10 GEN 1986

CSM - Plenum del 10 gennaio 1986, seconda parte

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 1 ora 42 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

All'ordine del giorno: .

Registrazione audio di "CSM - Plenum del 10 gennaio 1986, seconda parte", registrato venerdì 10 gennaio 1986 alle 00:00.

La registrazione audio ha una durata di 1 ora e 42 minuti.
  • Bessone, seconda parte dell'intervento, poi, brevemente, Fumagalli Carulli

    <strong>Seguito della discussione su pratiche della Commissione per il regolamento interno del CSM; il problema della modifica regolamentare e la lettera di Cossiga </strong>
    0:00 Durata: 2 min 8 sec
  • Martone, Mariconda, Frosini, Verucci e Senese

    0:02 Durata: 44 min 18 sec
  • Pratis, Tamburrino, Carbone, Sepe e Fortuna

    0:46 Durata: 11 min 2 sec
  • Luberti e Valente

    0:57 Durata: 12 min 47 sec
  • Presidente: chiama

    <em>Documento respinto</em> Procedura di votazione sui documenti presentati
    1:10 Durata: 4 min 56 sec
  • Emendamenti al documento a firma Verucci ed altri: intervengono Verucci, Cicala, Fumagalli Carulli, Quadri, Carbone, Martone, Frosini, Cicala, Bruti Liberati. Al Termine interviene Quadri su un'integrazione del Comitato

    Voto sugli emendamenti: <em>respinti</em><br>Voto per divisione: <em>approvato il documento</em><br><em>Approvata la pubblicazione</em><br>Voto sull'inaugurazione dell'Anno Giudiziario: <em>assegnazione delle sedi</em><br>La seduta termina <strong>alle 14.29</strong> <strong>Il CSM nelle agenzie di stampa</strong> CSM: RIUNIONE PLENUM (ANSA) - ROMA, 10 GEN - IL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA HA EVITATO QUALSIASI DECISIONE SULLA PROPOSTA DI MODIFICA DEL REGOLAMENTO RIGUARDANTE L' ELEZIONE DEL VICEPRESIDENTE DEL CSM. E' INFATTI PREVALSA LA TESI, PROPOSTA DAL GRUPPO DI ''MAGISTRATURA INDIPENDENTE'', DI NON GIUNGERE AD ALCUNA DECISIONE FINALE, MA DI DISPORRE SOLTANTO LA PUBBLICAZIONE SUL NOTIZIARIO DEL CSM DEI VERBALI DELLE SEDUTE DEDICATE ALL' ESAME DELL' ARGOMENTO. CONSEGUENTEMENTE SARA' IL PROSSIMO CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGITRATURA, CHE SARA' ELETTO IN FEBBRAIO, A DIBATTERE, SE LA QUESTIONE VERRA' RIPROPOSTA, SULL' OPPORTUNITA' DI MODIFICARE I CRITERI PER L' ELEZIONE DEL VICEPRESIDENTE. A CONCLUSIONE DEL DIBATTITO, COMINCIATO TRE GIORNI FA, IL CSM HA APPROVATO CON DIECI VOTI FAVOREVOLI, OTTO CONTRARI E SETTE ASTENUTI IL DOCUMENTO PROPOSTO DA ''MAGISTRATURA INDIPENDENTE''. IL DOCUMENTO APPROVATO DICE: ''PRESO ATTO DI TUTTE LE ARGOMENTAZIONI SVOLTE NEL CORSO DEL DIBATTITO; RITENUTO CHE QUALSIASI DOCUMENTO DI SINTESI DEL DIBATTITO STESSO RISCHIA OGGETTIVAMENTE DI ASSUMERE UN SIGNIFICATO ED UN PESO POLITICI ASSAI LONTANI DALLE RAGIONI ISPIRATRICI DELLA PROPOSTA DELLA COMMISSIONE REGOLAMENTO; IL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA DELIBERA LA PUBBLICAZIONE SUL NOTIZIARIO DEL CSM DEI VERBALI DELLE SEDUTE''. E' STATO INVECE BOCCIATO IL DOCUMENTO PROPOSTO DA ''UNITA' PER LA COSTITUZIONE'' E DA ''MAGISTRATURA DEMOCRATICA''. TRA COLORO CHE SI SONO ASTENUTI O HANNO DATO VOTO CONTRARIO AL DOCUMENTO APPROVATO CI SONO I ''LAICI'' BESSONE E GUIZZI (PSI) E OMBRETTA FUMAGALLI CARULLI (DC), E VARI ''TOGATI'', TRA I QUALI MELE, ZAGREBELSKY E SEPE. NEL CORSO DEL DIBATTITO I CONSIGLIERI ''LAICI'' COMUNISTI AVEVANO ANNUNCIATO IL RITIRO DEL DOCUMENTO DA ESSI PROPOSTO, CHE RAPPRESENTAVA UNA SINTESI TRA QUELLO DI ''MAGISTRATURA INDIPENDENTE'' E QUELLO PRESENTATO, A TITOLO PERSONALE, DAL CONSIGLIERE ANTONIO MARTONE, MEMBRO DI ''UNITA' PER LA COSTITUZIONE'': QUEST' ULTIMO AVEVA SUGGERITO DI RESTITUIRE TUTTI GLI ATTI, COMPRESI I VERBALI DI UDIENZA E LA LETTERA DEL PRESIDENTE COSSIGA, ALLA COMMISSIONE PER IL REGOLAMENTO. LA PROPOSTA DI MODIFICARE IL REGOLAMENTO DELL'ELEZIONE DEL VICEPRESIDENTE DEL CSM, PRESENTATA DAI CONSIGLIERI DI ''MAGISTRATURA DEMOCRATICA'', PREVEDEVA CHE PRIMA DELLA VOTAZIONE I CANDIDATI ESPRIMESSERO ALL'ASSEMBLEA UNA SORTA DI ''PROGRAMMA''. IN QUESTO MODO, NELLE INTENZIONI DEI PROMOTORI DELL'INIZIATIVA, SI SAREBBE SGOMBRATO IL CAMPO DAI POSSIBILI CONDIZIONAMENTI POLITICI NELLE INDICAZIONI DEL CANDIDATO ALLA VICEPRESIDENZA. NEL DOCUMENTO BOCCIATO, ''MAGISTRATURA DEMOCRATICA'' E ''UNITA' PER LA COSTITUZIONE'', SOSTENEVANO L'ESIGENZA CHE, DOPO L'INTERVENTO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA COSSIGA, LA DISCUSSIONE DELLA PROPOSTA FOSSE RIMESSA AL NUOVO CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA. LA SEDUTA DI STAMANE E' STATA INTERAMENTE DEDICATA ALLE DICHIARAZIONI DI VOTO DEI CONSIGLIERI TOGATI E LAICI. SONO STATI ANCHE FORMULATI EMENDAMENTI AGLI ORDINI DEL GIORNO PRESENTATI IERI CHE PERO' L'ASSEMBLEA HA RESPINTO. TUTTI I CONSIGLIERI HANNO COMUNQUE CONCORDATO SULL'ESIGENZA DI PUBBLICARE NEL NOTIZIARIO DEL CSM I VERBALI DELLE SEDUTE DEDICATE ALL'ARGOMENTO. CSM: ON.ANDO' (ANSA) - ROMA, 10 GEN - L' ON.SALVO ANDO' , RESPONSABILE DEL PSI PER I PROBLEMI DELLO STATO, IN MERITO ALLE RECENTI VICENDE CHE HANNO INTERESSATO IL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA HA DICHIARATO: ''UN' INOPPORTUNA INIZIATIVA DEL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA - IMPLICITAMENTE TESA A RIDEFINIRE I RUOLI ISTITUZIONALI DI QUESTO ORGANO A POCHI GIORNI DALLE ELEZIONI CHE DOVREBBERO RINNOVARLO - NON E' PASSATA, GRAZIE ANCHE ALL' EMERGERE DENTRO IL CONSIGLIO SUPERIORE DI POSIZIONI PIU' PACATE E RESPONSABILI TRA I TOGATI ED ALL' AUTOREVOLE FUNZIONE DI MODERAZIONE ESERCITATA DAI CAPI DELLE CORTI. SI E' TRATTATO QUINDI DI UN' INFELICE SORTITA CHE E' SERVITA A SPACCARE IL CSM, AD ACCENTUARNE L' ISOLAMENTO POLITICO, A CONTRAPPORRE ALLE INIZIATIVE DEL CAPO DELLO STATO GRUPPI E GRUPPETTI, OPERANTI ALL' INTERNO DELLE CORRENTI GIUDIZIARIE, CHE APPAIONO D' ACCORDO SU NULLA O QUASI NULLA, TRANNE CHE SULL' OBIETTIVO DI CONTARE DI PIU' SUL PIANO POLITICO'' .
    1:15 Durata: 27 min 4 sec