12 MAR 2003

CSM - Plenum del 12 marzo 2003

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 1 ora 3 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

All'ordine del giorno: 1) Ordine del giorno speciale, sezioni A e B 2) Copertura posti 3) 4 dei 6 posti di Consigliere della Corte di Appello di Napoli 4) Correzione errori materiali 5) Idoneità alla nomina a Magistrato di Cassazione 6) Conferimento di funzioni giurisdizionali 7) Cessazioni 8) Incarichi extragiudiziari 9) Rosa di magistrati disponibili ad assumere l'incarico di due componenti del Consiglio direttivo dell'Università di Cagliari 10) Ricorso 11) Applicazioni extradistrettuali 12) Destinazione in supplenza 13) Proroga esonero 14) Formazione delle tabelle di organizzazione, per il biennio 2002/3, del Tribunale di Verbania.

Registrazione di "CSM - Plenum del 12 marzo 2003", registrato mercoledì 12 marzo 2003 alle 00:00.

La registrazione ha una durata di 1 ora e 3 minuti.

leggi tutto

riduci

  • Presidente e poi Tenaglia, Salvi, Salmè. Ventura Sarno sull'A, Mammone, Tenaglia, Salvi sul B; mquindi il Presidente sull'applicazione dell'art.43 e del 50

    <em>Approvati</em> <strong>Indice</strong><br>La seduta ha inizio <strong>alle 9.40</strong><br>Presidenza del Consigliere <strong>Nicola Buccico</strong> <strong>Ordine del giorno speciale, sezioni A e B</strong>
    0:00 Durata: 10 min 4 sec
  • Presidente e poi Ventura Sarno, relatore, chiede il rinvio della prima pratica ( 2 posti di Presidente di sezione del Trubunale di Roma ) per un malessere

    <em>Rinviata alla settimana successiva</em> Ordine del giorno ordinario Pratiche di Terza Commissione <strong>Copertura posti</strong>
    0:10 Durata: 1 min 20 sec
  • Presidente e poi Marini, relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Copertura di 4 dei 6 posti di Consigliere della Corte di Appello di Napoli</strong> Relazione e discussione
    0:11 Durata: 2 min 13 sec
  • Giuseppe Fici (Movimento per la giustizia), relatore

    <em>Approvata</em> Dr. Agostinacchio come sostituto procuratore generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Bari
    0:13 Durata: 1 min 2 sec
  • Fici, relatore

    <em>Approvata</em> Dr. Scisciot come sostituto procuratore generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Torino
    0:14 Durata: 39 sec
  • Presidente e poi Marotta. relatore

    <em>Presa d'atto</em><br>La seduta, segretata <strong>alle 10.03</strong>, torna pubblica <strong>alle 11.00</strong> <br>Pratiche varie <strong>Correzione errori materiali</strong>
    0:15 Durata: 1 min 4 sec
  • Giovanni Mammone (MI), Presidente della Quarta Commissione, mentre termina il suo intervento

    <em>Approvata</em> <br>Pratiche di Quarta Commissione <strong>Idoneità alla nomina a Magistrato di Cassazione</strong> Dr. Cingano
    0:16 Durata: 5 min 23 sec
  • Presidente

    <em>Approvate tutte</em> <strong>Conferimento di funzioni giurisdizionali</strong>
    0:21 Durata: 33 sec
  • Presidente e poi Fici sulla pratica Cruciani

    <em>Approvate tutte</em> meno la pratica Cruciani, che viene accantonata <strong>Cessazioni</strong>
    0:22 Durata: 57 sec
  • Giuseppe Fici (Movimento per la giustizia) sulla pratica Cruciani

    <em>Approvata</em> con un "memento" Dr. Cruciani
    0:23 Durata: 2 min 57 sec
  • Aghina sulla pratica Spagnuolo e Marini sulle due pratiche Ferraro

    <em>Approvate tutte</em> meno le tre pratiche richiamate <strong>Incarichi extragiudiziari</strong>
    0:26 Durata: 1 min 18 sec
  • Marini per un chiarimento sulle due pratiche

    <em>Rinviate</em> Dr. Ferraro
    0:27 Durata: 2 min 13 sec
  • Ernesto Aghina (Movimento per la giustizia), replica Menditto, dialogando con altri Consiglieri

    <em>Approvate 35 ore di lezione</em> Dr. Spagnuolo
    0:29 Durata: 5 min 57 sec
  • Un Consigliere sui lavori della Quarta Commissione, probabilmente Mammone

    0:35 Durata: 1 min 49 sec
  • Primicerio, poi Menditto, Marini e Aghina per dichiarazione di voto; di nuovo Primicerio, Menditto, Stabile e Mammone

    <em>Approvate</em> Pratiche Ferraro
    0:37 Durata: 13 min 54 sec
  • Giovanni Mammone (MI), Presidente della Quarta Commissione, relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Rosa di magistrati disponibili ad assumere l'incarico di due componenti del Consiglio direttivo dell'Università di Cagliari</strong>
    0:51 Durata: 42 sec
  • Ernesto Aghina (Movimento per la giustizia), relatore

    <em>Invito a costituirsi in giudizio</em> <br>Pratiche di Quinta Commissione <strong>Ricorso</strong> Dr. Pierantozzi contro dr. Caselli
    0:52 Durata: 25 sec
  • Presidente e poi Marini, relatore

    <em>Approvata</em> <br>Pratiche di Settima Commissione <strong>Proroga di applicazione extradistrettuale</strong> Dr. Lama
    0:52 Durata: 1 min 8 sec
  • Paolo Arbasino (Movimento per la giustizia), relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Applicazione extradistrettuale</strong> Dr. Leopizzi
    0:53 Durata: 1 min 19 sec
  • Paolo Arbasino (Movimento per la giustizia), relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Destinazione in supplenza</strong> Dr. Pettoello
    0:55 Durata: 49 sec
  • Paolo Arbasino (Movimento per la giustizia), relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Proroga di applicazione extradistrettuale</strong> Dr. Maccabeo
    0:55 Durata: 34 sec
  • Carmine Stabile (Unicost), relatore, poi Nicola Marvulli, primo Presidente della Corte di Cassazione

    <em>Approvata</em> <strong>Proroga esonero</strong> Dr. Pellegrino
    0:56 Durata: 1 min 35 sec
  • Gianfranco Schietroma (membro laico(SDI)), relatore, e poi Menditto per un chiarimento: risponde il relatore, poi altri Consiglieri e il Presidente

    <em>Approvato il non accoglimento</em> <strong>Proroga di applicazione extradistrettuale</strong> Dr. Mazzagreco
    0:58 Durata: 4 min 17 sec
  • Lanfranco Tenaglia (Unicost)

    <em>Approvata</em><br>La seduta termina <strong>alle 11.46</strong> <strong>Il CSM nelle agenzie di stampa</strong> CSM: GIOVEDI' ULTIMA AUDIZIONE PROCURATORE CORDOVA <br>MA CI SAREBBE GIA' MAGGIORANZA PER TRASFERIMENTO UFFICIO (ANSA) - ROMA, 11 MAR - Si avvicina alle battute finali al Csm il cosiddetto ''caso Cordova''. Giovedi' ci sara' l'ultima audizione del procuratore di Napoli davanti alla Prima Commissione del Csm che gli aperto la procedura di trasferimento d'ufficio per incompatibilita' ambientale e funzionale. E a stretto giro di posta i consiglieri di Palazzo dei marescialli decideranno se chiudere o no l'istruttoria e quindi passare alla decisione.Ma secondo indiscrezioni ci sarebbe gia' tra i sei componenti della Commissione una maggioranza favorevole al trasferimento del procuratore. E' stato lo stesso Cordova a chiedere oggi nel corso di un'altra audizione davanti alla Prima Commissione ( la quarta) di essere ascoltato ancora per avere l'occasione di tirar le somme sul complesso di contestazioni che gli vengono rivolte. Un lungo elenco di accuse che va dall'eccesso di burocratismo nella gestione della procura , ai rapporti conflittuali instaurati con i magistrati del suo ufficio e con il procuratore generale di Napoli, dal clima di sospetto creato dentro l'ufficio,alle affermazioni ''delegittimanti'' per i colleghi della procura e dell'ufficio gip di Napoli fatte davanti alla Commissione parlamentare antimafia. Rilievi che Cordova contesta alla radice, ritenendoli troppo generici. L'audizione di oggi e' stata caratterizzata da un attacco a Magistratura democratica, una delle correnti in cui si organizzano i giudici. Chiamato a rispondere di un articolo in cui sosteneva che ad attaccarlo fossero i magistrati ''rossi'' e ''verdi'', il procuratore ha sostenuto che nella magistratura esiste una destra e una sinistra e ha identificato in Md i ''rossi'' che ce l'hanno nel mirino. E' possibile che l'istruttoria della Commissione non di chiuda giovedi'. La Commissione potrebbe infatti decidere di acquisire altri documenti e soprattutto di ascoltare il procuratore generale di Napoli. Dovrebbero essere questi gli ultimi adempimenti prima del deposito degli atti. Da quel momento Cordova avrebbe 20 giorni di tempo per presentare memorie difensive. Solo alla scadenza del termine la Commissione decidera' se proporre al plenum il trasferimento d'ufficio o l'archiviazione della pratica. CSM: VA IN PENSIONE PROCURATORE TORRE ANNUNZIATA ORMANNI <br>DA DICEMBRE ERA SOSPESO PERCHE' INDAGATO (ANSA) - ROMA, 12 MAR - Va in pensione il procuratore di Torre Annunziata Alfredo Ormanni, che dal dicembre scorso era stato sospeso dalle funzioni e dallo stipendio su richiesta del ministro della Giustizia Castelli. Il plenum del Csm ha accolto infatti oggi la sua richiesta di collocamento a riposo per anzianita'. Un provvedimento che ha valore retroattivo, in quando decorre dal primo febbraio scorso. Ormanni era stato sospeso perche' indagato per peculato e falso nell'ambito dell'inchiesta giudiziaria sul cancelliere di Torre Annunziata Domenico Vernola,accusato di essersi appropriato di ingenti somme di danaro falsificando atti processuali e mandati di pagamento. Il cancelliere in alcune dichiarazioni avrebbe sostenuto di aver regalato oggetti di valore a funzionari dell'ufficio, agenti di polizia giudiziaria e allo stesso Ormanni. Per la stessa vicenda nei confronti del procuratore pendeva anche una procedura di trasferimento d'ufficio per incompatibilita' ambientale e funzionale, aperta sempre nel dicembre scorso dalla Prima Commissione del Csm, che ora ovviamente sara' archiviata. INDAGATO PER 'CASO VERNOLA', ERA SOSPESO DA FUNZIONI Roma, 12 mar. - (Adnkronos) - Appende la toga al chiodo Alfredo Ormanni, il procuratore di Torre Annunziata gia' sospeso dalle funzioni su richiesta del ministro della Giustizia. Il plenum del Csm ha dato il 'via libera' alla sua richiesta di andare in pensione. A dicembre Castelli aveva chiesto e ottenuto dalla sezione disciplinare di Palazzo dei Marescialli la sospensione di Ormanni, indagato per concorso in peculato e falso nell'ambito dell'inchiesta su un cancelliere della Procura di Torre Annunziata, Domenico Vernola, accusato di essersi impossessato di ingenti somme di denaro. Vernola aveva dichiarato di aver regalato anche ad Ormanni oggetti di valore. CSM: PG ROMA; COMMISSIONE PROPONE 3 NOMI, TRA LORO VECCHIONE PROCURATORE ROMA CANDIDATO DELLA MAGGIORANZA (ANSA) - ROMA, 12 MAR - Csm spaccato sulla nomina del nuovo procuratore generale di Roma. La Commissione per gli incarichi direttivi di Palazzo dei marescialli ha proposto tre candidati, tra i quali il piu' votato e' stato il procuratore presso il tribunale di Roma Salvatore Vecchione, da tempo considerato il favorito nella corsa alla poltrona di vertice della procura generale. Vecchione ha ottenuto tre voti: a suo favore hanno votato i togati di Unicost Luigi Riello, di Magistratura democratica Francesco Menditto e del Movimento per la Giustizia Ernesto Aghina. Gli altri candidati sono Carmelo Calderone, avvocato generale a Roma e Riccardo Di Bitonto ,procuratore generale a Bari. Calderone ha raccolto due voti: quelli del laico dello Sdi Gianfranco Schietroma e del togato di Magistratura Indipendente Giuseppe Mammone. Una sola preferenza invece per Di Bitonto, espressa del laico della Cdl Nicola Buccico.<br> (AGI) - Roma, 12 Mar. - Sono tre i nomi tra i quali il Consiglio Superiore della Magistratura scegliera' il nuovo Procuratore Generale della Corte di Appello di Roma: Salvatore Vecchione, che appare il favorito, attualmente procuratore della Repubblica della capitale, spezzino, 69 anni il prossimo luglio, in magistratura dall'aprile 1959; Carmelo Calderone, Avvocato generale dello Stato presso la Corte di Appello della capitale, siciliano (e' messinese), 67 anni, magistrato dall'ottobre 1961; Riccardo Dibitonto, Procuratore Generale a Bari, pugliese (e' nato a Barletta, in pronvincia di Bari), 69 anni a maggio, in magistratura dall'ottobre 1961. I nomi sono stati scelti oggi dalla quinta commissione referente (cui competono le proposte per il conferimento degli incarichi al vertice degli uffici giudiziari) nella rosa dei cinque individuati all'esito del vaglio delle tante candidature pervenute a Palazzo dei Marescialli. CSM PROROGA SERVIZIO 20 MAGISTRATI, TRA I QUALI TORRI E BUSACCA (AGI) - Roma, 12 Mar. - Il CSM, riunito in seduta plenaria, ha deliberato il trattenimento in servizio sino al compimento dei 75 anni di eta' di venti magistrati. Tra coloro che hanno chiesto ed ottenuto la proroga del pensionamento - avvalendosi del nuovo tetto stabilito dalla Finanziaria (elevato da 72 a 75 anni) - il procuratore aggiunto di Roma Ettore Torri, il procuratore della Repubblica di Catania Mario Busacca, il procuratore aggiunto di Catanzaro Vincenzo Calderazzo, il presidente della Corte di Appello di Napoli Raffaele Numeroso, il presidente del tribunale di Salerno Francesco Vitiello, il presidente della Corte di Appello di Lecce Umberto Pagano, il procuratore della Repubblica di Siena Nino Calabrese, il presidente del tribunale di questa citta' Giampaolo Ferrari. Il Consiglio ha anche deliberato una serie di collocamenti a riposo per anzianita': tra gli altri quello, a domanda, del procuratore della Repubblica di Torre Annunziata Alfredo Ormanni, sospeso dalle funzioni nel dicembre dello scorso anno dalla sezione disciplinare. <strong>Formazione delle tabelle di organizzazione, per il biennio 2002/3, del Tribunale di Verbania</strong>
    1:02 Durata: 1 min 2 sec