20 GIU 2002

CSM - Plenum del 20 giugno 2002

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 3 ore 35 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

All'ordine del giorno: 1) Udienza in Plenum per una procedura ex art.

2: Dr.

Staglianò 2) Nota del Direttore generale dell'organizzazione giudiziaria del Ministero trasmette i fascicoli dei candidati al concorso per uditori giudiziari indetto con decreto del 12/3/2002 che hanno dichiarato di aver diritto all'esonero dalla prova preliminare, i fascicoli dei candidati portatori di handycap, le domande di partecipazione mancanti della firma degli aspiranti e i fascicoli dei candidati le cui lauree risultano irregolari 3) Corso di formazione professionale per Magistrati di sorveglianza e altri
Magistrati 4) Ricorso 5) Collocamento in aspettativa per mandato amministrativo comunale 6) Applicazione extradistrettuale 7) Proroga di applicazione extradistrettuale 8) Formazione delle tabelle di composizione, per il biennio 2000/2001, del Tribunale di Cassino e del Tribunale di Velletri 9) Nota in data 25.9.2001 con cui il Cancelliere della Sesta Sezione Civile del Tribunale di Roma trasmette copia degli atti relativi al fascicolo portante il numero RG 20451 del 2001: competenza interna 10) Proroga di applicazione extradistrettuale 11) Provvedimento in data 25.10.2001 del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria 12) Nota del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Torino 13) Quesito sulla cumulabilità del rinvio di ufficio di udienze non celebrate per malattia 14) Applicazioni extradistrettuali 15) Quesiti in ordine alla competenza penale dei Giudici di pace 16) Revoca dall'incarico 17) Quesiti 18) Corsi di aggiornamento professionale: 5 incontri di studio 19) Idoneità alle funzioni direttive superiori 20) Concorsi e condanne Il CSM nelle agenzie di stampa SCIOPERO MAGISTRATI:TOGATI MD A CSM DEVOLVONO GIORNATA A ANM 'RAMMARICO' PER ATTACCHI A DIRITTO TOGHE E ANNUNCIO RIVALSE (ANSA) - ROMA, 20 GIU - Nel giorno dello sciopero dei magistrati, i togati di Magistratura democratica al Consiglio superiore della magistratura stanno svolgendo regolarmente le loro funzioni, ma devolveranno una somma corrispondente di questa giornata di lavoro all'Associazione nazionale magistrati.

L'iniziativa ''simbolica'' alla quale aderiscono tutti i componenti del gruppo (Carlo Di Casola, Gianfranco Gilardi, Sergio Mattone, Nello Rossi, Claudio Viazzi) e' annunciata in un documento, nel quale viene espresso ''rammarico'' per il fatto che un diritto, quello di sciopero, ''dalla Costituzione riconosciuto e garantito ai cittadini magistrati'' sia ''stato non gia' oggetto di critiche (che sono comunque legittime) ma bollato come una vera e propria offesa alle istituzioni e accolto dall'enunciazione di propositi di rivalsa''.

''Come componenti del Consiglio Superiore della Magistratura abbiamo ritenuto di non dovere assumere alcuna iniziativa istituzionale riguardante l'astensione dei magistrati, essendo fermamente convinti che tale atto rientra nella sfera delle autonome valutazioni e decisioni dell'Anm e dei singoli magistrati, liberi di aderire o non aderire all'astensione dal lavoro'' premettono i consiglieri di Md, che poi puntano il dito contro gli attacchi venuti allo sciopero dei magistrati.

A cominciare da quello del presidente del Consiglio, che ''ha definito come un 'affronto' al governo l'astensione dal lavoro dei magistrati, che pure risulta adottata nel rigoroso rispetto delle norme di autoregolamentazione della categoria e destinata a svolgersi in modo da garantire tutte le prestazioni essenziali e da ridurre al minimo i disagi dei cittadini''.''In uno sconcertante crescendo altri parlamentari - sottolineano ancora i consigliere di Md - hanno qualificato l'astensione dei magistrati come: una mancanza di rispetto verso il governo ed il Presidente della Repubblica, un atto politico e addirittura un atto eversivo''.

Per questo ''siamo costretti a rilevare con rammarico che un diritto - dalla Costituzione riconosciuto e garantito ai cittadini magistrati ed oggi esercitato per sollecitare una pubblica discussione ed una adeguata riflessione istituzionale su questioni di giustizia che interessano tutti i cittadini - e' stato non gia' oggetto di critiche (che sono comunque legittime) ma bollato come una vera e propria offesa alle istituzioni e accolto dall'enunciazione di propositi di rivalsa''.

I togati di Md assicurano infine che ''come membri del Consiglio Superiore manterremo fermo l'atteggiamento sin qui adottato di non pronunciarci in alcun modo in sede istituzionale sull'astensione dei magistrati che deve essere libera da ogni condizionamento''.(AGI) - Roma, 20 Giu.

- Praticamente totale l'attivita' del CSM nella giornata di sciopero dei magistrati proclamata dall'ANM.

Da Palazzo dei Marescialli, sede del Consiglio, e' venuta una nota nella quale si segnala che i lavori dell'Assemblea plenaria e delle commissioni interne si svolgono con regolarita'.

Allo sciopero hanno pero' aderito la quasi totalita' dei magistrati della segreteria e dell'Ufficio Studi dello stesso CSM.

(AGI) SCIOPERO MAGISTRATI:'MOVIMENTO' CSM, ATTACCHI INACCETTABILI DA PREMIER E MAGGIORANZA; GRUPPO DEVOLVERA' GIORNATA AD ANM (ANSA) - ROMA, 20 GIU - Difendono lo sciopero dei magistrati e definiscono ''inaccettabili'' le parole pronunciate sulla protesta dal presidente del Consiglio e da ''altri parlamentari'', i consiglieri del Csm del gruppo del Movimento per la giustizia, che come i loro ''colleghi'' di Magistratura democratica devolveranno la giornata di lavoro all'Anm, pur continuando a svolgere tutte le loro ''ordinarie funzioni''.

Si tratta di un ''atto simbolico moralmente doveroso'' come spiegano in un lungo documento.

IL gruppo premette di non aver assunto ''alcuna iniziativa istituzionale'' sullo sciopero dei magistrati, ''essendo fermamente convinti che tale atto rientra nella sfera delle autonome valutazioni e decisioni dell'Anm e dei singoli magistrati'' e fa presente che ''del resto, il CSM ha gia' approvato a larghissima maggioranza, il parere sul disegno di legge delega di riforma ordinamentale predisposto dal Governo, in cui sono state ampiamente illustrate ragioni di dissenso e di forte preoccupazione''.

''Riteniamo, pero', di dovere pubblicamente intervenire -e' detto nel documento- poiche' abbiamo registrato in questi giorni una serie di dichiarazioni provenienti da soggetti rivestiti di responsabilita' istituzionali che ci paiono inaccettabili : il Presidente del Consiglio non ha esitato a definire come un 'affronto' al governo lþastensione dal lavoro dei magistrati (che pure viene attuata nel rigoroso rispetto delle norme di autoregolamentazione della categoria e in modo da garantire i servizi essenziali ed urgenti), altri parlamentari l'hanno qualificata come atto politico che denoterebbe mancanza di rispetto verso il governo ed il Presidente della Repubblica (ancora una volta strumentalmente evocato), mentre altri ancora la definiscono 'atto eversivo'.

Si tratta di posizioni che, del resto - fa notare il Movimento per la giustizia- erano state precedute da significative dichiarazioni del ministro della giustizia che ha pi— volte precisato di voler subordinare alla revoca dello sciopero la propria disponibilit… a valutare le 'ragioni' esposte dalle rappresentanze dei magistrati sul tema della progettata riforma dell'ordinamento giudiziario''.

Di qui l'intenzione di ''richiamare l'attenzione di tutti i cittadini sul significato dell'esercizio di un diritto riconosciuto dalla Costituzione anche ai magistrati: non si tratta di difendere interessi corporativi o economici, mentre e' necessario sollecitare una pubblica discussione ed una adeguata riflessione istituzionale su progetti di riforma della giustizia che, lungi dall'affrontare le cause reali delle inefficienze del sistema, riguardano la stessa possibilita' di assicurare l'eguaglianza dei cittadini di fronte alla legge''.

CSM: "ERRORI" GIUDIZIARI NON ENTRANO IN GIUDIZIO PROFESSIONALITA' (AGI) - Roma, 20 Giu.

- Se non vi e' un illecito disciplinare, debitamente accertato, l'errore giudiziario non puo' rilevare ai fini della valutazione della professionalita' del magistrato.

Il punto fermo e' stato fissato dal Consiglio Superiore della Magistratura in una delibera che non da' seguito all'"idea" di un ex consigliere togato di attribuire alla quarta commissione referente - quella che esprime giudizi sulla professionalita' dei magistrati, ai fini della progressione in carriera - la valutazione degli "errori" che inavvertitamente possono aver commesso nel condurre un procedimento o al momento di giudicare.

L'ex consigliere Marco Pivetti, esponente di MD, aveva sollevato tempo fa la questione dei troppi esposti che giungono a Palazzo dei Marescialli di denuncia di errori giudiziari e del conseguente sovraccarico di lavoro della prima commissione referente (quella che si occupa anche delle incompatibilita' funzionali).

L'assemblea plenaria del CSM ha risposto: a) che verrebbe introdotta una inammissibile forma di "sindacato incidentale dell'attivita' giudiziaria"; b) che si romperebbe "il delicato equilibrio sul quale si fonda l'indipendenza della magistratura"; c) che si altererebbe un sistema che, "solo in via eccezionale e nelle forme ed ai fini previsti dalla legge, da' rilevanza agli errori (di interpretazione ed applicazione della legge o di ricostruzione del fatto sfociati in un provvedimento abnorme) connessi all'esercizio delle funzioni giudiziarie".

Il Consiglio ha anche ricordato che "nell'attuale sistema che riconosce la naturale 'alea' e discutibilita' dei percorsi seguiti dal giudice e degli esiti dell'attivita' giudiziaria, l'errore giudiziario trova rimedi nell'ordinamento processuale", il quale "mette a disposizione delle parti vari strumenti: dalle forme di impugnazione ordinaria e straordinaria, alle forme di riparazione".

CSM: ANGELI, DELIBERA SU "ERRORI" TUTELA ATTIVITA' GIUDIZIARIA(AGI) - Roma, 20 Giu.

- "Il CSM ha deliberato l'archiviazione della proposta relativa agli esposti che segnalano errori giudiziari rilevando che l'indipendenza della magistratura e' strettamente legata al principio della insindacabilita' dell'attivita' giudiziaria se non nelle forme processuali delle impugnazioni".

Cosi' il consigliere togato Paolo Angeli, esponente di Unicost, sulla delibera in tema di "errori" del giudice o del pm varata dal CSM.

"Ogni altro rilievo dell'errore giudiziario ai fini disciplinari, paradisciplinari o di progressione in carriera - ha osservato Angeli - va escluso, salvo il caso di abnormita' delle decisioni o di comportamenti dolosi o gravemente negligenti del magistrato".

"Il Consiglio ha ribadito il principio secondo cui la valutazione di professionalita' dei magistrati non puo' dare luogo, in forma diretta o indiretta, ad un controllo sulla giurisdizione".

leggi tutto

riduci

  • Presidente

    <strong>Indice</strong><br>La seduta ha inizio <strong>alle 10.36</strong><br>Presidenza del vicepresidente <strong>Giovanni Verde</strong><br>Pratica n. 94/96 di Prima Commissione <strong>Udienza in Plenum per una procedura ex art. 2 </strong> Dr. Staglianò
    0:00 Durata: 3 min 32 sec
  • Prof. Mauro Ronco (membro laico(CdL)), Presidente della Prima Commissione, relatore a favore dell'archiviazione

    Relazioni
    0:03 Durata: 14 min 43 sec
  • Gioacchino Natoli (Movimenti Riuniti), relatore per il trasferimento

    0:18 Durata: 41 min 37 sec
  • Dr. Staglianò si difende

    0:59 Durata: 34 min 57 sec
  • Claudio Viazzi (MD)

    Discussione
    1:34 Durata: 16 min 29 sec
  • Achille Toro (Unicost), Presidente della Quinta Commissione

    1:51 Durata: 12 min 26 sec
  • Giovanni Di Cagno (membro laico(DS)), Presidente della Decima Commissione

    2:03 Durata: 7 min 42 sec
  • Sergio Visconti (MI)

    2:11 Durata: 8 min 29 sec
  • Silvana Iacopino Cavallari (Unicost), Presidente della Quarta Commissione

    2:19 Durata: 13 min 35 sec
  • Armando Spataro (Movimenti Riuniti), Presidente della Terza Commissione

    2:33 Durata: 3 min 43 sec
  • Gioacchino Natoli (Movimenti Riuniti)

    Replica dei relatori
    2:37 Durata: 15 min 20 sec
  • Prof. Mauro Ronco (membro laico(CdL)), Presidente della Prima Commissione

    2:52 Durata: 11 min 59 sec
  • Presidente, brevemente, e poi per dichiarazione di voto: Iacopino Cavallari, Parziale, Gallo e Di Cagno

    Procedura di votazione
    3:04 Durata: 10 min 7 sec
  • Presidente indice la votazione per ballottaggio tra archiviazione e trasferimento

    <em>Approvato il trasferimento</em>
    3:14 Durata: 3 min 4 sec
  • Presidente e poi Manuela Romei Pasetti (Unicost) a nome della Commissione

    <em>Approvata</em> <br>Pratiche urgenti di Nona Commissione <strong>Nota del Direttore generale dell'organizzazione giudiziaria del Ministero trasmette i fascicoli dei candidati al concorso per uditori giudiziari indetto con decreto del 12/3/2002 che hanno dichiarato di aver diritto all'esonero dalla prova preliminare, i fascicoli dei candidati portatori di handycap, le domande di partecipazione mancanti della firma degli aspiranti e i fascicoli dei candidati le cui lauree risultano irregolari</strong>
    3:17 Durata: 3 min 14 sec
  • Presidente e poi Manuela Romei Pasetti (Unicost)

    <em>Invito al Ministro a resistere</em> <strong>Ricorso</strong> D.ssa Mazzeo
    3:20 Durata: 19 sec
  • Presidente e poi Manuela Romei Pasetti (Unicost)

    <em>Approvata</em> <strong>Corso di formazione professionale per Magistrati di sorveglianza e altri Magistrati</strong>
    3:21 Durata: 36 sec
  • Presidente

    <em>Approvata</em> <br>Pratica urgente di Quarta Commissione proveniente dal pomeriggio precedente <strong>Collocamento in aspettativa per mandato amministrativo comunale</strong> Dr. Graziano
    3:21 Durata: 24 sec
  • Presidente sulle pratiche da approvare senza discussione

    3:22 Durata: 33 sec
  • Presidente

    <em>Ritorno in Commissione</em> <br>Ordine del giorno ordinario<br>Pratiche di Settima Commissione <strong>Applicazione extradistrettuale</strong> Dr. Zichittella
    3:22 Durata: 27 sec
  • Presidente

    <em>Approvata</em> <strong>Proroga di applicazione extradistrettuale</strong> D.ssa Tornesi
    3:23 Durata: 16 sec
  • Presidente

    <em>Respinte</em> <strong>Formazione delle tabelle di composizione, per il biennio 2000/2001, del Tribunale di Cassino</strong>
    3:23 Durata: 14 sec
  • Presidente

    <em>Approvate con rilievi</em> <strong>Formazione delle tabelle di composizione, per il biennio 2000/2001, del Tribunale di Velletri</strong>
    3:23 Durata: 17 sec
  • Presidente

    <em>Approvata</em> <strong>Nota in data 25.9.2001 con cui il Cancelliere della Sesta Sezione Civile del Tribunale di Roma trasmette copia degli atti relativi al fascicolo portante il numero RG 20451 del 2001: competenza interna</strong>
    3:24 Durata: 52 sec
  • Presidente

    <em>Approvata</em> <strong>Proroga di applicazione extradistrettuale</strong> Dr. Tetto
    3:24 Durata: 13 sec
  • Presidente

    <em>Approvato il diniego</em> <strong>Provvedimento in data 25.10.2001 del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria</strong>
    3:25 Durata: 45 sec
  • Presidente

    <em>Approvata</em> <strong>Nota del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Torino</strong> Dr. Maddalena
    3:25 Durata: 26 sec
  • Presidente

    <em>Rinviata</em> <strong>Quesito sulla cumulabilità del rinvio di ufficio di udienze non celebrate per malattia</strong> D.ssa Angeletti
    3:26 Durata: 23 sec
  • Presidente

    <em>Approvata</em> <strong>Applicazione extradistrettuale</strong> Dr. Mazzagreco
    3:26 Durata: 45 sec
  • Presidente

    <em>Approvata</em> <strong>Applicazione extradistrettuale</strong> D.ssa Minutolo
    3:27 Durata: 14 sec
  • Presidente

    <em>Approvata</em> <strong>Proroga di applicazione extradistrettuale</strong> D.ssa Pastore
    3:27 Durata: 13 sec
  • Presidente

    <em>Approvata</em> <strong>Proroga di applicazione extradistrettuale</strong> D.ssa Sabatino<br>Processo "Mare Nostrum"
    3:27 Durata: 15 sec
  • Presidente

    <em>Rinviata</em> <br>Pratiche di Ottava Commissione <strong>Quesiti in ordine alla competenza penale dei Giudici di pace</strong> D.ssa Guerreri
    3:28 Durata: 19 sec
  • Presidente

    <em>Approvata</em> <strong>Revoca dall'incarico</strong> D.ssa Di Bucchianico
    3:28 Durata: 45 sec
  • Presidente e poi Parziale per una correzione, relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Un quesito sulla circolare n. 1207 del 18.1.2001</strong> Dr. Gaeta<br>Tirocinio penale dei Giudici di pace e Tribunale per i minorenni
    3:29 Durata: 1 min 30 sec
  • Presidente

    <em>Si dichiara l'incompetenza del CSM</em> <strong>Un quesito</strong> Dr. Andreani
    3:30 Durata: 11 sec
  • Presidente

    <em>Approvata</em> <strong>Un quesito sul tirocinio dei Giudici di pace</strong> Dr. Fois
    3:30 Durata: 32 sec
  • Presidente

    <em>Tutti approvati con una correzione</em> <br>Pratiche di Nona Commissione <strong>Corsi di aggiornamento professionale: 5 incontri di studio</strong>
    3:31 Durata: 2 min 12 sec
  • Presidente

    <em>Accantonata</em> <br>Pratiche di Quarta Commissione <strong>Idoneità alle funzioni direttive superiori</strong> Dr. Marabotto <strong>Nomina a Magistrato di Corte di Appello</strong> Dr. D'Agostino
    3:33 Durata: 34 sec
  • Presidente

    <em>Non ostativo in entrambi i casi</em> <strong>Concorsi e condanne</strong> Dr. De Montis e Dr. Catanzaro
    3:34 Durata: 32 sec
  • Presidente

    <em>Approvati i dinieghi in entrambi i casi</em><br>La seduta termina <strong>alle 14.14</strong> <br>Pratiche di Quarta Commissione <strong>Idoneità alle funzioni direttive superiori</strong> Dr. Marabotto <strong>Nomina a Magistrato di Corte di Appello</strong> Dr. D'Agostino
    3:34 Durata: 19 sec