11 FEB 2004

CSM - Plenum dell'11 febbraio 2004, seduta pomeridiana

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 2 ore 2 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

All'ordine del giorno: 1) Concorsi: bozza di un bando di concorso per Uditori Giudiziari 2) Nomina dei referenti distrettuali per la formazione dell'area di Napoli 3) Parere espresso dalla Sesta Commissione su un decreto Legge in aula al Senato 4) Pratiche di Ottava Commissione rinviate dalla seduta del 5 febbraio 2004 5) Pratiche urgenti di Nona Commissione 6) Copertura posti 7) Pratiche di Quarta Commissione: idoneità 8) Il CSM nelle agenzie di stampa.

Registrazione audio di "CSM - Plenum dell'11 febbraio 2004, seduta pomeridiana", registrato mercoledì 11 febbraio 2004 alle 00:00.

La
registrazione audio ha una durata di 2 ore e 2 minuti.

leggi tutto

riduci

  • Presidente sull'ordine dei lavori: Marotta dà informazioni

    <strong>Indice</strong><br>La seduta ha inizio <strong>alle 15.48</strong><br>Presidenza del Consigliere <strong>Nicola Buccico</strong>
    0:00 Durata: 1 min 30 sec
  • Presidente e poi Meliadò e Di Federico

    <strong>Concorsi: bozza di un bando di concorso per Uditori Giudiziari</strong> Seguito della discussione, dopo una comunicazione da parte della d.ssa Celentano del Ministero della Giustizia
    0:01 Durata: 12 min 22 sec
  • Marotta, Mammone, Aghina e Berlinguer

    0:13 Durata: 16 min 6 sec
  • Presidente, poi De Nunzio e di nuovo il Presidente

    Voto sul ritorno in Commissione a scopo di interlocuzione col Ministero: <em>approvato</em>
    0:29 Durata: 3 min 32 sec
  • Presidente, poi Berlinguer e Spangher sull'ordine dei lavori

    Si rinvia questa pratica come richiesto da Berlinguer e si passa alla successiva Altra pratica rinviata <strong>Nomina dei referenti distrettuali per la formazione dell'area di Napoli</strong>
    0:33 Durata: 1 min 52 sec
  • Salmè, relatore, illustra anche un emendamento

    <strong>Parere espresso dalla Sesta Commissione su un decreto Legge in aula al Senato</strong> Relazione
    0:35 Durata: 22 min 8 sec
  • Presidente e poi Salvi che illustra altri emendamenti, poi Aghina e Marini per altri emendamenti

    0:57 Durata: 16 min 16 sec
  • Presidente e poi Lo Voi sulla conservazione dei dati di traffico telefonico, al termine, brevemente, Salvi

    Continua la discussione sugli emendamenti
    1:13 Durata: 8 min 47 sec
  • Presidente e poi De Nunzio, correlatore, replica sugli emendamenti

    1:22 Durata: 5 min 15 sec
  • Presidente e poi Salmè, relatore, in replica, quindi Marini. Si passa al voto

    Voto sugli emendamenti Marini: <em>respinti</em><br>Voto sul testo con tutti gli altri emendamenti
    1:27 Durata: 7 min 3 sec
  • Dichiarazioni di voto di Fici

    Voto sul parere come emendato da Aghina, Salmè e Salvi: <em>approvato</em>
    1:34 Durata: 1 min 20 sec
  • Presidente e epoi Stabile e Marini

    <em>Approvate tutte</em> meno alcune che vengono votate a parte <br>Pratiche di Ottava Commissione rinviate dalla seduta del 5 febbraio 2004 <strong>Attribuzione di funzioni</strong>
    1:36 Durata: 2 min 16 sec
  • Presidente e poi Stabile, relatore

    <em>Approvate</em> Pratiche numero 13, dr.Monardo, 14, dr. Elzi, 15, Di Mento, 16, dr. Arancio, 17, dr. Arancio
    1:38 Durata: 1 min 45 sec
  • Presidente

    <em>Approvate</em> <br>Pratiche urgenti di Nona Commissione <strong>Ricorsi amministrativi</strong>
    1:40 Durata: 36 sec
  • Mammone, relatore

    <em>Approvata</em> Pratica D'Avorio
    1:40 Durata: 19 sec
  • Presidente e poi Civinini, relatore

    <em>Presa d'atto</em> e <em>presentazione progetti</em> <strong>Rete Europea di Formazione Giudiziaria</strong>
    1:41 Durata: 1 min 24 sec
  • Presidente e poi Fici, Civinini, Ventura Sarno, relatori

    <em>Approvate tutte</em> Si torna all' ordine del giorno ordinario Pratiche di Terza Commissione <strong>Copertura posti</strong>
    1:42 Durata: 3 min 15 sec
  • Menditto, relatore

    <em>Approvate tutte</em> <br>Pratiche di Quarta Commissione <strong>Idoneità alle funzioni direttive superiori</strong>
    1:45 Durata: 1 min 16 sec
  • Presidente e poi Riello, relatore, poi Menditto

    <em>Approvate tutte</em> <strong>Idoneità alla nomina a Magistrato di Cassazione</strong> <strong>Altre progressioni in carriera</strong>
    1:47 Durata: 1 min 7 sec
  • Ventura Sarno, relatore

    <em>Approvata la non idoneità</em> <strong>Idoneità alle funzioni direttive superiori</strong> Dr. Gentile
    1:48 Durata: 4 min 40 sec
  • Mammone e il Presidente

    <em>Rinviata al giorno dopo</em> D.ssa Cassaniello
    1:53 Durata: 57 sec
  • Menditto, relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Nomina a Magistrato di Cassazione</strong> Dr. Angelo Giorgianni
    1:53 Durata: 4 min 58 sec
  • Mammone, relatore

    <em>Rinviata al giorno dopo</em> Si riprende la pratica d.ssa Cassaniello
    1:58 Durata: 3 min 17 sec
  • Presidente

    <em>Approvate tutte</em><br>La seduta viene segretata <strong>alle 17.50</strong> <strong>Il CSM nelle agenzie di stampa</strong> PARMALAT: PROCURATORE PARMA IN PENSIONE, PLENUM CSM DA' OK<br>PANEBIANCO AVEVA SCRITTO, ME NE VADO PER AGGRESSIONE Roma, 11 feb. (Adnkronos) - Ora e' ufficiale: il procuratore di Parma Giovanni Panebianco ha appeso la toga al chiodo. Il plenum del Csm ha accolto infatti la sua richiesta di andare in pensione, revocando anche la delibera con cui nel marzo dello scorso anno aveva dato l'ok al suo trattenimento in servizio fino a 75 anni. In attesa che venga nominato il suo successore, la Procura di Parma e' retta dal sostituto pg di Bologna Vito Zincani. Panebianco aveva annunciato la sua decisione una decina di giorni fa: ''Le mie -aveva scritto al Csm- non sono dimissioni spontanee ma il frutto di un'aggressione iniziata in indubitabile coincidenza con la vicenda Parmalat. E' in atto un tentativo orchestrato di paralizzare l'attivita' della Procura di Parma -aveva denunciato- proprio nel momento in cui questa si sta impegnando con efficacia e rigore in un compito di immane difficolta'''. Il procuratore di Parma aveva deciso cosi' di giocare d'anticipo: per evitare le conclusioni dell'inchiesta della Prima Commissione di Palazzo dei Marescialli, che il 22 gennaio aveva aperto nei suoi confronti la procedura di trasferimento d'ufficio per incompatibilita' ambientale, dopo la richiesta di rinvio a giudizio per corruzione in atti giudiziari avanzata dalla Procura di Firenze. Ma anche per bloccare l'iniziativa del pg della Cassazione, che alla sezione disciplinare del Csm aveva chiesto di sospendere Panebianco dallo stipendio e dalle funzioni. Due procedure che ora non avranno piu' seguito. CASSAZIONE: PRIMO PRESIDENTE MARVULLI NOMINA IL SUO VICE <br>PASQUALE TROJANO E' IL NUMERO DUE DI PIAZZA CAVOUR (ANSA) - ROMA, 11 FEB - Stanco di aspettare che il Consiglio superiore della magistratura decida il nome del giudice in 'ermellino' che sara' il suo vicario, il Primo presidente della Cassazione, Nicola Marvulli, ha designato, come 'numero due' del Palazzaccio, il presidente titolare della Sesta sezione penale, Pasquale Trojano, decano della Suprema Corte. Infatti con apposito decreto - del 28 gennaio - Marvulli rileva che, sebbene il posto di presidente aggiunto sia vacante dal 25 ottobre 2002, pure non e' prevedibile se ''a tempi brevi potra' concludersi il relativo procedimento presso il Csm''. Cosi' si e' reso ''non ulteriormente procrastinabile'' provvedere alla nomina di un 'alter ego', che possa firmare ''i provvedimenti urgenti'' nei giorni in cui Marvulli non puo' essere in ufficio, per impegni istituzionali o ''imprevedibili impedimenti personali''. Spiegando perche' la scelta e' caduta su Trojano, il Primo presidente sottolinea che e' ''non solo il piu' anziano di tutti i presidenti'', ma possiede anche ''tutte le qualita' che giustificano la piena affidabilita' del rapporto fiduciario che l'espletamento di tale incarico comporta''. Lo scorso ottobre il Csm si era spaccato sulla designazione del presidente aggiunto della Cassazione: in particolare la Quinta commissione di Palazzo dei marescialli aveva registrato una impasse, risoltasi in un niente di fatto, dando quattro preferenze a Michele Carbone e due a Mario Delli Priscoli. <strong>Cessazioni</strong>
    2:01 Durata: 23 sec