20 NOV 2002

CSM - Plenum del 20 novembre 2002, seduta antimeridiana

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 1 ora 50 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

All'ordine del giorno: 1) Proroga di applicazione extradistrettuale 2) Programmazione incontri di studio per il 2003 3) Rete europea di formazione giudiziaria 4) Ordine del giorno speciale, sezione A e B 5) Interventi assistenziali straordinari al personale del CSM 6) Conferma aspettativa per infermità e richiamo in ruolo 7) Pratica rinviata dal 13 novembre 2002 8) Copertura posti 9) Pratiche varie: un'istanza 10) Proroga collocamento fuori ruolo 11) Indizione concorso a 7 posti di uditore giudiziario a Bolzano 12) Annullamento delibera consiliare 13) Un quesito sui termini di prescrizione 14) Una questione di competenza 15) Censura 16) Incontri di studio: rappresentanza permanente dell'Italia presso la CE 17) Corsi di aggiornamento professionale per i Magistrati per l'anno 2003 18) Ricorso al TAR Lazio 19) Pubblicazione posti 20) Applicazione extradistrettuale 21) Conferimento ufficio direttivo di Procuratore Generale presso la Corte di Appello di Milano.

leggi tutto

riduci

  • Presidente sui problemi della giustizia oggi

    <strong>Indice</strong><br>La seduta ha inizio <strong>alle 11.47</strong><br>Presidenza del vicepresidente <strong>Virginio Rognoni </strong>
    0:00 Durata: 4 min 46 sec
  • Presidente e poi Buccico per una richiesta; interviene Tenaglia e di nuovo il Presidente e Buccico, poi Marini e Tenaglia, alternandosi

    <em>Rinvio al pomeriggio in discussione ordinaria di tutte le pratiche urgenti di Settima Commissione</em> Ordine del giorno odierno Pratiche urgenti di Settima Commissione <strong>Proroga di applicazione extradistrettuale</strong> Dr. Lama
    0:04 Durata: 4 min 42 sec
  • Presidente e poi Tenaglia, relatore

    <em>Approvata</em> <br>Pratiche urgenti di Nona Commissione <strong>Programmazione incontri di studio per il 2003</strong>
    0:09 Durata: 1 min 6 sec
  • Lanfranco Tenaglia (Unicost) e poi Di Federico, relatore

    <strong>Rete europea di formazione giudiziaria</strong>
    0:10 Durata: 7 min 27 sec
  • Tenaglia per alcune osservazioni, poi Di Federico risponde a una domanda del Presidente

    <em>Approvata</em>
    0:18 Durata: 5 min 12 sec
  • Presidente e poi Marini, cui replica il Presidente, poi Meliadò e Di Federico

    <em>Approvato il rinvio di alcune pratiche al pomeriggio</em> <strong>Ordine del giorno speciale, sezione A </strong>
    0:23 Durata: 10 min 53 sec
  • Presidente

    <em>Approvate</em> <strong>Pratiche di Prima Commissione dell'ordine Speciale, sezione A</strong>
    0:34 Durata: 58 sec
  • Presidente e poi Di Federico

    <em>Trattazione ordinaria</em> <strong>Ordine del giorno speciale, sezione B: pratiche di Quarta Commissione</strong>
    0:35 Durata: 42 sec
  • Presidente

    <em>Approvate</em> <strong>Ordine del giorno speciale, sezione B: pratiche di Settima Commissione</strong>
    0:35 Durata: 35 sec
  • Presidente e poi Marini e Buccico

    <em>Approvate</em> con lo spostamento all'ordinaria di alcune pratiche <strong>Ordine del giorno speciale, sezione B: pratiche di Prima Commissione</strong>
    0:36 Durata: 1 min 37 sec
  • Presidente

    La seduta, segretata <strong>alle 12.26</strong>, torna pubblica <strong>alle 12.30</strong> Ordine del giorno ordinario Comitato di Presidenza <strong>Interventi assistenziali straordinari al personale del CSM</strong>
    0:37 Durata: 50 sec
  • Mariella Ventura Sarno (membro laico(Lega)), relatore

    <em>Ritorno in Commissione</em> <br>Pratiche di Terza Commissione<br>Pratica rinviata dal 13 novembre 2002 <strong>Conferma aspettativa per infermità e richiamo in ruolo</strong> Dr. Di Marziantonio
    0:39 Durata: 46 sec
  • Presidente e poi Buccico sulla pratica dr. Dente, quindi Menditto, Meliadò

    <em>Approvata</em> <strong>Copertura posti</strong> Dr. Dente
    0:40 Durata: 2 min 12 sec
  • Presidente e poi Stabile su una pratica successiva: dr. Ruggiero tra le varie

    <em>Approvate tutte</em> <strong>Altre coperture posti</strong>
    0:42 Durata: 1 min 26 sec
  • Presidente e poi Stabile

    <em>Ritorno in Commissione</em> <strong>Pratiche varie: un'istanza</strong> Dr. Ruggiero
    0:43 Durata: 1 min 5 sec
  • Presidente e poi Fici, relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Proroga collocamento fuori ruolo</strong> Dr. Bonfigli
    0:45 Durata: 40 sec
  • Presidente e poi Fici, relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Indizione concorso a 7 posti di uditore giudiziario a Bolzano</strong>
    0:45 Durata: 1 min 16 sec
  • Presidente e poi Marotta, relatore

    <em>Resistenza in giudizio</em> <strong>Annullamento delibera consiliare</strong>
    0:46 Durata: 37 sec
  • Francesco Lo Voi (MI), relatore

    <em>Approvata</em> <br>Pratiche di Terza Commissione <strong>Un quesito sui termini di prescrizione</strong>
    0:47 Durata: 2 min 4 sec
  • Wladimiro De Nunzio (Unicost), relatore, poi Primicerio per un emendamento sui poteri del Giudice monocratico; il relatore replica

    Voto sull'emendamento: <em>approvato</em><br><em>Approvata</em> <strong>Una questione di competenza</strong>
    0:49 Durata: 6 min 11 sec
  • Mariella Ventura Sarno (membro laico(Lega)), relatore

    <em>Approvata</em> insieme a tutte le altre in blocco Presidenza del Consigliere <strong>Nicola Buccico</strong><br>Pratiche di Ottava Commissione <strong>Censura</strong> D.ssa Pepoli
    0:56 Durata: 2 min 49 sec
  • Presidente e poi Fici, relatore

    <em>Approvata</em> <br>Pratiche di Nona Commissione <strong>Incontri di studio: rappresentanza permanente dell'Italia presso la CE</strong> aZIONE sCHUMAN
    0:59 Durata: 1 min 41 sec
  • Presidente e poi Marotta, relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Corsi di aggiornamento professionale per i Magistrati per l'anno 2003</strong> Ragionevole durata del processo penale
    1:01 Durata: 1 min 11 sec
  • Giuseppe Meliadò (Unicost), relatore

    <em>Approvata</em> Le controversie sul pubblico impiego
    1:02 Durata: 1 min 6 sec
  • Presidente, poi Aghina, relatore

    <em>Costituzione in giudizio</em> <br>Pratiche di Quinta Commissione <strong>Ricorso al TAR Lazio</strong> Dr. Pierantozzi contro il dr. Caselli a Torino
    1:03 Durata: 1 min
  • Presidente

    <em>Presa d'atto</em> <strong>Pubblicazione posti</strong> Procuratore della Repubblica di Isernia
    1:04 Durata: 30 sec
  • Presidente e poi Marini, relatore; poi Mammone che ha chiesto l'inserimento della pratica nell'ordine del giorno ordinario

    <br>Pratiche di Settima Commissione <strong>Applicazione extradistrettuale</strong> Tribunale di Lanusei
    1:04 Durata: 7 min 15 sec
  • Giorgio Spangher (membro laico(FI)), quindi Marini in replica; il Presidente chiude la discussione

    Voto sul ritorno in Commissione, ripetuto due volte: <em>respinto</em><br>Voto sul merito: <em>approvata</em> Discussione<br>Presidenza del vicepresidente <strong>Virginio Rognoni</strong>
    1:12 Durata: 9 min 31 sec
  • Giovanni Mammone (MI), relatore di maggioranza

    <br>Pratiche di Quinta Commissione <strong>Conferimento ufficio direttivo di Procuratore Generale presso la Corte di Appello di Milano</strong> Dr. Blandini, di maggioranza, contro dr. Càccamo con concerto del Ministro<br>Relazioni
    1:21 Durata: 13 min 48 sec
  • Francesco Menditto (MD), relatore di minoranza, chiede la votazione per ballottaggio, quindi per appello nominale

    1:35 Durata: 14 min 52 sec
  • Presidente sospende la discussione

    La seduta termina <strong>alle 13.42</strong> <strong>Il CSM nelle agenzie di stampa</strong> CSM: DOMANI ASSEMBLEA INDICHERA' NUOVO PG MILANO <br>PLENUM DECIDERA' SU CONFLITTO CON MINISTRO SU NOMINA GALIZZI (ANSA) - ROMA, 19 NOV - Domani il plenum del Csm nominera' il nuovo procuratore generale di Milano. Due sono i candidati tra i quali dovra' ricadere la scelta: il pg di Trento Renato Blandini, e il presidente di sezione della Corte d'appello di Milano Renato Caccamo. A spuntarla dovrebbe essere Blandini, che in Commissione ha ottenuto i consensi dei togati delle correnti moderata e dei laici dei due schieramenti. Sempre domani l'assemblea decidera' se sollevare il conflitto di attribuzioni davanti alla Corte costituzionale con il ministro della Giustizia sulla nomina del procuratore di Bergamo Adeliano Galizzi, bloccata da Guardasigilli che non ha controfirmato il decreto presidenziale per renderla esecutiva. GIUSTIZIA:A CSM SI LAVORA PER DOCUMENTO SU ATTACCHI A TOGHE (ANSA) - ROMA, 19 NOV - Dopo l'Associazione nazionale magistrati potrebbe scendere in campo anche il Csm contro gli attacchi giunti ai magistrati di Perugia che hanno emesso la sentenza di condanna nei confronti di Andreotti e quelli di Cosenza che indagano sui no global. I consiglieri del Csm stanno lavorando ad un risoluzione che dovrebbe ribadire la necessita' che i politici rispettino la magistratura e che la critica nei confronti dei provvedimenti giurisdizionali non si traduca in denigrazioni nei confronti dei magistrati. Sul testo dovrebbero convergere tutti i togati e probabilmente i laici del centro-sinistra e non e' escluso che un'intesa si realizzi anche con i laici della Casa delle Liberta', che intanto stanno lavorando a un loro documento. MORANDO:BASTA CON TABU' SULLE TOGHE,SEPARIAMO LE CARRIERE INTERVISTA AL QUOTIDIANO NAZIONALE (ANSA) - ROMA, 20 nov - ''Sono disposto anche al compromesso: la maggioranza non vuole la separazione delle carriere? Bene, proponiamo una reale separazione delle funzioni''. Il leader dei liberal Ds, Enrico Morando, in un'intervista al QUOTIDIANO NAZIONALE chiede alla Quercia di ''non trincerarsi dietro a questo tabu'''. ''Che la magistratura requirente sia cosa assai diversa dalla magistratura giudicante - afferma - e' evidente, e stabilendo due percorsi di carriera distinti non si punisce nessuno, ma si rende piu' razionale ed efficiente l'intero sistema''. Secondo Morando ''Fassino ha fatto benissimo a cercare il dialogo, ma occorre spingersi oltre''. Sugli arresti dei no global, il leader dei liberal Ds spiega che ''la vicenda ha dimostrato che l'obbligatorieta' dell'azione penale su cui si regge l'ordinamento e' un'ipocrisia''. E propone di ''riprendere la vecchia proposta che ogni procura stabilisca, in assoluta trasparenza, il proprio criterio di selezione delle notizie di reato. Magari sulla base di una generica indicazione del Csm, certo non in base alle disposizioni del potere politico come vuole la maggioranza''. GIUSTIZIA: ROGNONI,SENTENZE CRITICABILI MA NO A ATTACCHI<br>SU ERRORI GIUDIZIARI NESSUN LASSISMO (ANSA) - ROMA, 20 NOV - ''Le sentenze di giudici, definitive o non, possono essere sempre criticate''. Pero' ''alla critica non deve accompagnarsi un attacco alla magistratura o addirittura l' accusa che voglia perseguire finalita' diverse da quelle che il sistema le impone''. E' quanto ha sostenuto il vicepresidente del Csm Virginio Rognoni in una dichiarazione letta all' apertura del plenum e che costituisce l' espressione di ''comuni convincimenti e propositi'' dei consiglieri. ''I fatti di questi giorni che hanno turbato la pubblica opinione e posto i problemi della giustizia al centro dell' attenzione del Paese, hanno suggerito ai consiglieri alcune riflessioni che ho raccolto cosi' da imputare al Consiglio nella sua unita' l' espressione di comuni convincimenti e di comuni propositi'', ha esordito Rognoni leggendo il suo intervento, contenuto in un documento di due pagine, su cui cui a lungo prima dell' apertura del plenum si erano confrontati togati e laici. Il vicepresidente del Csm ha toccato diversi aspetti. Ha ribadito che e' un dovere dei cittadini rispettare autonomia e indipendenza della magistratura, ''pena la coesione sociale che salta''. Ma anche anche detto che sugli errori giudiziari ''ogni indulgenza e lassismo non sono consentiti'', precisando tuttavia che altra cosa e' parlare di ''esercizio improprio e abnorme della giurisdizione, che e' un' accusa che va rimossa facendo ricorso a tutte le risorse di un corretto comportamento costituzionale''. Rognoni ha fatto anche riferimento all' esigenza di riforme per rendere piu' celeri i processi ''perche' un giudizio che si celebra in tempi assai lontani dai fatti e' di per se estremamente difficile e complesso''. Ma ha anche insistito sulla necessita' di ''una piu' accurata preparazione e formazione dei magistrati, in relazione anche diversita' delle loro funzioni'', assicurando che il Csm ''fara' certamente la sua parte''.
    1:50 Durata: 1 min 24 sec