19 DIC 2002

CSM - Plenum del 19 dicembre 2002, seduta pomeridiana

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 2 ore 50 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Seduta pomeridiana 1) Rientro in ruolo dei Magistrati eletti componenti del CSM per il quadriennio 1998 - 2002 Seconda parte della discussione 2) Richiesta del Ministro della Giustizia di conferma fuori del ruolo organico della Magistratura del dr.

Polimeni.

Registrazione di "CSM - Plenum del 19 dicembre 2002, seduta pomeridiana", registrato giovedì 19 dicembre 2002 alle 00:00.

La registrazione ha una durata di 2 ore e 50 minuti.
  • Antonio Marotta (membro laico(UDC))

    <strong>Indice</strong><br>La seduta ha inizio <strong>alle 15.08</strong><br>Presidenza del vicepresidente <strong>Virginio Rognoni</strong><br>Pratiche di Terza Commissione<br>Pratiche rinviate dalla seduta del 12 dicembre 2002 <strong>Rientro in ruolo dei Magistrati eletti componenti del CSM per il quadriennio 1998 - 2002</strong> Seguito della discussione
    0:00 Durata: 15 min 41 sec
  • Giovanni Mammone (MI), Presidente della Quarta Commissione

    0:15 Durata: 14 min 4 sec
  • Giuseppe Di Federico (membro laico(FI))

    0:29 Durata: 3 min 1 sec
  • Schietroma, brevemente, e Francesco Favara, Procuratore Generale della Corte di Cassazione

    0:32 Durata: 5 min 54 sec
  • Menditto e Salvi

    0:38 Durata: 13 min 53 sec
  • Tenaglia e Ventura Sarno

    0:52 Durata: 7 min 10 sec
  • Carmine Stabile (Unicost)

    Replica del relatore
    1:00 Durata: 10 min 12 sec
  • Presidente

    Procedura di votazione per parti separate e per appello nominale
    1:10 Durata: 33 min 27 sec
  • Presidente e poi Buccico per una proposta/dichiarazione di voto; poi altri Consiglieri, tra cui Fici cui ribatte Buccico per fatto personale; poi Arbasino: il Presidente tira le fila

    Dichiarazioni di voto su Spataro
    1:44 Durata: 23 min 44 sec
  • Salmè sull'ordine dei lavori: il Presidente replica e poi dà la parola ad Aghina, poi Giovanni Berlinguer (membro laico(DS)) ed altri, ultimo Salvi

    Seguono dichiarazioni di voto su Spataro
    2:07 Durata: 15 min 9 sec
  • Chiama su Santoro

    <em>Approvato il rientro in ruolo</em> Procedura di votazione
    2:23 Durata: 2 min 26 sec
  • Seguito votazioni sul rientro in ruolo per i restanti Consiglieri del precedente CSM

    2:25 Durata: 5 min 44 sec
  • Presidente e poi Fici, relatore per il rigetto

    <strong>Richiesta del Ministro della Giustizia di conferma fuori del ruolo organico della Magistratura del dr. Polimeni</strong> Due proposte: una a favore del rigetto, l'altra contro<br>Relazioni
    2:31 Durata: 9 min 38 sec
  • Carmine Stabile (Unicost), relatore contro il rigetto della richiesta del Ministro

    2:40 Durata: 3 min 17 sec
  • Marini e Buccico

    Discussione
    2:44 Durata: 4 min 2 sec
  • Presidente

    Voto sulla proposta sostenuta da Fici: <em>respinta</em><br>Voto sulla proposta alternativa: <em>approvata</em><br>La seduta termina <strong>alle 18.02</strong> <strong>Il CSM nelle agenzie di stampa</strong> GIUSTIZIA: ANM, DA CASTELLI DAVANTI A CSM UN ATTO DI RESA <br>MAGISTRATI FARANNO LORO PARTE, MA OCCORRE SNELLIRE PROCEDURE (ANSA) - ROMA, 21 DIC - L' intervento del ministro Castelli, mercoledi' scorso, davanti al Csm, ''e' un atto di rassegnazione e di resa, di abdicazione alle proprie specifiche responsabilita', perche' prefigura l' abbandono della giustizia verso un servizio allo sbando''. E' quanto si legge in un comunicato della Giunta esecutiva centrale dell' Associazione nazionale magistrati, secondo cui il Guardasigilli ''non fa quello che dovrebbe fare e fa quello che non dovrebbe: blocca da mesi la nomina del Procuratore della Repubblica di Bergamo, tanto che il Csm ha dovuto sollevare conflitto di attribuzioni alla Corte costituzionale''. Nel comunicato, poi, l' Anm sottolinea che i magistrati intendono fare la loro parte, ma ''occorre lo snellimento delle procedure e soprattutto un deciso intervento sulla efficienza della organizzazione giudiziaria che, per Costituzione, e' responsabilita' del Ministro della Giustizia: finora l' unico risultato concreto e' lo slittamento di un anno dei due concorsi per il reclutamento di nuovi magistrati''. In merito all' ''impegno personale'' del ministro Castelli a che i magistrati vadano in pensione a 75 anni, l' Anm commenta ironicamente che si tratta di ''un record europeo che contribuira' in modo decisivo all' efficienza e al dinamismo della gestione degli uffici giudiziari''. ''Il ministro - e' scritto nel comunicato dell' Anm - ha detto nel suo intervento al Csm che alla giustizia non servono piu' soldi. Sembra proprio che l' obbiettivo sia quello del 'funzionamento minimale' degli uffici giudiziari'', come indicato dalla circolare ministeriale del 5 marzo del 2002, con la quale, si afferma ancora nella nota, si ''invitava i capi delle Corti d' appello a 'effettuare un piu' rigoroso controllo sulle spese effettuate dagli uffici dipendenti, invitandoli a limitarsi a quelle strettamente necessarie per il funzionamento minimale degli stessi. Ci chiediamo ora se tra le spese strettamente necessarie deve rientrare quella per dotare le aule della scritta 'La giustizia e' amministrata in nome del popolo', secondo l' ultima direttiva ministeriale''. GIUSTIZIA: CORDOVA, VADO AVANTI PER LA MIA LINEA COME PRIMA (ANSA) - NAPOLI, 21 DIC - ''Per ora non voglio parlare di questo, ci sara' tempo e modo di farlo...''. Cosi' il procuratore di Napoli Agostino Cordova ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano un commento alla decisione della prima Commissione del Csm che nei giorni scorsi ha proposto il suo trasferimento per incompatibilita' ambientale e funzionale. ''Vado avanti per la mia linea esattamente come prima'', ha detto Cordova il quale - dopo aver sottolineato di non aver ancora ricevuto la notifica della decisione della Commissione e di conoscere solo le motivazioni pubblicate dagli organi di stampa - ha annunciato iniziative per difendere il proprio operato in relazione all'ufficio impugnazioni, la cui istituzione rappresenta uno degli addebiti mossi al procuratore. Procedura di votazione
    2:48 Durata: 2 min 54 sec