23 LUG 2003

CSM - Plenum del 23 luglio 2003, seduta antimeridiana

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 4 ore 9 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Seduta antimeridiana All'ordine del giorno: 1) Nomine a Magistrato di Corte di Appello 2) Idoneità al conferimento delle funzioni giurisdizionali 3) Trattenimento in servizio fino a 75 anni 4) Collocamento a riposo 5) Trattenimento in servizio fino a 72 anni 6) Accettazione 7) Incarichi extragiudiziari 8) Ordine del giorno speciale, sezione A e B 9) Incompatibilità 10) Copertura posti 11) Ordinanze 12) Idoneità alle funzioni direttive superiori 13) Idoneità alla nomina a Magistrati di Cassazione 14) Autorizzazioni per congedi di malattia 15) Un quesito 16) Incarichi extragiudiziari 17) Una nota dalla scuola di specializzazione dell'Università degli Studi di Milano 18) Integrazione e modifica della circolare n.

1275 del 22 maggio 1985 in materia di formulazione dei pareri per la valutazione della professionalità dei Magistrati.

leggi tutto

riduci

  • Presidente e poi Mammone, relatore

    <em>Approvate</em> <strong>Indice</strong><br>La seduta ha inizio <strong>alle 9.40</strong><br>Presidenza del vicepresidente <strong>Virginio Rognoni</strong><br>Pratiche urgenti di Quarta Commissione <strong>Nomine a Magistrato di Corte di Appello</strong> D.ssa D'Ancona; dr. Lavviso; d.ssa Tosi
    0:00 Durata: 2 min 20 sec
  • Leonida Primicerio (Unicost), relatore, poi Aghina; di nuovo Primicerio, relatore

    <em>Ritorno in Commissione</em> per la prima; <em>approvata</em> la seconda Dr. Rossi; d.ssa Bertolani
    0:02 Durata: 3 min 5 sec
  • Luigi Riello (Unicost), relatore

    <em>Approvate</em> D.ssa Di Sario; dr. De Longu
    0:05 Durata: 35 sec
  • Francesco Menditto (MD), relatore

    <em>Approvate</em> Dr. Vecchione; dr. Casula; dr. Viola
    0:06 Durata: 59 sec
  • Menditto, relatore, poi Mammone, relatore su assenze dal lavoro

    <em>Approvate</em><br>La seduta, segretata <strong>alle 9.48</strong>, torna pubblica <strong>alle 9.50</strong> <strong>Idoneità al conferimento delle funzioni giurisdizionali</strong> Tirocinio a Bologna
    0:06 Durata: 1 min 17 sec
  • Giovanni Mammone (MI), Presidente della Quarta Commissione, relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Trattenimento in servizio fino a 75 anni</strong> Dottori Carta e Salmè
    0:08 Durata: 19 sec
  • Nicola Buccico (membro laico(AN)), relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Collocamento a riposo</strong> Dr. Conti
    0:08 Durata: 21 sec
  • Leonida Primicerio (Unicost), relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Trattenimento in servizio fino a 72 anni</strong> Dr. Trombini
    0:09 Durata: 17 sec
  • Luigi Riello (Unicost), relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Trattenimento in servizio fino ai 75 anni</strong> Dr. Bacca
    0:09 Durata: 8 sec
  • Francesco Menditto (MD), relatore

    <em>Approvate</em> <strong>Accettazione </strong> Dr. Bruni <strong>Trattenimento in servizio fino a 75 anni</strong> Dr. Gargano <strong>Nomine a Magistrato di Corte di Appello</strong> D.ssa Gatti
    0:09 Durata: 1 min 14 sec
  • Antonio Marotta (membro laico(UDC))

    <em>Approvate tutte</em> <strong>Incarichi extragiudiziari</strong> Dottori Prenteda, Scaldaferri, Conti, Bellavitis, Pappalardo, Falcone, Bellomo, Blasto,
    0:10 Durata: 3 min 55 sec
  • Luigi Riello (Unicost), relatore, poi Di Federico sulla Bonauro

    <em>Approvate tutte separatamente</em> Dottori Bonauro, Simeoli, Indellicati, Petrini
    0:14 Durata: 3 min 13 sec
  • Francesco Menditto (MD), relatore

    <em>Approvate tutte separatamente</em> Dottori Costa, Cenci, Iazzeti, Falcone
    0:17 Durata: 1 min 45 sec
  • Presidente sugli stralci

    <em>Approvati</em> <strong>Ordine del giorno speciale, sezione A e B</strong>
    0:19 Durata: 1 min 53 sec
  • Presidente e poi Giorgio Spangher (membro laico(FI)), relatore

    <em>Approvate</em> Ordine del giorno ordinario Pratiche di Prima Commissione <strong>Incompatibilità</strong> D.ssa Valente; dr. Ferrari
    0:21 Durata: 1 min 57 sec
  • Giovanni Berlinguer (membro laico(DS)), relatore

    <em>Approvate</em> Dr. Fucilli; dr. Raponi; proposte di archiviazioni
    0:23 Durata: 2 min 22 sec
  • Paolo Arbasino (Movimento per la giustizia), relatore, poi Buccico per la trattazione

    <em>Approvate</em> Dr. Fassari e altre
    0:25 Durata: 1 min 39 sec
  • Paolo Arbasino (Movimento per la giustizia), relatore

    <em>Approvata</em> Dottori Moscato
    0:27 Durata: 1 min 21 sec
  • Paolo Arbasino (Movimento per la giustizia), relatore, quindi Tenaglia sulla Greco

    <em>Approvate</em> Dr. Sturiale; d.ssa Greco
    0:28 Durata: 3 min 55 sec
  • Giovanni Salvi (MD), relatore

    <em>Approvate</em> D.ssa Cavallo; dr. Soviero; d.ssa Guarino; dr. Rosa; dr. Ancona; dr. Urbano; dr. Veronese
    0:32 Durata: 2 min 17 sec
  • Leonida Primicerio (Unicost), relatore

    <em>Approvate</em> Dr. Cananzi e d.ssa Scandone; esposto del sig. Pedale: dr. Di Todaro
    0:34 Durata: 2 min 52 sec
  • Paolo Arbasino (Movimento per la giustizia), relatore

    <em>Approvate</em> Dottori Parisi, Giovagnoli, D'Arcangelo
    0:37 Durata: 3 min 13 sec
  • Giuseppe Fici (Movimento per la giustizia), relatore

    <em>Approvata</em> <br>Presidenza del Consigliere Buccico<br>Pratiche di Terza Commissione <strong>Copertura posti</strong> D.ssa Goffredo come giudice del Tribunale per i minorenni di Bari
    0:41 Durata: 1 min 42 sec
  • Carmine Stabile (Unicost), Presidente della Terza Commissione

    <em>Approvata</em> Dr. Aniello come Consigliere della Corte di Appello di Palermo
    0:42 Durata: 1 min 9 sec
  • Giuseppe Meliadò (Unicost), relatore

    <em>Approvata</em> D.ssa D'Amore come Consigliere della sezione lavoro della Corte di Appello di Caltanissetta
    0:43 Durata: 49 sec
  • Carmine Stabile (Unicost), Presidente della Terza Commissione, relatore

    <em>Approvata</em> Dottori Di Marco e Civiletti come Consiglieri della sezione lavoro della Corte di Appello di Palermo
    0:44 Durata: 33 sec
  • Luigi Marini (MD), relatore

    <em>Approvata</em> Dr. Montalto come Giudice del Tribunale di Belluno
    0:45 Durata: 31 sec
  • Antonio Marotta (membro laico(UDC))

    <em>Approvata</em> Dr. Mercaldo come Giudice del Tribunale di Montepulciano
    0:45 Durata: 33 sec
  • Giuseppe Meliadò (Unicost), relatore

    <em>Approvata</em> Dr. Capozzi come Giudice del Tribunale di Napoli
    0:46 Durata: 27 sec
  • Carmine Stabile (Unicost), Presidente della Terza Commissione, relatore

    <em>Approvata</em> Dr. Alajmo come Giudice del Tribunale di Palermo
    0:46 Durata: 34 sec
  • Carmine Stabile (Unicost), Presidente della Terza Commissione, relatore

    <em>Approvata</em> Dr. Riganti come Giudice del Tribunale di Piacenza
    0:47 Durata: 28 sec
  • Antonio Marotta (membro laico(UDC)), relatore

    <em>Approvata</em> Dr. Scionti come Giudice del Tribunale di Prato
    0:47 Durata: 28 sec
  • Giuseppe Meliadò (Unicost), relatore

    <em>Approvata</em> Dr. Mazzei come Giudice del Tribunale di Salerno
    0:48 Durata: 27 sec
  • Giuseppe Fici (Movimento per la giustizia), relatore

    <em>Rinviata al giorno dopo</em> Dr. Lorenzetti come Giudice del Tribunale di Siracusa
    0:48 Durata: 2 min 18 sec
  • Luigi Marini (MD), relatore

    <em>Approvata</em> D.ssa Rossi come Giudice del Tribunale di Treviso
    0:51 Durata: 40 sec
  • Mariella Ventura Sarno (membro laico(Lega)), relatore

    <em>Approvata</em> Dr. Fabbro come Giudice del Tribunale di Udine
    0:51 Durata: 36 sec
  • Mariella Ventura Sarno (membro laico(Lega)), relatore

    <em>Approvata</em> D.sse Pizzi e Leo come Giudici della sezione lavoro del Tribunale di Roma
    0:52 Durata: 50 sec
  • Luigi Marini (MD), relatore

    <em>Approvata</em> D.ssa Napolitano come Giudice della sezione lavoro del Tribunale di Treviso
    0:53 Durata: 46 sec
  • Mariella Ventura Sarno (membro laico(Lega)), relatore

    <em>Approvata</em> Dr. Pellettieri come Giudice della sezione lavoro del Tribunale di Velletri
    0:53 Durata: 35 sec
  • Giuseppe Meliadò (Unicost), relatore

    <em>Approvata</em> Dottori Ferrigno e D'Onofrio come sostituti procuratori della Repubblica presso il Tribunale di Napoli
    0:54 Durata: 35 sec
  • Carmine Stabile (Unicost), Presidente della Terza Commissione, relatore

    <em>Approvata</em> Dr. Nascimbeni come sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia
    0:55 Durata: 40 sec
  • Carmine Stabile (Unicost), Presidente della Terza Commissione, relatore

    <em>Prese d'atto</em> <br>Pratiche varie <strong>Ordinanze</strong>
    0:55 Durata: 18 sec
  • Francesco Menditto (MD), relatore

    <em>Approvata</em> <br>Pratiche di Quarta Commissione <strong>Idoneità alle funzioni direttive superiori</strong> Dr. Fusaro
    0:56 Durata: 31 sec
  • Giovanni Mammone (MI), Presidente della Quarta Commissione, relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Idoneità alla nomina a Magistrati di Cassazione</strong> Dr. Pala
    0:56 Durata: 19 sec
  • Giovanni Mammone (MI), Presidente della Quarta Commissione, relatore

    <em>Approvate</em> D.ssa Rotolo; d.ssa Valenti; dr. Monteleone; dr. Brianda
    0:56 Durata: 1 min 29 sec
  • Gianfranco Schietroma (membro laico(SDI)), Presidente dell'Ottava Commissione, sulla pratica dr. Fabbro come Giudice del Tribunale di Udine; il Presidente replica, poi Di Federico

    0:58 Durata: 3 min 37 sec
  • Francesco Menditto (MD), relatore

    <em>Approvate</em> Dr. Catelli e dr. De Petri promossi a Magistrato di Corte di Appello; dr. De Chiara e dr. Palmeri promossi a Magistrato di Cassazione
    1:01 Durata: 1 min 14 sec
  • Giovanni Mammone (MI), Presidente della Quarta Commissione, relatore, e poi il Presidente, relatore

    <em>Approvate</em> Dr. Baffa, dr. Evangelisti, d.ssa Saullo, d.ssa Corleto, d.ssa Scarlato, promossi a Magistrato di Appello
    1:03 Durata: 1 min 23 sec
  • Leonida Primicerio (Unicost), Riello, Menditto, Mammone, Riello, relatori

    <em>Approvate</em> Dr. Grieco, dr. Longarini, d.ssa Orlandi, dr. De Lucia, d.ssa Cacace, dr. Maresca promossi a Magistrato di Appello
    1:04 Durata: 2 min 6 sec
  • Presidente e poi Mammone

    <em>Approvate in blocco</em> <strong>Autorizzazioni per congedi di malattia</strong>
    1:06 Durata: 29 sec
  • Luigi Riello (Unicost), relatore

    <em>Non luogo a provvedere</em> <br>Pratiche varie <strong>Un quesito</strong> Dr. Adornato
    1:07 Durata: 25 sec
  • Giovanni Mammone (MI), Presidente della Quarta Commissione, relatore

    <em>Approvate</em> <strong>Incarichi extragiudiziari</strong> Dr. Filocamo; dr. Cosentino; dr. Vetrone; d.ssa Campanato; d.ssa Giordano
    1:07 Durata: 2 min 15 sec
  • Antonio Marotta (membro laico(UDC)), relatore

    <em>Approvate</em> Dr. Vincenti; d.ssa Giannelli; d.ssa Morabito; dr. Bruno; d.ssa Fanara; d.ssa Lotti; dr. Alfano; dr. Ciafardini; dr. Lignola
    1:09 Durata: 4 min 35 sec
  • Leonida Primicerio (Unicost), relatore: interviene Di Federico

    <em>Approvate</em> D.ssa Peila, dr. Gustapane, dr. Esposito, d.ssa Dominici, d.ssa Silvestrini, dr. Saraco
    1:14 Durata: 4 min 1 sec
  • Luigi Riello (Unicost), relatore

    <em>Approvate</em> Presidenza del vicepresidente <strong>Virginio Rognoni</strong><br>Dr. Catallozzi, dr. Siano, dr. Fontanazza, dr. Buccino Grimaldi, dr. Saviotti, dr. Barone, dr. Raffa, dr. Barillaro, dr. Basile, dr. Matteini Chiari
    1:18 Durata: 3 min 19 sec
  • Francesco Menditto (MD), relatore: interviene Di Federico sulla questione dell'obbligatorietà

    <em>Approvate</em> D.ssa Navazio, dr. Laganà, dr. Albano, dr. Tarondo, dr. Palazzo, dr. Ferro, dr. Morelli, dr. Rosina, dr. Maccarone
    1:21 Durata: 3 min 34 sec
  • Giovanni Mammone (MI), Presidente della Quarta Commissione

    <em>Archiviata</em> <br>Pratiche varie di incarichi <strong>Una nota dalla scuola di specializzazione dell'Università degli Studi di Milano</strong>
    1:25 Durata: 1 min 5 sec
  • Giovanni Mammone (MI), Presidente della Quarta Commissione, relatore: interviene Menditto sull'ordine dei lavori

    <em>Accantonata</em> <br>Pratica rinviata dalla seduta del 17 luglio 2003 <strong>Integrazione e modifica della circolare n. 1275 del 22 maggio 1985 in materia di formulazione dei pareri per la valutazione della professionalità dei Magistrati</strong>
    1:26 Durata: 2 min 41 sec
  • Luigi Riello (Unicost), relatore

    <strong>Idoneità alle funzioni direttive superiori</strong> Dr. Ciarcià<br>Relazione
    1:29 Durata: 6 min 41 sec
  • Francesco Menditto (MD) per l'astensione

    <em>Approvata</em> Discussione
    1:35 Durata: 4 min 43 sec
  • Giovanni Mammone (MI), Buccico e Menditto, relatori

    <em>Approvate</em><br>La seduta, segretata <strong>alle 11.26</strong>, torna pubblica <strong>alle 11.28</strong> <strong>Cessazioni</strong> Dr. Lotito, dr. Castellucci, dr. Cinque, dr. Ruggieri, dr. Nicastro
    1:40 Durata: 2 min 18 sec
  • Leonida Primicerio (Unicost), relatore

    <em>Approvata</em> <br>Pratiche Varie <strong>Nota su un ammonimento ricevuto per aver aderito ad una loggia massonica aperta</strong> Dr. Franciosi
    1:42 Durata: 1 min 51 sec
  • Riello e poi Francesco Menditto (MD), relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Inserimento nel fascicolo del Consigliere Riello</strong>
    1:44 Durata: 1 min 26 sec
  • Giovanni Mammone (MI), relatore

    <em>Approvate</em> <strong>Incarichi extragiudiziari</strong> Dr. Stifano, d.ssa Laera,
    1:46 Durata: 1 min 21 sec
  • Antonio Marotta (membro laico(UDC)), relatore

    <em>Approvate</em> Dr. Palermo, dr. Marino, d.ssa Benedetti, dr. Giacalone, dr. Rossi, dr. Cantone
    1:47 Durata: 2 min 40 sec
  • Nicola Buccico (membro laico(AN)), relatore: interviene Aghina su Corbetta e su Barazzetta

    <em>Approvate</em> Dr. D'Ippolito, dr. Corbetta, dr. Barazzetta, dr. Sansonetti
    1:50 Durata: 6 min 22 sec
  • Leonida Primicerio (Unicost), relatore, poi Aghina sulla pratica Piffer: intervengono diversi Consiglieri

    Dr. Labianca, dr. Amodeo, dr. Ferrari, d.ssa Passannanti, dr. Piffer
    1:56 Durata: 10 min 15 sec
  • Giuseppe Di Federico (membro laico(FI))

    <em>Approvate</em> Dichiarazioni di voto
    2:06 Durata: 38 sec
  • Leonida Primicerio (Unicost), relatore

    <em>Approvate le rettifiche</em>; <em>approvate le altre</em> Dr. Cuomo, dr. Nardi, dr. Grechi, dr. Pesci, dr. Chindemi
    2:07 Durata: 2 min 30 sec
  • Francesco Menditto (MD), relatore, poi Primicerio, Aghina e Fici; il relatore replica

    <em>Rinviata in Commissione la Conti</em> Dr. Guido, dr. Conti
    2:09 Durata: 7 min 18 sec
  • Giovanni Mammone (MI), Presidente della Quarta Commissione, relatore

    <br>Si riprende la pratica rinviata dalla seduta del 17 luglio 2003 <strong>Integrazione e modifica della circolare n. 1275 del 22 maggio 1985 in materia di formulazione dei pareri per la valutazione della professionalità dei Magistrati</strong> Relazione
    2:17 Durata: 18 min 16 sec
  • Francesco Menditto (MD)

    Discussione
    2:35 Durata: 12 min 30 sec
  • Giovanni Salvi (MD)

    2:47 Durata: 12 min 39 sec
  • Presidente e poi Aghina, altro presentatore di emendamenti

    3:00 Durata: 8 min 44 sec
  • Luigi Riello (Unicost)

    3:09 Durata: 6 min 40 sec
  • Lanfranco Tenaglia (Unicost)

    3:15 Durata: 17 min 59 sec
  • Nicola Buccico (membro laico(AN))

    3:33 Durata: 5 min 56 sec
  • Presidenza e poi Di Federico

    3:39 Durata: 10 min 58 sec
  • Luigi Marini (MD), brevemente, e poi Mammone, relatore, in replica

    Repliche
    3:50 Durata: 17 min 41 sec
  • Presidente sul seguito della discussione di questa pratica

    <em>Rinviata al pomeriggio</em><br>La seduta termina <strong>alle 13.58</strong> <strong>Il CSM nelle agenzie di stampa</strong> CONSULTA: ANCHE AL CSM OSSERVARE PRINCIPI GIUSTO PROCESSO <br>NO A MEMBRI CSM CHE GIUDICANO DUE VOLTE SU STESSA VICENDA (ANSA) - ROMA, 22 LUG - Nei procedimenti disciplinari del Csm nel confronti di magistrati, anche se hanno profili strutturali atipici e peculiari, si debbono osservare alcuni principi ''minimi'' del cosidetto giusto processo, come per esempio, garantire la imparzialita' del giudice, ed evitare che le stesse persone si pronuncino due volte sulla stessa vicenda. Per questi motivi, la Corte costituzionale ha dichiarato l'illegittimita' costituzionale dell'art. 4 della legge 24 marzo 1958, n. 195 (Norme sulla costituzione e sul funzionamento del Consiglio superiore della magistratura), nel testo modificato dall'art. 2 della legge 28 marzo 2002, n. 44 (Modifica alla L. 24 marzo 1958, n. 195, recante norme sulla costituzione e sul funzionamento del Consiglio superiore della magistratura), nella parte in cui non prevede l'elezione da parte del Consiglio superiore della magistratura di ulteriori membri supplenti della Sezione disciplinare, in modo tale da evitare che gli stessi componenti della sezione possano intervenire due volte sulla stessa questione. La vicenda trae origine da un giudizio di legittimita' promosso, con ricorso avverso la sentenza 30 maggio-12 luglio 2001 della Sezione disciplinare del Consiglio superiore della magistratura, da un magistrato nei cui confronti era stato confermato il giudizio di responsabilita' gia' espresso dalla Sezione disciplinare, nella medesima composizione, ed annullato con rinvio dalle Sezioni unite della Cassazione. Il procedimento disciplinare, osserva la Consulta nella sentenza n.262, pur ispirandosi ad un modello giurisdizionale, ha profili strutturali e funzionali del tutto atipici e peculiari, come, in particolare, dimostra la fase della decisione, che e' demandata ad un apposito collegio elettivo þalla cui scelta partecipano anche i due magistrati titolari delle funzioni di vertice della Corte di cassazioneþ composto in prevalenza da 'pari', in funzione di garanzia dell'indipendenza e dell'autonomia della magistratura, mentre la relativa pronuncia e' sottoposta ad un regime di impugnazione costituito dal ricorso diretto alle Sezioni unite civili della Corte di cassazione (sentenza n. 289 del 1992). E' certo, peraltro, che in tutti i tipi di processo þquindi anche in quello disciplinare a carico dei magistratiþ debbono essere previste regole sull'esercizio delle funzioni giudicanti valide a proteggere in ogni caso il valore fondamentale dell'imparzialit… del giudice, in particolare impedendo che quest'ultimo possa pronunciarsi due volte sulla medesima res iudicanda (sentenza n. 335 del 2002). ''Proprio in riferimento a questo specifico profilo - continua la Corte - vanno esaminate le doglianze in oggetto, le quali censurano la possibilita' che la Sezione disciplinare del Consiglio superiore sia chiamata þcome e' avvenuto nel caso di specieþ a pronunciarsi per due volte sulla medesima res iudicanda, con un collegio giudicante pressoche' identico, in caso di annullamento con rinvio per nuovo esame di una precedente decisione, da parte delle Sezioni unite della Cassazione. Al riguardo appare evidente che le disposizioni denunciate non assicurano affatto quel 'minimo' di tutela, costituito dalla necessaria applicazione di tutti quegli strumenti processuali indispensabili a garantire il diritto fondamentale dell'incolpato ad un giudizio equo ed imparziale, ferme naturalmente restando l'indefettibilita' e la continuita' del potere disciplinare attribuito, per dettato costituzionale, al Consiglio superiore della magistratura''. ''Le norme denunciate violano quindi gli invocati parametri degli artt. 3, 24 e 111 della Costituzione sotto il profilo dell'imparzialita' della giurisdizione, poiche' non prevedono una soluzione organizzativa che impedisca, nelle ipotesi di annullamento con rinvio di una decisione della Sezione disciplinare da parte delle Sezioni unite della Cassazione, che lo stesso collegio giudicante si pronunci due volte sulla medesima res iudicanda''. GIUSTIZIA: BUCCICO, CSM RIDOTTO A SINDACATO DEI GIUDICI<br> DANDO RAGIONE A BOCCASSINI E COLOMBO E' STATO DIFENSORE D'UFFICIO TOGHE Roma, 22 lug. (Adnkronos) - ''Ancora una volta il Csm ha fatto da difensore d'ufficio dei magistrati e la cinghia di trasmissione del loro sindacato''. Cosi', in un'intervista a 'Il Giornale', il membro laico del Consiglio superiore della magistratura Nicola Buccico commenta la decisione della commissione disciplinare che ha dato ragione ai pm di Milano, Ilda Boccassini e Gerardo Colombo, che rifiutano di mostrare a chiunque il fascicolo 9520. ''Se il Csm continuera' a tirare la corda la maggioranza sara' costretta a riformarlo dalle fondamenta. Non so neppure se noi consiglieri laici della Cdl parteciperemo al plenum di giovedi' sul 9520'', aggiunge l'avvocato, rilevando che all'interno del Csm ''c'e' un sentimento pregiudizialmente sfavorevole e una presa di distanza dalla maggioranza''. ''La Costituzione ha voluto gli avvocati nel Csm per arricchirlo con l'altra faccia dell'attivita' giudiziaria'', considera poi Buccico nell'intervista a 'Il Giornale', rilevando che ''ai magistrati farebbe bene acquisire piu' mentalita' avvocatesca''. ''Ci sono magistrati degni e altri imbevuti di spirito di casta'', dice poi Buccico, che alla domanda su quale dovrebbe essere una riforma per la magistratura risponde: ''Creare una scuola comune per giudici e avvocati. Subito dopo la laurea e prima dei concorsi. Per scremare la qualita', scoprire le attitudini, dare un idem sentire della giustizia. Ma piu' importante ancora e' -aggiunge- favorire un'osmosi tra avvocati e magistrati aprendo le file della magistratura agli avvocati. Un toccasana -afferma- contro l'istinto di casta''. CSM: RIELLO A BUCCICO, RIDUTTIVO PARLARE DI APPROCCIO SINDACALE<br>''TUTELA PACATA VALORI COSTITUZIONALI DI AUTONOMIA E INDIPENDENZA'' Roma, 22 lug. (Adnkronos) - ''Il Csm tutela i valori costituzionali dell'autonomia e dell'indipendenza della magistratura. Non si tratta di valori della categoria, sono scritti in Costituzione... Per questo, e' riduttivo parlare di un approccio sindacale, ci muoviamo in un ambito istituzionale''. Il consigliere del Csm Luigi Riello, togato di Unicost, replica cosi' al collega Nicola Buccico, laico della Cdl, che dalle colonne de 'Il Giornale' ha ribadito le sue critiche per l'intervento della Sesta Commissione che ha considerato 'legittimo' il segreto d'indagine opposto dai pm di Milano agli ispettori sul fascicolo 9520. E accusa l'organo di autogoverno di essere diventato il ''sindacato dei giudici''. Affermazione contestata da Riello, che rivendica la ''pacatezza'' del documento che domani sara' discusso in plenum. ''Nessun tono barricadero o arrogante, e' un contributo pacato -sostiene- ad una problematica spinosa: non risolve con stolta sicumera delle questioni, ma da' delle indicazioni precise. E dice anche che non compito Csm dare risposte di carattere strettamente interpretativo. Il tutto, in un'ottica di leale collaborazione anche con il ministro, che giovedi' verra' ad ascoltare la voce Consiglio, riconoscendoci un ruolo di interlocutore istituzionale e privilegiato. Voglio leggerlo come atto di apertura e di leale collaborazione istituzionale''. I CANDIDATI A PROCURATORE ROMA SONO 23, IN TESTA VIGNA (AGI) - Roma, 22 Lug. - Sono 23 i candidati all'incarico di Procuratore della Repubblica di Roma. I termini per la presentazione delle domande al CSM sono scaduti. Tra i nomi in testa alla lista, per anzianita' di servizio, quelli del procuratore nazionale antimafia Piero Luigi Vigna, del procuratore aggiunto della capitale Ettore Torri, del presidente della Corte di Appello di Ancona Francesco Plotino, del consigliere di Cassazione Claudio Vitalone, del procuratore aggiunto di Roma Italo Ormanni. Seguono altri magistrati noti, tra quali il Procuratore della Repubblica di Napoli Agostino Cordova, il sostituto procuratore generale della Cassazione Nino Abbate, il procuratore di Brescia Giancarlo Tarquini. La quinta commissione referente di Palazzo dei Marescialli, presieduta dal consigliere laico del Polo Nicola Buccico, si e' messa subito al lavoro per individuare il nome o i nomi da proporre al plenum del Consiglio. La poltrona e' quella lasciata libera da Salvatore Vecchione, nominato il 4 giugno scorso Procuratore Generale presso la Corte di Appello della stessa capitale. GIUSTIZIA:9520;DOMANI CSM DISCUTE DOCUMENTO PRO PM MILANO <br>E' ALL'ODG DEL PLENUM; SEMBRA RIENTRARE PROTESTA LAICI CDL (ANSA) - ROMA, 22 LUG - Approda al plenum del Csm di domani il documento della Sesta Commissione che difende la scelta dei pm milanesi Ilda Boccassini e Gherardo Colombo di aver opposto agli ispettori del ministro Castelli il segreto d'ufficio sul fascicolo 9520, quello da cui sono scaturiti i processi Imi-Sir e Sme.Una decisione giudicata legittima da Palazzo dei marescialli, in aperto contrasto con la valutazione data dagli stessi ispettori, secondo i quali, con il loro comportamento, i due magistrati hanno violato i doveri di correttezza e di leale collaborazione. Il documento in Commissione e' passato a larga maggioranza: lo hanno votato tutti i togati e i laici del centro-sinistra: Contrari invece i laici della Cdl, che nei giorni scorsi hanno polemizzato apertamente con la presa di posizione della Commissione, facendo ventilare l'ipotesi di far mancare domani in plenum il numero legale. CASO PALERMO: CSM VALUTA SE INDAGARE SU VELENI PROCURA (AGI) - Roma, 22 lug. - La gestione della Procura di Palermo, con particolare riferimento alla gestione delle indagini sulla mafia, potrebbe essere una delle prossime scadenze del Consiglio Superiore della magistratura. L'ipotesi di aprire una pratica su Palermo e, addirittura, se fare un sopralluogo nella Procura, a Palazzo dei Marescialli e' stata valutata durante i lavori della settima commissione. Tra i componenti dell'ufficio, infatti, piu' di un esponente, e' stato molto colpito da un'intervista che il procuratore di Palermo Pietro Grasso ha rilasciato a "La Stampa". Nel corso dell'intervista l'alto magistrato ha infatti sostenuto, "fuori metafora", "che il ricorso (nei suoi confronti,ndr) all'attacco politico sia solo un paravento, un diversivo che nasconde interessi personali di pochi abitanti di questo palazzo (di giustizia, ndr)". Ed ancora: "Persone identificabili in una determinata area culturale e politica che si e' sempre distinta per l'aggressivita' ed il cinismo con cui ha attaccato ed attaca chi non condivide una certa visione della giustizia e dei problemi ad essa connessi".
    4:08 Durata: 1 min 6 sec