29 GEN 1999

Procedimento contro il dr. Pio Ferrone

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 32 min 39 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

L'udienza ha inizio alle 9.35 e termina alle 10.42 con la sentenza di assoluzionePresidenza del vicepresidente Giovanni Verde Il CSM nelle agenzie di stampa GIUDICI E MASSONERIA: CSM ASSOLVE PROCURATORE POTENZA FERRONE (AGI) - Roma, 29 gen.

- Assolto dall'accusa di aver mancato ai propri doveri per essersi iscritto venti anni fa, e per un brevissimo periodo, ad una loggia massonica "regolare".

La sentenza e' stata emessa oggi dalla sezione disciplinare del CSM nei confronti del procuratore presso la Pretura circondariale di Potenza Pio Ferrone.

Il "tribunale" di Palazzo dei Marescialli ha cosi'
rivisto la decisione emessa nei confronti del magistrato nell'ottobre 1996, quando gli inflisse la sanzione dell'ammonimento per il solo fatto di aver - con l'affiliazione alla loggia "Athernum" di Pescara (luglio 1978) - prestato il giuramento massonico.

La vicenda di Ferrone e' tornata al vaglio della sezione disciplinare avendo la Corte di Cassazione, nel novembre '97, accolto il ricorso con il quale il magistrato aveva chiesto l'annullamento della sentenza di due anni e mezzo fa.

Allora gli venne contestato di aver assunto, con quel giuramento, "impegni incompatibili con i doveri di trasparenza, di imparzialita' e di soggezione soltanto alla legge" cui ogni magistrato e' tenuto.

Non venne pero' tenuto conto del fatto che l'affiliazione fu brevissima e che solo molti anni dopo, all'inizio del '90, il CSM, con precise delibere, ha considerato incompatibile con la giurisdizione anche l'iscrizione ad una loggia regolare.

E' sulla base di queste considerazioni che un anno fa la Cassazione annullo' la sentenza disciplinare a carico di Ferrone.

Oggi i consiglieri di Palazzo dei Marescialli ne hanno tenuto conto, tanto piu' che hanno appurato che il procuratore circondariale non si e' mai interessato alle attivita' massoniche (pur nel brevissimo periodo in cui e' stato affiliato), che non dette mai contributi, che prese subito le distanze.

Da non sottovalutare, poi, come detto, la lontananza nel tempo di quella affiliazione.

leggi tutto

riduci