09 OTT 2003

CSM - Plenum del 9 ottobre 2003

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 1 ora 59 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

All'ordine del giorno: 1) Giornata europea della giustizia civile 2) Pratiche urgenti di Settima Commissione )3 Ordine del giorno ordinario: copertura posti 4) Dr.

Lombardi a Udine: da requirente e giudicante nel penale 5) Il CSM nelle agenzie di stampa.

Registrazione audio di "CSM - Plenum del 9 ottobre 2003", registrato giovedì 9 ottobre 2003 alle 00:00.

La registrazione audio ha una durata di 1 ora e 59 minuti.
  • Presidente e poi Salmè, relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Indice</strong><br>La seduta ha inizio <strong>alle 9.55</strong><br>Presidenza del vicepresidente <strong>Virginio Rognoni</strong><br>Pratiche urgenti di Sesta Commissione <strong>Giornata europea della giustizia civile</strong>
    0:00 Durata: 4 min 30 sec
  • Primicerio, relatore; poi Mammone: replica Primicerio e quindi Lanfranco Tenaglia (Unicost), Presidente della Settima Commissione

    <br>Pratiche urgenti di Settima Commissione <strong>Applicazione extradistrettuale</strong> D.ssa Serio a Larino
    0:04 Durata: 10 min 12 sec
  • Discussione: Lo Voi, Di Federico, Meliadò, Marini, Mammone; poi Primicerio in replica

    Voto sul ritorno della pratica in Commissione: <em>respinto</em><br>Voto sul merito: <em>approvata</em>
    0:14 Durata: 11 min 41 sec
  • Luigi Riello (Unicost), relatore

    <em>Approvata</em> con una correzione Ordine del giorno ordinario Pratiche di Terza Commissione <strong>Copertura posti</strong> Dottori Ciccone e Zuffa come Consiglieri della Corte di Appello di Bologna
    0:26 Durata: 1 min 24 sec
  • Dr. Antonio Marotta (membro laico(UDC)), relatore: intervengono Aghina, Fici, fuori microfono, il Presidente e poi Stabile

    <em>Approvata</em> Dottori Annaccone e De Benedetto
    0:27 Durata: 2 min
  • Giuseppe Fici (Movimento per la giustizia), relatore

    <em>Approvate</em><br>La seduta, segretata <strong>alle 10.25</strong>, torna pubblica <strong>alle 10.36</strong> Consigliere Palermo a Catanzaro; dottori Mazziotti, Greco e Barbieri a Torino
    0:29 Durata: 1 min 36 sec
  • Giuliana Civinini (MD), relatore, poi Tenaglia cui replica Civinini

    <em>Approvata con una correzione</em> Segue applicazioni extradistrettuali
    0:31 Durata: 1 min 52 sec
  • Giuseppe Fici (Movimento per la giustizia), Presidente della Terza Commissione, relatore, poi Schietroma e Marini, Bubbico, Spangher e Salvi; il Presidente tira le fila della discussione

    Dr. Lombardi a Udine: da requirente e giudicante nel penale
    0:33 Durata: 3 min 47 sec
  • Schietroma, Di Federico, Aghina, Menditto, Civinini e Bubbico

    0:37 Durata: 11 min 6 sec
  • Quindi Tenaglia e Berlinguer

    0:48 Durata: 16 min 11 sec
  • Ancora Di Federico, poi Riello, Salvi, Meliadò e Schietroma

    1:04 Durata: 14 min 10 sec
  • De Nunzio, Salmè, Marini, Stabile e Tenaglia

    1:18 Durata: 18 min 33 sec
  • Virginio Rognoni, vicepresidente CSM, si esprime sull'argomento: Salvi conclude e chiede di leggere un documento; interviene poi il Presidente, quindi Buccico e ancora Salvi che legge il documento e poi dialoga col Presidente e con altri Consiglieri

    <em>Si decide di rinviare di sette giorni la discussione sul documento</em>
    1:37 Durata: 13 min 35 sec
  • Giuliana Civinini (MD), relatore

    <em>Approvata</em> Trasferimento a Venezia della d.ssa Quarè
    1:50 Durata: 1 min 6 sec
  • Giuseppe Fici (Movimento per la giustizia), Presidente della Terza Commissione, relatore

    <em>Approvata</em> D.ssa Mari ha posto un quesito sulla legge 133 del 98
    1:51 Durata: 46 sec
  • Giuliana Civinini (MD), relatore

    <em>Approvata</em> con una correzione Conferma a funzioni non giudiziari del dr. Bonfigli
    1:52 Durata: 1 min 3 sec
  • Dr. Antonio Marotta (membro laico(UDC)), relatore

    <em>Approvata</em> Un quesito della d.ssa Scudieri sulla legge 133/98
    1:53 Durata: 56 sec
  • Giuliana Civinini (MD) e Riello, relatori

    <em>Presa d'atto</em><br>La seduta, segretata <strong>alle 12.01</strong>, torna pubblica <strong>alle 12.07</strong> Reiezione di un ricorso e un'altra pratica
    1:54 Durata: 39 sec
  • Tenaglia, relatore e poi Di Federico, relatore per una proroga a Pescara

    <em>Approvate</em>
    1:55 Durata: 47 sec
  • Giuseppe Di Federico (membro laico(FI)), relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Integrazione delle tabelle di composizione, per il biennio 2002-2003, della Corte di Appello di Firenze</strong>
    1:55 Durata: 43 sec
  • Paolo Arbasino (Movimento per la giustizia), relatore, poi Primicerio

    <em>Rinviata</em> la prima, <em>approvato tutto il resto</em><br>La seduta termina <strong>alle 12.11</strong> <strong>Il CSM nelle agenzie di stampa</strong> CSM/ APPROVATA RISOLUZIONE SU GIORNATA EUROPEA GIUSTIZIA CIVILE<br>Sarà celebrata ogni anno nell'ultima settimana di ottobre Roma, 9 ott.(Apcom) - Il Consiglio superiore della magistratura ha approvato oggi una risoluzione con la quale aderisce all'invito del Comitato dei ministri del Consiglio d'Europa e della Commissione Europea a celebrare la giornata europea della giustizia civile durante l'ultima settimana di ottobre di ogni anno. La risoluzione approvata dal plenum "sollecita i dirigenti degli uffici giudiziari ad organizzare, in accordo con le istituzioni, gli enti privati e gli ordini professionali che si dichiareranno disponibili, le iniziative ritenute opportune per garantire alla celebrazione l'obiettivo di informare adeguatamente i cittadini sui loro diritti e sulle modalità di funzionamento della giustizia civile, contribuendo così ad avvicinarli alla giustizia e quindi a migliorare l'accesso al servizio giudiziario". GIUSTIZIA: CSM A CAPI TRIBUNALI, INIZIATIVE PER GIORNATA UE <br>INFORMATE CITTADINI SU LORO DIRITTI (ANSA) - ROMA, 9 OTT - I capi degli uffici giudiziari organizzino iniziative per informare i cittadini sui loro diritti , in modo da avvicinarli al servizio, in occasione della giornata europea per la giustizia civile, che sara' celebrata a fine ottobre. L'appello viene dal Consiglio superiore della magistratura ed e' contenuto in una risoluzione approvata oggi dal plenum. Il Csm ha deciso di aderire in questo modo all'invito del Comitato dei ministri del Consiglio d'Europa e della Commissione europea a celebrare la giornata europea della giustizia civile durante l'ultima settimana di ottobre di ogni anno. La risoluzione sollecita ''i dirigenti degli uffici giudiziari ad organizzare in accordo con le istituzioni, gli enti privati e gli ordini professionali che si dichiareranno disponibili, le iniziative ritenute opportune per garantire alla celebrazione l'obiettivo di informare adeguatamente i cittadini sui loro diritti e sulle modalita' di funzionamento della giustizia civile , cosi' contribuendo ad avvicinarli alla giustizia e quindi a migliorare l'accesso al servizio giustizia''. UE: MINORI; SABATO A LECCO ANCHE ROGNONI (ANSA) - LECCO, 9 OTT - Alla giornata conclusiva del convegno in corso a Lecco sulla cooperazione giudiziaria in materia di diritto familiare transfrontaliero, partecipera', sabato, anche il vicepresidente del Csm, Virginio Rognoni. Secondo il ministro della Giustizia, Roberto Castelli, ''quella di Rognoni e' una presenza importante che, insieme all'intervento del commissario europeo per la Giustizia e gli Affari Interni, Antonio Vitorino, conferma l'importanza di un appuntamento che da' lustro al nostro Paese e alla citta' di Lecco che ospita l'iniziativa''. MAFIA/ ROJA (UNICOST): CSM DECIDA IN TEMPI BREVI SU CASO PALERMO <br>Attacchi Pignatone e Lo Forte sono corto circuito istituzionale Roma, 9 ott. (Apcom) - "Non è accettabile che, interpretando in modo opinabile la memoria ed il pensiero del giudice Falcone (un grande magistrato verso cui il nostro Paese ha un immenso ed eterno debito di riconoscenza e il cui simbolo va tenuto al di fuori di ogni strumentalizzazione) si cerchino di creare schieramenti contrapposti fra magistrati". E' quanto afferma Fabio Roja, segretario generale di Unicost, la corrente di centro dell'Anm, sui contrasti e le polemiche scoppiate negli uffici giudiziari palermitane dopo la redistribuzione degli incarichia alla Dda decisi dal Procuratore Capo, Grasso. "Non è accettabile - aggiunge che una certa stampa, attuando così quel corto circuito istituzionale che indebolisce la stessa magistratura impegnata in prima linea per la repressione dell'illecito mafioso, attacchi il dr. Pignatone, attribuendogli comportamenti quantomeno impropri, e il dr. Lo Forte, che hanno entrambi operato con efficacia e grande professionalità, unitamente ad altri magistrati, nella lotta contro la mafia". Secondo Roja, tutti i magistrati della Procura di Palermo "devono fare appello al forte senso istituzionale che hanno già più volte dimostrato di considerare come valore irrinunciabile della loro vita professionale". "Il Consiglio Superiore della Magistratura deve valutare in tempi brevi e con l'autorevolezza che la Costituzione gli assegna i problemi tecnici e le sofferenze professionali che appaiono trasparire dalla vicenda". "Nessuno deve delegittimare l'istituzione giudiziaria per non, anche involontariamente, legittimare la cultura della illegalità mafiosa", ha poi aggiunto il segretario di Unicost. Sui vincoli temporali (8 anni) posti da una circolare del Csm alla permanenza di magistrato alla Dda, Roja ha osservato che "siste una regola stabilita dal Consiglio Superiore della Magistratura per contemperare esigenze di professionalità e di turnazione per la quale i pubblici ministeri destinati alla Direzione Distrettuale Antimafia devono essere destinati ad altro incarico dopo aver maturato il termine massimo di permanenza previsto. La regola può essere rivista ed eventualmente modulata secondo la professionalità specifica del magistrato impegnato nella lotta alla criminalità mafiosa che, in quanto tale, impone conoscenze e metodologie investigative peculiari". <strong>Formazione delle tabelle di composizione, per il biennio 2002-2003, della Corte di Appello di Avellino</strong> Poi Camerino, Brescia, Parma, Piacenza, Macerata e poi proroga del dr. Auriemma
    1:56 Durata: 2 min 38 sec