilibrio tra maggioranza ed opposizione in relazione alla componente laica del Consiglio''.

In questo modo, infatti, e' stata ''elevata ad 8 la quota dei laici per consentire l' attribuzione alla maggioranza di 5 seggi e all' opposizione di 3 seggi ed evitare che il Parlamento nella nomina dei membri laici in Consiglio incorresse in una impasse simile a quella che si sta verificando per la nomina di due giudici costituzionali''.

In sostanza - conclude il consigliere di Md - si tratta di una ''toppa'' che ''e' stata applicata dopo che la maggioranza parlamentare ha compreso che il disegno di legge cosi' come era non poteva funzionare.

Il dialogo e' un' altra cosa''.

''NON ABBIAMO CAPITO PERCHE' RIDUZIONE, NON CONDIVIDIAMO SCELTA'' Roma, 20 mar.

(Adnkronos) - L'Associazione nazionale magistrati non condivide la scelta di ridurre il numero dei componenti del Csm, della quale non si comprendono le ''ragioni''.

Ma accoglie ''favorevolmente'' l'aumento a 24 ''in un'ottica di riduzione dei danni''.

E' il neo-presidente del 'sindacato delle toghe' Antonio Patrono a ribadire la posizione, dopo che la Camera ha deciso di modificare il testo di riforma dell'organo di autogoverno della magistratura.

''Non abbiamo capito le ragioni che hanno spinto a ridimensionare il numero dei componenti -afferma a margine della prima riunione della nuova giunta dell'Anm- e quindi non condividiamo la scelta.

Ovviamente, la soluzione di aumentare a 24 i componenti non puo' che essere accolta favorevolmente in un'ottica di riduzione dei danni''.

CSM: FERRARA, ACCOLTI SUGGERIMENTI PALAZZO MARESCIALLI CON 24 MEMBRI EFFETTI MENO GRAVI, MA RESTANO PROBLEMI (ANSA) - ROMA, 20 MAR - ''Accolgono i suggerimenti del Csm e sono oggettivamente migliorative del testo originario'' le modifiche alla legge elettorale del Csm approvate alla Camera.

Lo afferma il consigliere del Csm Ettore Ferrara, che pero' fa presente che le innovazioni apportate non risolvono ''i problemi segnalati''.

''L'inadeguatezza della composizione dell'organo risultante dal testo approvato da Senato, e' infatti - sottolinea Ferrara- resa meno grave dal previsto aumento dei componenti elettivi da 21 a 24.

Mentre i problemi di funzionalita' indotti dalla previsione di una causa di incompatibilita' per i componenti della sezione disciplinare, per effetto della contemporanea indicazione di un numero legale troppo elevato per un organo collegiale della composizione cosi' ridotta, risultano ridotti con la soppressione dell'art.3 sia pure con il sacrificio di uno dei principi della nuova legge ampiamente condiviso''.

''E' questo il segno di come la collaborazione tra le istituzioni dello Stato possa sortire effetti comunque apprezzabili - conclude Ferrara- la qual cosa costituisce stimolo per proseguire sulla via del confronto specie in vista della prossima discussione in Parlamento del disegno di legge di riforma dell'ordinamento giudiziario''.

CSM, SI' A PRIMI 7 ARTICOLI, DOMANI MATTINA VOTO FINALEPROVVEDIMENTO DOVRA' TORNARE AL SENATO PER APPROVAZIONE DEFINITIVA Roma, 20 mar.

(Adnkronos) - E' previsto domani mattina il voto finale della Camera sulla legge che modifica il sistema elettorale e la composizione del Csm, che dovra' tornare al Senato per l'approvazione definitiva dopo le modifiche apportate dall'Assemblea di Montecitorio.

Finora l'Aula ha dato il via libera ai primi sette articoli del provvedimento che ne contiene complessivamente 16, respingendo tutti gli emendamenti presentati dall'opposizione e accogliendo i cambiamenti proposti dalla maggioranza e condivisi anche da alcune forze del centrosinistra.

COMPOSIZIONE ED ELEZIONE- Il nuovo Csm, oltre che dai tre membri di diritto (presidente della Repubblica, Procuratore generale e Primo presidente della Corte di Cassazione) sara' composto da 24 membri, otto laici scelti dal Parlamento e sedici magistrati.

Di questi due saranno di Cassazione, quattro pm e dieci giudici, eletti su tre distinti collegi unici nazionali.

Attualmente la composizione prevede venti togati e dieci laici, mentre il testo uscito dal Senato prevedeva quattordici togati e sette laici.

SEZIONE DISCIPLINARE - Sara' formata da sei membri effettivi (al posto degli attuali nove) e da quattro supplenti (ora sono sei).

Nel primo caso si tratta del vicepresidente del Csm, di un laico, di due giudici, di un pm e di un magistrato di Cassazione; nel secondo caso di un laico e di tre togati (uno per ciascuna categoria).

La sezione disciplinare decide a maggioranza e in caso di parita' prevale la soluzione piu' favorevole all'incolpato.

Per la validita' delle decisioni del Csm sara' necessaria la presenza di almeno dieci magistrati e almeno cinque componenti eletti dal Parlamento.

Rispetto al testo approvato dal Senato scompare la norma che impediva ai membri della sezione disciplinare di partecipare ai procedimenti e alle deliberazioni sui trasferimenti d'ufficio per incompatibilita' ambientale e funzionale dei magistrati.

Domani mattina i lavori riprenderanno con l'esame di due emendamenti all'articolo 8 presentati da Verdi e Ds sui quali i relatori hanno espresso parere favorevole.

I cambiamenti proposti prevedono che per la presentazione delle candidature sia necessario un numero di firme non superiore a 50 oltre al limite gia' previsto non inferiore a 25.

leggi tutto

riduci

  • Presidente

    <em>Approvata</em> <strong>Indice</strong><br>La seduta ha inizio <strong>alle 16.29</strong><br>Presidenza del Consigliere <strong>Gianni Di Cagno</strong><br>Pratiche urgenti di Settima Commissione <strong>Proroghe applicazioni extradistrettuali</strong> D.ssa Monaldi
    0:00 Durata: 33 sec
  • Presidente

    <em>Approvata</em> D.ssa Poirè
    0:00 Durata: 38 sec
  • Presidente e poiSmirne, relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Nota su presunta disattenzione del Presidente del Tribunale di S.M.C.Vetere nei confronti dei GIP/GUP</strong> Dr. Pallotta
    0:01 Durata: 1 min 8 sec
  • Presidente

    <em>Approvati</em> <strong>Incontro con i referenti informatici</strong> Due prospetti
    0:02 Durata: 36 sec
  • Presidente

    <em>Approvata</em> <strong>Proroga applicazione extradistrettuale</strong> Dr. Di Maio a Messina
    0:02 Durata: 25 sec
  • Presidente

    <em>Rinviata</em> <br>Pratiche di Ottava Commissione <strong>Nota del Presidente della Corte di Appello di Roma: tirocinio penale dei Giudici di pace </strong>
    0:03 Durata: 23 sec
  • Presidente

    <em>Approvata</em> la comunicazione all'Avvocatura Generale <strong>Nomina di un commissario ad acta</strong> D.ssa Bergamaschi
    0:03 Durata: 52 sec
  • Presidente

    <em>Approvati</em> tutti <br>Pratiche di Nona Commissione <strong>Nomina di alcuni referenti distrettuali per la formazione decentrata</strong> Dr. Cantone; dr. Zimiani; dr. Filippini;
    0:04 Durata: 1 min 33 sec
  • Presidente e poi Gallo, relatore

    <br>Pratica urgente di Seconda Commissione proveniente dal mattino <strong>Collocamenti fuori ruolo: incarico extragiudiziario</strong> Dr. Fiandanese<br>Relazione
    0:06 Durata: 2 min 26 sec
  • Sergio Mattone (MD), poi Parziale e Gilardi

    Discussione
    0:08 Durata: 6 min 51 sec
  • Mario Serio (membro laico (FI)), poi Iacopino Cavallari

    0:15 Durata: 10 min 46 sec
  • Giovanni Di Cagno (membro laico(DS)), Presidente

    0:26 Durata: 14 min 39 sec
  • Rossi, fuori microfono, e poi Carlo Di Casola (MD) e Tossi Brutti

    Presidenza del vicepresidente <strong>Giovanni Verde</strong>
    0:40 Durata: 11 min 10 sec
  • Mattone, Parziale, Gilardi, Di Cagno, Iacopino Cavallari e Gallo, relatore

    Repliche
    0:52 Durata: 29 min 3 sec
  • Presidente e poi Mattone; quindi Gallo per dichiarazione di voto: seguono quelle di Parziale e Ronco

    Voto sul rinvio al giorno dopo: <em>respinto</em><br>Voto sul merito della proposta: <em>approvata</em> Procedura di votazione
    1:21 Durata: 4 min 36 sec
  • Presidente e poi Gallo sull'assenza di Marvulli; quindi Spataro sulla designazione di Magistrati per meriti insigni alla Cassazione

    Una pratica con quattro proposte <strong>Posti di Consigliere della Corte di Cassazione per meriti insigni</strong>
    1:25 Durata: 3 min 34 sec
  • Vito Marino Caferra (Unicost), relatore

    Relazione
    1:29 Durata: 11 min 23 sec
  • Silvana Iacopino Cavallari (Unicost), Presidente della Quarta Commissione, e poi Smirne

    Discussione
    1:40 Durata: 13 min 13 sec
  • Fabio Massimo Gallo (MI), presidente della Seconda Commissione

    1:53 Durata: 8 min 36 sec
  • Sergio Pastore Alinante (membro laico (Comunisti Italiani)), Presidente dell'Undicesima Commissione, e poi Spataro

    2:02 Durata: 12 min 14 sec
  • Giuseppe Riccio (membro laico(UDR))

    2:14 Durata: 12 min 23 sec
  • Prof. Mauro Ronco (membro laico(CdL)), Presidente della Prima Commissione, e poi Di Casola

    2:27 Durata: 12 min 7 sec
  • Gianfranco Gilardi (MD)

    2:39 Durata: 12 min 55 sec
  • Smirne, Gallo, Iacopino Cavallari e Caferra, relatore della proposta di maggioranza

    Repliche
    2:52 Durata: 14 min 8 sec
  • Presidente sul tipo di votazione: si chiede il ballottaggio e il Presidente riassume le quattro proposte e prosegue nella votazione

    Risultato: <em>nessuna proposta raggiunge la maggioranza</em><br>Si ripete il voto, passerà la proposta col maggior numero di votanti: <em>approvata la proposta a favore dei dottori Palmieri, Marinucci e Botta</em> Procedura di votazione per ballottaggio
    3:06 Durata: 8 min 15 sec
  • Presidente

    <em>Rinviato alla mattina dopo</em> <br>Ordine del giorno aggiunto della mattina
    3:14 Durata: 40 sec
  • Presidente

    <em>Rinviata</em> <br>Pratiche di Dodicesima Commissione già rinviata <strong>Pubblicazione sul notiziario</strong>
    3:15 Durata: 1 min 44 sec
  • Presidente

    <em>Approvata</em> <br>Pratiche di Prima Commissione <strong>Pratica dr. Masi</strong>
    3:17 Durata: 51 sec
  • Presidente

    <em>Approvata</em> <strong>Pratica dr. Gallini</strong>
    3:17 Durata: 20 sec
  • Presidente e poi Viazzi

    <em>Accantonata</em> per l'assenza di Serio <strong>Dichiarazioni rilasciate dal dr. Meroni</strong>
    3:18 Durata: 1 min 1 sec
  • Presidente e poi Ronco, relatore, e Gallo

    <em>Rinviate tutte</em>
    3:19 Durata: 54 sec
  • Presidente

    Pratica del giorno dopo<br>La seduta termina <strong>alle 19.50</strong> <br>Pratiche di Quarta Commissione <strong>Pratica dr. Monti</strong>
    3:20 Durata: 30 sec