04 DIC 2002

CSM - Plenum del 4 dicembre 2002, seduta pomeridiana

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 46 min 58 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Seduta pomeridiana All'ordine del giorno: 1) Aumento dell'organico della Corte di Appello di Venezia 2) Due pratiche su cessazione, decadenza e revoca dall'ufficio; criteri diversi con decentramento della procedura 3) Uditori giudiziari: 5 proposte di modifica di tirocinio 4) Concorsi 5) Ricorso al Presidente della Repubblica 6) 2 ricorsi contro la non ammissione 7) Ricorso al TAR Campania 8) Incontri di studio: adesione al progetto dell'UE sulla concorrenza 9) Copertura posti 10) Rientro in ruolo dei Magistrati eletti componenti del CSM precedente 11) Modifica di una circolare in tema di tramutamenti e assegnazione per conferimento di funzioni 12) Posti vacanti in uffici di II grado 13) Richiamo in ruolo 14) Trasferimento d'ufficio per incompatibilità ambientale 15) Annullamento delibera consiliare 16) Estinzione di un processo 17) Controricorsi con appello incidentale.

leggi tutto

riduci

  • Presidente e poi Marini, relatore, quindi Tenaglia

    <em>Approvata</em> <strong>Indice</strong><br>La seduta ha inizio <strong>alle 15.37</strong><br>Presidenza del vicepresidente <strong>Virginio Rognoni</strong><br>Pratiche urgenti <strong>Aumento dell'organico della Corte di Appello di Venezia</strong>
    0:00 Durata: 3 min 10 sec
  • Presidente e poi Aghina, relatore

    <em>Approvate</em> <br>Pratiche urgenti di Ottava Commissione <strong>Due pratiche su cessazione, decadenza e revoca dall'ufficio; criteri diversi con decentramento della procedura</strong>
    0:03 Durata: 2 min 30 sec
  • Presidente e poi Fici, relatore

    <em>Approvate in blocco</em> <br>Pratiche urgenti di Nona Commissione <strong>Uditori giudiziari: 5 proposte di modifica di tirocinio</strong>
    0:05 Durata: 1 min 28 sec
  • Presidente e poi Tenaglia, relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Concorsi</strong>
    0:07 Durata: 39 sec
  • Antonio Marotta (membro laico(UDC)), relatore

    <em>Resistenza</em> <strong>Ricorso al Presidente della Repubblica</strong> Dottori Bocconi, Calderoni, Di Salio e Corso
    0:07 Durata: 1 min 23 sec
  • Giuseppe Fici (Movimento per la giustizia), relatore

    <em>Resistenza in giudizio</em> <strong>2 ricorsi contro la non ammissione</strong> Dottori Verde e Monina
    0:09 Durata: 1 min 21 sec
  • Marotta, relatore

    <em>Invito a promuovere regolamento di competenza</em> <strong>Ricorso al TAR Campania</strong> D.ssa Pugliese
    0:10 Durata: 48 sec
  • Lanfranco Tenaglia (Unicost), relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Incontri di studio: adesione al progetto dell'UE sulla concorrenza</strong>
    0:11 Durata: 1 min 15 sec
  • Presidente e poi Marotta, Ventura Sarno, Meliadò, relatori, quindi Buccico e il Presidente

    <em>Tutte approvate</em> Ordine del giorno ordinario Pratiche di Terza Commissione <strong>Copertura posti</strong>
    0:12 Durata: 6 min 39 sec
  • Fici, Ventura Sarno, Stabile e Marini, relatori

    <em>Tutte approvate</em> <strong>Segue copertura posti</strong>
    0:19 Durata: 3 min 33 sec
  • Meliadò, Fici e Marini, di nuovo Meliadò, relatori; interviene Lo Voi

    <em>Tutte approvate</em> meno una che richiedeva la seduta segreta e che quindi viene<em> accantonata</em> <strong>Segue copertura posti</strong>
    0:22 Durata: 7 min 55 sec
  • Presidente chiede di percepire con maggiore chiarezza le problematiche sottese a questa pratica che propone una serie di concorsi virtuali dopo i quali i vari componenti del CSM precedente accederanno a posizioni di prestigio nell'ambito della Magistratura

    Viene <em>rinviata</em> al giovedì successivo a causa dell'assenza del Consigliere Civinini e per richiesta anche di Di Federico <br>Pratiche varie <strong>Rientro in ruolo dei Magistrati eletti componenti del CSM precedente</strong>
    0:30 Durata: 2 min 9 sec
  • Carmine Stabile (Unicost), relatore, poi Fici

    <em>Approvata</em> <strong>Modifica di una circolare in tema di tramutamenti e assegnazione per conferimento di funzioni</strong> Relazione e discussione
    0:32 Durata: 4 min 29 sec
  • Stabile, relatore, interrotto brevemente dal Presidente dopo l'illustrazione dell'emendamento

    <em>Approvata con modifiche</em> <strong>Posti vacanti in uffici di II grado</strong>
    0:37 Durata: 3 min 3 sec
  • Luigi Marini (MD), relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Richiamo in ruolo</strong> D.ssa Caniato
    0:40 Durata: 48 sec
  • Giuseppe Meliadò (Unicost), relatore

    <em>Approvata</em><br>La seduta, segretata <strong>alle 16.23</strong>, torna pubblica <strong>alle 16.36</strong> <strong>Trasferimento d'ufficio per incompatibilità ambientale</strong> Dr. Bufo
    0:41 Durata: 3 min 7 sec
  • Ventura Sarno, relatore

    <em>Presa d'atto</em> <strong>Annullamento delibera consiliare</strong> Dr. Verrina contro il dr. Matteini Chiari
    0:44 Durata: 1 min 4 sec
  • Mariella Ventura Sarno (membro laico(Lega)), relatore

    <em>Presa d'atto</em> <strong>Estinzione di un processo</strong> Dr. Ruotolo
    0:45 Durata: 28 sec
  • Luigi Marini (MD), relatore

    <em>Approvata la presa d'atto</em><br>La seduta termina <strong>alle 16.38</strong> <strong>Il CSM nelle agenzie di stampa</strong> GIUSTIZIA: MAGISTRATI ONORARI MINACCIANO 5 GIORNI SCIOPERO <br>CON PIU' RESPONSABILITA' TRATTATI PEGGIO GIUDICI PACE (ANSA) - ROMA, 4 DIC - I 3000 magistrati onorari dei tribunali sono sul piede di guerra. Minacciano di ricorrere a 5 giorni di sciopero, dal 27 al 31 gennaio prossimi, se il governo non accogliera' le loro richieste, prima tra tutte quella di adeguare le loro retribuzioni alle responsabilita' e all'impegno che viene loro richiesto. La protesta e' stata proclamata dalla Federmot (federazione magistrati onorari di tribunale) ma la decisione ultima sara' presa in un'assemblea convocata per il 21 dicembre prossimo. Siamo ''gravati da responsabilita' e impegni propri dei magistrati di carriera - ha scritto il presidente Paolo Valerio in una lettera al ministro Castelli-godendo viceversa di un trattamento economico e giuridico peggiore di quello riservato agli stessi giudici di pace''. Ma alla base della protesta non c'e' solo la questione economica: i magistrati onorari rivendicano anche ''un inquadramento giuridico piu' dignitoso della categoria''. Da questo punto di vista sono diversi gli interventi richiesti:tra gli altri l'abrogazione del tetto di due trienni come durata massima dell'incarico;la riserva esclusiva alla categoria di un terzo dei posti disponibili al concorso per uditore giudiziario oltre all'esonero dalle prove preselettive; l'introduzione di un rappresentante presso i consigli giudiziari e il Csm. GIUSTIZIA: ROGNONI, SAREBBE ORA DI PACE CON POLITICA MA... <br>SEPARAZIONE CARRIERE? PAROLA ORDINE CHE SI RIPETE AD OLTRANZA (ANSA) - ROMA, 4 DIC - ''Sarebbe ora'' di far la pace tra politica e magistratura. L'auspicio e' del vice presidente del Csm Virginio Rognoni che in un'intervista a Famiglia Cristiana critica la legge Cirami, riafferma la propria contrarieta' alla separazione delle carriere in magistratura e ribadisce l'esigenza di interventi organici per la giustizia. Il ragionamento di Rognoni parte da Tangentopoli. Il vice presidente del Csm afferma che allora c'e' stata un' ''esposizione forte della magistratura'', magistratura che in quella vicenda ''ha fatto interamente il proprio dovere'', anche se ''con alcuni eccessi''; un'esposizione legata al fatto che ''la politica si era fatta timida''. E alla domanda se non sia ora di far la pace Rognoni risponde con un netto ''si''' e pone alcuni paletti: ''da una parte si deve richiedere ai magistrati maggiore sobrieta' e compostezza perche' il giudice deve 'apparire' oltre che essere imparziale; dall'altra bisogna che le forze politiche aiutino di piu' il cittadino a interiorizzare il principio sancito dalla Costituzione sull'mparzialita' del giudice. In questi ultimi tempi e' sembrato che la regola fosse invece la parzialita' del giudice. Questa percezione e' stata favorita da una serie di proposte legislative disorganiche , episodiche, singolari che hanno avuto l'effetto di turbare non poco la pubblica opinione''. A proposito della Cirami Rognoni parla di una ''legge di difficile applicazione''; ricorda il parere negativo del Csm ''per i riflessi negativi che puo' determinare sull'ordinamento giudiziario'' e dice che ''anziche' affidarci a questa o a quella leggina'' per la giustizia ''bisogna tornare a interventi di carattere organico''. C'e' bisogno di ''poche cose- chiarisce- facilita' di accesso, tempi rapidi e certezza delle sentenze''. Quanto alla separazione delle carriere ''sono contrario - dice il numero due di Palazzo dei marescialli- come lo sono la gran parte dei magistrati. Occorre invece la distinzione delle funzioni'' con ''paletti territoriali e temporali''.In ogni caso, la separazione delle carriere, aggiunge Rognoni, ''da noi sembra piu' una di quelle parole d'ordine che si ripetono ad oltranza, ma senza cognizione di causa''. Il vice presidente concorda con chi vede quale conseguenza a questa riforma la sottoposizione del pm al potere esecutivo: ''se si prevedesse una posizione autonoma del pm fuori della giurisdizione dovrebbe essere contestualmente prevista una disciplina particolare e dunque potrebbe esserci questo rischio''. Infine Rognoni invoca ''maggiori organici'' per la magistratura e definisce da questo punto di vista un ''espediente abbastanza inconsistente'' la ''trovata di alzare l'eta' pensionabile da 72 a 75 anni'' contenuta nella Finanziaria. <strong>Controricorsi con appello incidentale</strong> Dottori Visconti e Melillo contro il ricorso del dr. Mastelloni
    0:45 Durata: 1 min 9 sec