05 MAR 2003

CSM - Plenum del 5 marzo 2003, seduta antimeridiana

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 4 ore 18 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Seduta antimeridiana All'ordine del giorno: 1) Ordine del giorno speciale, sezioni A e B 2) Copertura posti 3) Pratiche varie 4) Incarichi extrgiudiziari 5) Idoneità alle funzioni direttive superiori 6) Idoneità alle funzioni giurisdizionali 7) Cessazioni 8) Incarichi extragiudiziari 9) Conferimento uffici direttivi 10) Quesito sul potere di censura con inserimento di omissis del Presidente di un organismo collegiale su una relazione presentata da un componente il collegio stesso 11) Quesiti posti dal dr.

Pudia sulla residenza fuori sede 12) Questioni procedurali.

Registrazione audio di "CSM
- Plenum del 5 marzo 2003, seduta antimeridiana", registrato mercoledì 5 marzo 2003 alle 00:00.

La registrazione audio ha una durata di 4 ore e 18 minuti.

leggi tutto

riduci

  • Presidente e Di Federico

    <em>Approvati</em><br>La seduta, segretata <strong>alle 9.46</strong>, torna pubblica <strong>alle 9.48</strong> <strong>Indice</strong><br>La seduta ha inizio <strong>alle 9.42</strong><br>Presidenza del vicepresidente <strong>Virginio Rognoni</strong> <strong>Ordine del giorno speciale, sezioni A e B</strong>
    0:00 Durata: 4 min 13 sec
  • Presidente e poi Marotta, relatore

    <em>Approvata</em> <br>Pratiche di Terza Commissione <strong>Copertura posti</strong> Dr. De FrancoCome Consigliere della Corte di Appello di Firenze
    0:04 Durata: 1 min 9 sec
  • Giuseppe Fici (Movimento per la giustizia), relatore

    <em>Approvata</em> Dr. Costa come Consigliere della Corte di Appello di Reggio Calabria
    0:05 Durata: 46 sec
  • Mariella Ventura Sarno (membro laico(Lega)), relatore

    <em>Approvata</em> Dr. Ausili Cefaro come sostituto procuratore generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Roma
    0:06 Durata: 2 min 4 sec
  • Giuseppe Fici (Movimento per la giustizia), relatore

    <em>Presa d'atto</em> <strong>Pratiche varie</strong> Dr. Cassano
    0:08 Durata: 42 sec
  • Giuseppe Fici (Movimento per la giustizia), relatore

    <em>Richiamo in ruolo</em> Dr. Borgna
    0:08 Durata: 1 min 10 sec
  • Carmine Stabile (Unicost), relatore

    <em>Richiamo in ruolo</em> D.ssa Capasso
    0:10 Durata: 2 min 2 sec
  • Lanfranco Tenaglia (Unicost) pone una domanda

    0:12 Durata: 50 sec
  • Mammone, Marotta, Berlinguer, Di Federico, Lo Voi, De Nunzio e Aghina, relatori e partecipanti alla discussione sulle scuole di formazione

    <em>Approvata</em> <br>Pratiche di Quarta Commissione <strong>Incarichi extrgiudiziari</strong> Dottori Mirenda, Erlicher, Caspani, Perini, Rorodorf, Sinisi
    0:12 Durata: 21 min 37 sec
  • Marotta, relatore, quindi Buccico, relatore, poi Mammone, quindi Primicerio, Riello, relatori, poi Di Federico

    <em>Approvate</em> tranne l'ultima che trona in Commissione Dottori Agostinacchio, <em>Aghina</em> (CSM), Curci, Silvestri, Luerti, Longhi e Santacroce
    0:34 Durata: 6 min 57 sec
  • Riello, relatore, poi Aghina sull'ultima pratica

    <em>Approvate</em> meno l'ultima che è accantonata Dr. Scoditti, d.ssa Caputo, dottori Bombardieri, Sìcuro e Pioletti
    0:41 Durata: 3 min 23 sec
  • Francesco Menditto (MD), relatore, poi Aghina sulla pratica Laudi

    <em>Approvate</em> Dottori Giordano, Scirpo, Silvestrini, Laudi, Claudiani e Di Pauli
    0:44 Durata: 5 min 13 sec
  • Presidente e poi Marotta, relatore, sulla pratiche accantonate dr. Agostinacchio e dr. Pioletti; poi Riello e Tenaglia

    <em>Approvate</em>
    0:50 Durata: 3 min 39 sec
  • Presidente e poi Stabile: interviene il Presidente sulle pratiche stralciate dall'ordine del giorno speciale, sezione A; replica Stabile, quindi Buccico: il Presidente prende la decisione di convocare il comitato per il regolamento per un parere. Segue una breve discussione

    <em>Approvata</em>
    0:53 Durata: 10 min 45 sec
  • Luigi Riello (Unicost), relatore; poi Di Federico, cui risponde il relatore

    <em>Approvata la non idoneità</em> <strong>Idoneità alle funzioni direttive superiori</strong> Dr. Nese
    1:04 Durata: 6 min 42 sec
  • Leonida Primicerio (Unicost), relatore, poi Di Federico

    <em>Approvata</em> Dr. Viotti
    1:11 Durata: 2 min 45 sec
  • Giovanni Mammone (MI), Presidente della Quarta Commissione

    <strong>Idoneità alle funzioni giurisdizionali</strong> Una serie di pratiche per Uditori Giudiziari<br>Relazione
    1:13 Durata: 1 min 6 sec
  • Di Federico, Civinini, Tenaglia, Buccico, Aghina; quindi il relatore in replica

    Discussione
    1:15 Durata: 18 min 49 sec
  • Giuseppe Meliadò (Unicost), poi Salmè, Berlinguer e Fici

    Seguito della discussione
    1:33 Durata: 23 min 44 sec
  • Salvi, Buccico, Di Federico e Civinini

    1:57 Durata: 10 min 16 sec
  • Virginio Rognoni, vicepresidente Csm, poi il relatore in replica finale

    <em>Approvate tutte</em>
    2:07 Durata: 3 min 29 sec
  • Giovanni Mammone (MI), Presidente della Quarta Commissione

    <em>Non luogo a provvedere</em> per il primo, <em>cessazione</em> per il secondo, segnalando un errore materiale <strong>Cessazioni</strong> Dr. Francica; dr.Bignami
    2:11 Durata: 1 min 56 sec
  • Giovanni Mammone (MI), Presidente della Quarta Commissione, relatore

    <em>Approvate tutte</em> Una ulteriore serie di pratiche di cessazione
    2:13 Durata: 30 sec
  • Giovanni Mammone (MI), Presidente della Quarta Commissione, relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Incarichi extragiudiziari</strong> Dr. Moccia
    2:13 Durata: 38 sec
  • Antonio Marotta (membro laico(UDC)), relatore

    <em>Approvata</em> Dr. Tommasino
    2:14 Durata: 16 sec
  • Francesco Menditto (MD), relatore

    <em>Approvata</em> Dr. Birritteri
    2:14 Durata: 24 sec
  • Presidente e poi Ernesto Aghina (Movimento per la giustizia), relatore per De Alessandri

    <br>Pratiche di Quinta Commissione <strong>Conferimento uffici direttivi</strong> Due proposte come Presidente del Tribunale di Tolmezzo: dottori De Alessandri e Coppari<br>Relazioni
    2:15 Durata: 7 min 35 sec
  • Giovanni Mammone (MI), relatore per Coppari

    2:22 Durata: 6 min 24 sec
  • Buccico, Menditto, Fici, Meliadò, Salvi

    Discussione
    2:29 Durata: 9 min 2 sec
  • Aghina e poi Mammone

    Chiarimenti dei relatori
    2:38 Durata: 5 min 18 sec
  • Salvi, Meliadò, Marini, Schietroma e Salmè; poi Menditto per il ritorno in Commissione

    2:43 Durata: 13 min 24 sec
  • Fici e poi Mammone

    Voto sul ritorno in Commissione: <em>respinto</em> Discussione sul ritorno in Commissione
    2:56 Durata: 3 min 18 sec
  • Berlinguer fà un'osservazione, cui rispondono Buccico e Menditto; ancora il Presidente e Buccico

    Repliche
    3:00 Durata: 4 min 40 sec
  • Lo Voi, Riello, Di Federico, Fici, Marini, Aghina e Buccico

    Procedura di voto per ballottaggio e appello nominale<br>Dichiarazioni di voto
    3:04 Durata: 25 min 11 sec
  • Presidente e poi procedura di voto con chiama

    <em>Approvato il dr. Coppari</em>
    3:29 Durata: 3 min 24 sec
  • Giuliana Civinini (MD), Presidente della Nona Commissione, relatore

    <em>Approvata</em> <br>Pratiche di Sesta Commissione <strong>Quesito sul potere di censura con inserimento di omissis del Presidente di un organismo collegiale su una relazione presentata da un componente il collegio stesso</strong> Relazione
    3:33 Durata: 2 min 35 sec
  • Lo Voi, relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Quesiti posti dal dr. Pudia sulla residenza fuori sede</strong> Relazione
    3:35 Durata: 3 min 23 sec
  • Berlinguer sull'art. 50. poi Di Federico richiede l'autorizzazione da parte del Presidente della Repubblica ad una nuova riunione; interviene Rognoni

    Questioni procedurali
    3:39 Durata: 4 min 32 sec
  • Menditto, Fici e Buccico

    Discussione sulla seduta per l'art. 50
    3:43 Durata: 9 min
  • Presidente, poi Berlinguer cui replica il Presidente; intervengono Salmè, Meliadò, Mammone e Buccico

    3:53 Durata: 18 min 26 sec
  • Presidente riassume i termini della questione; per dichiarazione di voto interviene Salvi

    <em>Approvata la convocazione del CSM per il pomeriggio alle 15.00</em> <br>La seduta termina <strong>alle 14.06</strong> <strong>Il CSM nelle agenzie di stampa</strong> CSM: CASTELLI BLOCCA NOMINA PM CHE CRITICO' POLITICA GOVERNO <br>E' IL PROCURATORE AGGIUNTO DI TORINO TINTI Roma, 4 mar. - (Adnkronos) - Qualche mese fa critico' l'azione del governo dalle colonne di 'Micromega'. E ora quelle accuse rischiano di costare al procuratore aggiunto di Torino Bruno Tinti la promozione alla guida della Procura di Genova, incarico che lo vede in 'corsa' assieme ad altri tre colleghi. Alla commissione Incarichi Direttivi del Csm, che lo scorso dicembre indico' la 'rosa' da sottoporre al plenum, il ministro della Giustizia Roberto Castelli ha fatto sapere che si riserva di dare il via libera alla nomina di Tinti. Ci sono accertamenti in corso, ha spiegato il Guardasigilli nella lettera inviata a Palazzo dei Marescialli, per ''un articolo contenente apprezzamenti denigratori nei confronti del governo in carica''. L'istruttoria e' in corso e potrebbe concludersi con l'avvio di un'inchiesta disciplinare. A mettere nei guai il magistrato torinese e' stato un articolo pubblicato lo scorso gennaio su 'Micromega', dal titolo ''Programma contro la disonesta' economica''. Tinti scriveva tra l'altro che ''il nuovo corpus iuris economico e' criminogeno, incoraggia i colletti bianchi a delinquere'', e che ''negli ultimi due anni, con una forsennata serie di riforme, e' stato di fatto smantellato il controllo di legalita' in economia''. Via libera invece, da Castelli, alla nomina degli altri tre magistrati in 'corsa' per la poltrona di procuratore capo a Genova: quello di maggioranza proposto dalla Commissione, e' l'attuale reggente Francesco Lalla, candidato assieme al procuratore capo di Verbania Antonio Simone e al collega di Rieti Alfredo Rossini. I consiglieri di Palazzo dei Marescialli aspetteranno ora le conclusioni dell'istruttoria su Tinti prima di decidere un'eventuale nuova delibera. CSM: ANTICIPATA AL 6 MARZO AUDIZIONE GRASSO E CELESTI (ANSA) - ROMA, 4 MAR - E' stata anticipata al 6 marzo prossimo l'audizione al Csm del procuratore di Palermo Piero Grasso e del procuratore generale della stessa citta' Salvatore Celesti sul contrasto sorto nei mesi scorsi tra lo stesso Grasso e i suoi aggiunti, Roberto Scarpinato e Guido Lo Forte, sulla gestione del pentito, Antonino Giuffre'. I due alti magistrati saranno ascoltati dalla Prima Commissione di Palazzo dei Marescialli, che da tempo ha aperto un fascicolo sul comportamento dei due aggiunti che minacciarono di dimettersi per essere stati esclusi dai colloqui investigativi con il pentito. In un primo momento l'audizione era stata fissata per l'11 marzo, ma per concomitanti impegni della Commissione si e' deciso di anticipare i tempi. L' inchiesta del Csm e' stata avviata su richiesta dei laici del Polo, secondo i quali Scarpinato e Lo Forte avrebbero messo in discussione la correttezza delle scelte di Grasso e in questo modo avrebbero dato luogo a un conflitto interno alla Procura con possibili ''effetti vistosi sulla funzionalita' dell' ufficio''. CSM: RISCHIA TRASFERIMENTO PM BACI PERUGINA <br>LAICI CDL, HA SOTTOVALUTATO FENOMENO TERRORISMO (ANSA) - ROMA, 5 MAR - Ha sottovalutato il fenomeno del terrorismo, oltretutto in un ''momento storico drammatico e tormentato''. Questa la motivazione con la quale i laici della Cdl al Csm hanno chiesto l'apertura di un fascicolo sul pm milanese Luigi Orsi che, nel corso di un processo, aveva paragonato l'effetto di un documento di rivendicazione dell'omicidio di Marco Biagi presentato da quattro militanti delle Brigate Rosee-Pcc a un messaggio dei Baci perugina. L'indagine di Palazzo dei marescialli, secondo la richiesta, dovra' verificare se per il magistrato sussistono gli estremi per un trasferimento d'ufficio per incompatibilita' . Nel processo in questione, che si e' concluso con il proscioglimento dei quattro terroristi, il pm aveva motivato la propria richiesta , sostenendo che in questo caso mancava il pericolo concreto di propaganda sovversiva. ''Perche' ci sia il pericolo concreto - aveva detto tra l'altro il magistrato - il messaggio deve essere tale avere efficacia e convincere qualcuno. E qui non hanno convinto nessuno. Se si leggono questi messaggi, sono sempre gli stessi, scritti con un linguaggio vetusto e sono convenzionali: sono come messaggi dei Baci perugina''. Parole contro le quali punta l'indice il gruppo del Polo. ''La incredibile e intrinsecamente grave affermazione fa emergere, peraltro in un momento storico drammatico e tormentato, sottovalutazioni valoriali del fenomeno del terrorismo brigatista tali da porre reali problemi di incompatibilita' funzionale'', scrivono i cinque consiglieri (Nicola Buccico, Giorgio Spangher,Antonio Marotta, Giuseppe Di Federico e Mariella Ventura Sarno) nella richiesta depositata al Comitato di presidenza e che secondo il regolamento del Csm portera' automaticamente all'apertura della pratica. Per questo va verificata ''la sussistenza della incompatibilita' ambientale e la eventuale adozione dei provvedimenti consequenziali'', cioe' del trasferimento d'ufficio. CSM: PG MILANO RESTERA' IN SERVIZIO SINO AL 2009 <br>PLENUM CONCEDE PROROGA SINO A 75 ANNI A 26 MAGISTRATI (ANSA) - ROMA, 5 MAR - Restera' in servizio sino al 2009 il Pg di Milano Mario Blandini. Il plenum del Csm ha infatti accolto la sua richiesta di rimanere in magistratura sino al compimento dei 75 anni, il nuovo tetto per la pensione delle toghe stabilito dalla Finanziaria. E ha ripetuto lo stesso si' ad altri 25 magistrati che si sono avvalsi della stessa nuova normativa. Tra i beneficiari del via libera di Palazzo dei marescialli ci sono il presidente della Corte d'appello di Roma Giovanni Lo Turco, il procuratore presso il tribunale di Reggio Calabria Antonino Catanese e Vincenzo Nardi, vice capo dell'ispettorato del ministero della Giustizia negli anni di Mani Pulite e ora sostituto procuratore generale in Cassazione. Roma, 5 mar. (Adnkronos) - Si allunga l'elenco di magistrati ai vertici degli uffici giudiziari che scelgono di continuare ad indossare la toga fino a 75 anni. Tre in piu' rispetto al limite di 72 anni, prorogato di recente con una norma approvata in Finanziaria. Dopo il primo presidente e il pg della Cassazione, stavolta il Csm da' il via libera al procuratore generale di Milano Mario Blandini, che restera' cosi' alla guida dell'ufficio ancora per quattro anni, fino a giugno del 2007. E il 'disco verde' arriva anche per altri 25 colleghi, tra i quali il pg di Reggio Calabria Antonino Catanese, che ottiene la proroga fino a giugno del 2005; il presidente della Corte d'Appello di Roma Giovanni Francesco Lo Turco (fino ad aprile del 2005) e i colleghi Ettore Criscuoli e Benito Vergani, i quali ricoprono lo stesso incarico rispettivamente a Caltanissetta e Catania, e continueranno ad indossare la toga fino a novembre del 2007 e a settembre del 2005. Procedura di voto
    4:11 Durata: 7 min 37 sec