03 LUG 2003

CSM - Plenum del 3 luglio 2003

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 3 ore 28 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

All'ordine del giorno: 1) Relazione per il CSM sull'incontro con i Magistrati referenti per l'informatica, a Roma il 4 aprile u.s.

2) Collocamento a funzioni non giudiziarie 3) Formazione delle tabelle di composizione, per il biennio 2002-2003, della Corte di Appello di Salerno 4) Programma organizzativo, per il biennio 2002-2003, della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Velletri 5) Proroga di applicazione extradistrettuale 6) Programma organizzativo, per il biennio 2002-2003, della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Sanremo 7) Programma organizzativo, per il biennio
2002-2003, del Tribunale per i minorenni di Palermo 8) Programma organizzativo, per il biennio 2002-2003, della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Piacenza 9) Programma organizzativo, per il biennio 2002-2003, della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Bologna 10) Applicazione extradistrettuale 11) Mancata effettuazione del tirocinio 12) Procedimenti contro Giudici di pace 13) Un quesito 14) Ricorso 15) Una nota del Presidente del Tribunale di Sondrio 16) Nomina di giudici di pace a Parma e L'Aquila 17) Criteri di organizzazione, per il biennio 2002-2003, della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palermo.

leggi tutto

riduci

  • Presidente sull'ordine dei lavori

    <strong>Indice</strong><br>La seduta ha inizio <strong>alle 9.53</strong><br>Presidenza del Consigliere <strong>Nicola Buccico</strong><br>Pratiche di Settima Commissione <strong>Relazione per il CSM sull'incontro con i Magistrati referenti per l'informatica, a Roma il 4 aprile u.s.</strong> Discussione sulla relazione di Marini
    0:00 Durata: 2 min 30 sec
  • Lanfranco Tenaglia (Unicost)

    0:02 Durata: 2 min 51 sec
  • Luigi Marini (MD), Presidente della Settima Commissione

    <em>Approvata</em> Replica del relatore
    0:05 Durata: 2 min 7 sec
  • Presidente e poi Carmine Stabile (Unicost), relatore

    <em>Approvata</em> <br>Pratica rinviata dalla mattina precedente <strong>Collocamento a funzioni non giudiziarie</strong> D.ssa Santucci
    0:07 Durata: 1 min 51 sec
  • Marini, relatore, poi Primicerio, dialogando col relatore e il Presidente

    <em>Approvata</em> <strong>Formazione delle tabelle di composizione, per il biennio 2002-2003, della Corte di Appello di Salerno</strong>
    0:09 Durata: 2 min 39 sec
  • Marini, relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Programma organizzativo, per il biennio 2002-2003, della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Velletri</strong>
    0:11 Durata: 2 min 39 sec
  • Giuseppe Di Federico (membro laico(FI)), relatore, poi Marini, Marotta, il Presidente e Tenaglia

    <strong>Proroga di applicazione extradistrettuale</strong> D.sse Nobile e Canaia
    0:14 Durata: 7 min 45 sec
  • Presidente e poi Aghina, Mammone e Berlinguer; poi Di Federico per dichiarazione di voto

    Voto per appello nominale sul ritorno in Commissione: <em>approvato</em>
    0:22 Durata: 8 min 5 sec
  • Paolo Arbasino (Movimento per la giustizia), relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Programma organizzativo, per il biennio 2002-2003, della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Sanremo</strong>
    0:30 Durata: 1 min 58 sec
  • Presidente sugli arresti per il Festival di Sanremo, poi Carmine Stabile (Unicost), Presidente della Terza Commissione, relatore, poi Lo Voi su una pratica approvata nello speciale del giorno prima: modifica delle tabelle di organizzazione per il biennio 2002/03 ed incidenti anche per il biennio 2000/01 del Tribunale per i minorenni di Palermo: Stabile chiede un rinvio, poi interviene Marini

    <em>Posposta</em> in attesa di chiarimenti sulle incongruenze con la pratica approvata il giorno prima <strong>Programma organizzativo, per il biennio 2002-2003, del Tribunale per i minorenni di Palermo</strong>
    0:32 Durata: 5 min 51 sec
  • Carmine Stabile (Unicost), Presidente della Terza Commissione, relatore di maggioranza, chiede una posposizione di pochi minuti

    <em>Posposta a tutto l'ordine del giorno del giorno prima</em> <strong>Criteri di organizzazione, per il biennio 2002-2003, della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palermo</strong> Proposta di maggioranza
    0:38 Durata: 1 min 44 sec
  • Carmine Stabile (Unicost), relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Programma organizzativo, per il biennio 2002-2003, della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Piacenza</strong>
    0:40 Durata: 55 sec
  • Carmine Stabile (Unicost), relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Programma organizzativo, per il biennio 2002-2003, della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Bologna</strong>
    0:40 Durata: 47 sec
  • Carmine Stabile (Unicost), relatore, poi Aghina

    <em>Approvata</em> <strong>Applicazione extradistrettuale</strong> Dr. Marzella
    0:41 Durata: 1 min 15 sec
  • Ernesto Aghina (Movimento per la giustizia), relatore

    <em>Ammonimento</em> <br>Pratiche di Ottava Commissione <strong>Mancata effettuazione del tirocinio</strong> Dr. Pagani
    0:42 Durata: 1 min 12 sec
  • Wladimiro De Nunzio (Unicost), relatore

    <em>Approvate</em> <strong>Procedimenti contro Giudici di pace</strong> Dr. Aimeri; d.ssa Frate; dr. Chiappetta
    0:44 Durata: 2 min 47 sec
  • Mariella Ventura Sarno (membro laico(Lega)), relatore

    <em>Approvate</em> Avv. Paoletta e Marsiglia; dr. Garofalo; dr. Curci
    0:46 Durata: 5 min 26 sec
  • Ernesto Aghina (Movimento per la giustizia), relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Un quesito</strong> Associazione Nazionale dei Giudici di pace
    0:52 Durata: 59 sec
  • Ernesto Aghina (Movimento per la giustizia), relatore

    <em>Non opposizione all'atto di rinuncia</em> <strong>Ricorso</strong> Dr. Bonavina
    0:53 Durata: 23 sec
  • Ernesto Aghina (Movimento per la giustizia), relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Una nota del Presidente del Tribunale di Sondrio</strong>
    0:53 Durata: 38 sec
  • Mariella Ventura Sarno (membro laico(Lega)), relatore

    <em>Approvate</em> <strong>Nomina di giudici di pace a Parma e L'Aquila</strong>
    0:54 Durata: 36 sec
  • Presidente e poi Stabile, relatore

    <em>Posposta a dopo la risposta degli uffici su un possibile errore nella pratica precedentemente approvata nello Speciale del giorno prima</em> <br>Si riprende la pratica posposta <strong>Programma organizzativo, per il biennio 2002-2003, del Tribunale per i minorenni di Palermo</strong> Interpello di Lo Voi
    0:54 Durata: 54 sec
  • Carmine Stabile (Unicost), relatore di maggioranza

    <strong>Criteri di organizzazione, per il biennio 2002-2003, della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palermo</strong> Due proposte<br>Relazioni
    0:55 Durata: 19 min 58 sec
  • Paolo Arbasino (Movimento per la giustizia), relatore di minoranza

    1:15 Durata: 12 min 21 sec
  • Meliadò, per una richiesta di rinvio, poi il Presidente e poi Lo Voi, Berlinguer sul rinvio

    Discussione
    1:28 Durata: 21 min 53 sec
  • Schietroma, Aghina, Primicerio, Marotta, Marini sul rinvio

    1:50 Durata: 11 min 24 sec
  • Di Federico, Salmè, Marotta, Fici sul rinvio; il Presidente dà un'informazione sulla data del possibile rinvio

    Voto per appello nominale sul rinvio: <em>respinto</em>
    2:01 Durata: 16 min 33 sec
  • Presidente e poi Marini e Lo Voi

    Discussione ripresa
    2:18 Durata: 20 min 29 sec
  • Primicerio e Salvi

    2:38 Durata: 21 min 40 sec
  • Tenaglia

    3:00 Durata: 6 min 8 sec
  • Carmine Stabile (Unicost), relatore di maggioranza

    Repliche
    3:06 Durata: 9 min 7 sec
  • Paolo Arbasino (Movimento per la giustizia), relatore di minoranza; quindi Fici per dichiarazione di voto

    Voto per ballottaggio sulla proposta di maggioranza, autoemendata: <em>approvata</em><br>La seduta termina <strong>alle 13.21</strong> <strong>Il CSM nelle agenzie di stampa/B MAFIA: CSM, VIA LIBERA A CONCORSO GRASSO PER DDA PALERMO <br>SPACCATURA SU SCELTA CHE METTE FUORI LO FORTE E SCARPINATO (ANSA) - ROMA, 3 LUG - Via libera del Csm al concorso bandito dal procuratore di Palermo Piero Grasso per quattro nuovi posti alla Direzione distrettuale Antimafia - aperto tanto ai sostituti quanto ai vice del procuratore - e che esclude gli aggiunti Guido Lo Forte e Roberto Scarpinato che hanno superato il tetto di otto anni di permanenza massima nella Dda. La decisione di dire si' all'iniziativa di Grasso- che aveva suscitato dissensi in procura spingendo 35 magistrati a chiedere la sospensione del concorso - ha comunque spaccato il plenum di Palazzo dei marescialli. E' passata con 13 si' e otto no. L'hanno sostenuta cinque consiglieri di Unicost, 4 della Cdl, due di Magistratura Indipendente , il laico dello Sdi Gianfranco Schietroma e il primo presidente della Cassazione Nicola Marvulli. Contrari invece gli otto togati di sinistra, che avevano presentato una relazione di minoranza che di fatto bocciava l'iniziativa di Grasso e chiedeva al Csm di avviare una riflessione generale sulle regole che governano le Dda, per verificare se sia il caso di introdurre nuove norme che valgano per tutti gli uffici antimafia. Il testo approvato riconosce il ''potere del procuratore della Repubblica di avvalersi dell'attivita' di procuratori aggiunti inseriti formalmente nella Dda, a seguito di procedure di scelta rispettose dei principi posti dalla normazione primaria e secondaria in materia , quali quello del rispetto del limite massimo di permanenza presso la Dda di quattro bienni''. Soddisfatto per l'esito del voto il consigliere dell'Udc Antonio Marotta, che punta il dito contro l'atteggiamento della minoranza:''non si possono modificare le circolari del Csm sotto la pressione di un fatto contingente''. Roma, 3 lug. (Ap.Biscom) - Il plenum del Consiglio superiore della magistratura questa mattina ha votato con 13 voti a favore e 8 contrari il via libera del consorso per quattro nuovi posti alla Direzione distrettuale antimafia bandito dal Procuratore capo di palermo Piero Grasso. Il concorso sarà aperto ai sostituti e ai vice procuratori e esclude gli aggiunti Giudo Lo Forte e Roberto Scarpinato che hanno superato gli otto anni di pemanenza alla Dda. Sulla decisione il plenum si è difatto spaccato: per il via libera della delibara hanno votato i cinque consiglieri togati di Unicost, i quattro componenti laici della Cdl e due consiglieri di Magistratura Indipendnete, il primo presidente della Cassazione, Nicola Marvulli, e il consigliere laico delo Sdi, Gianfranco Schietroma. Contrari, invece, i consiglieri togati di sinistra (Md, Movimento per la Giustizia). (AGI) - Palermo, 3 lug. - La decisione del Csm, dando il via libera alla proposta lanciata dal procuratore Pietro Grasso di bandire un concorso per quattro posti alla Dda di Palermo, escluderebbe dalla direzione antimafia i procuratori aggiunti Guido Lo Forte e Roberto Scarpinato che ne fanno parte gia' da otto anni. Nel settembre scorso, i due magistrati avevano presentato le loro dimissioni dalla Dda perche' si sentirono tagliati fuori dalla gestione del nuovo e importante collaboratore di giustizia Nino Giuffre', ex boss di Caccamo e ex braccio destro di Bernardo Provenzano. Le dimissioni rientrarono dopo un chiarimento interno all'ufficio. MAFIA: GRASSO, PROSEGUIRO' LAVORO CON LO FORTE E SCARPINATO (ANSA) - PALERMO, 3 LUG - ''Continuero' ad avvalermi della professionalita' dei procuratori aggiunti che da tanti anni si occupano di mafia''. Lo afferma il procuratore di Palermo Pietro Grasso, commentando il via libera del Csm al concorso bandito per quattro nuovi posti alla Dda e che esclude gli aggiunti Guido Lo Forte e Roberto Scarpinato, che hanno superato il tetto di otto anni di permanenza massima nella Distrettuale. ''Nel pieno rispetto della normativa primaria e secondaria - dice Grasso - che comporta che il potere di coordinamento rimanga in mano al procuratore, e con riguardo del termine di quattro bienni che ne determina il formale venir meno dell' apporto di validi procuratori aggiunti che da tanti anni si occupano di mafia, sarebbe follia privarsi di cosi' alte professionalita'. Per questo motivo continuero' ad avvalermi dei loro consigli e della loro collaborazione tutte le volte che sara' necessario, anche utilizzando l' istituto dell' applicazione in modo da proseguire indagini che sono ancora in corso''. ''L' alta sensibilita' istituzionale del Csm - dice Grasso - al quale avevo chiesto nel corso dell' audizione chiarezza, trasparenza e tempestivita', ha dato anche una risposta ai quesiti che erano stati prospettati e alle proposte organizzative avviate''. Grasso spiega inoltre che ''il Csm ha anche riconosciuto la specificita' della situazione dell' ufficio palermitano, tanto da prevedere, come gia' del resto e' sempre avvenuto fino ad ora, la collaborazione dei procuratori aggiunti, senza alcuna mortificazione della loro funzione semidirettiva, prevedendo che in una Dda come quella di Palermo, una sola persona, il procuratore o un suo delegato, non potrebbe mai far fronte alle esigenze di un settore dell' ufficio che concentra il 50 per cento del lavoro di tutta la procura''. Sulla richiesta di convocare una riunione della Dda per parlare dell' inchiesta sul presidente della Regione, Salvatore Cuffaro, Grasso spiega: ''Rientra tutto nella normalita'. Secondo le regole che ci siamo dati, basta che uno dei sostituti della Dda faccia richiesta di trattare un argomento, questo viene inserito all' ordine del giorno senza problemi''.
    3:15 Durata: 12 min 49 sec